NEWS

Giugiaro ringrazia con un annuncio sui giornali

17 luglio 2015

Dopo l'addio all’Italdesign, da lui creata, il designer ideatore di numerosi modelli di grande successo ha voluto ringraziare.

Giugiaro ringrazia con un annuncio sui giornali
TITOLI DI CODA - Come quegli innamorati che comprano una pagina intera per dichiararsi e chiedere la mano dell’innamorata. Solo che in questo caso la pagina acquistata da Giorgetto Giugiaro (foto sopra) e suo figlio Fabrizio, non ha annunciato l’inizio di una storia, ma la sua conclusione. L’iniziativa di Giugiaro padre e figlio è stata presa dopo l’uscita definitiva dall’Italdesign (qui la news), da tempo acquisita dal gruppo Volkswagen ma in cui il designer piemontese aveva mantenuto una presenza qualificante (per l’Italdesign e per il gruppo tedesco).
 
AMORE PER L'AUTO - Giugiaro ha fatto pubblicare poche righe, ma molto eloquenti. Anzitutto trasudano amore per l’auto e per il lavoro di designer, in cui si è impegnato per una vita raggiungendo traguardi che hanno regalato agli automobilisti di tutto il mondo vetture eccezionali. Poi nell’inserzione Giugiaro saluta tutti i suoi collaboratori riconoscendoli fondamentali per il cammino compiuto dall’Italdesign, facendola crescere sino appunto a essere diventata appetibile per il colosso automobilistico tedesco. 
 
IL PIÙ GRANDE DI TUTTI - Altro passaggio significativo  il saluto e ringraziamento a Ferdinand Piech, con cui Giugiaro si è rapportato per molti anni, fino alla fase finale della sua carriera, quando appunto ha ceduto l’Italdesign alla casa automobilistica tedesca. Dunque un saluto e un ringraziamento davvero speciali, come del resto è davvero speciale la figura di Giugiaro, non per nulla eletto nel 1999 car designer del secolo, ma soprattutto padre di una lunghissima sfilza di modelli di tutti i tipi, come l’Alfa Romeo Giulia GT dei primi Anni 60 (quando Giugiaro lavorava per Bertone) alla Fiat Panda del 1980, capolavoro di semplicità, razionalità ed economia (vedi qui le sue auto più significative).




Aggiungi un commento
Ritratto di truthorno
19 luglio 2015 - 20:50
Il più importante gruppo automobilistico al mondo... chi lo ha stabilito? diciamo uno dei più importanti.
Ritratto di Francesco Noto
20 luglio 2015 - 13:00
Il più importante è esatto. Lo dicono le vendite.
Ritratto di Highway_To_Hell
20 luglio 2015 - 15:38
Ehm, no, per nulla: se il criterio fosse quello delle vendite, il più importante gruppo automobilistico al mondo (stanti i risultati del 2014) risulterebbe essere toyota. Ma poi, chi ha stabilito che l'importanza di gruppo si misuri nelle vendite che fa? Tu? E sulla base di quale raffinata considerazione di economia aziendale? Sono curioso... La verità è che qualsiasi oste direbbe che il suo vino è il più buono: ovviamente chi di vini non ne capisce alcunché annuisce frettolosamente...
Ritratto di Francesco Noto
20 luglio 2015 - 15:57
Ho ... messo in mare una zampa di gallina ed ho preso un polpo. Funziona sempre. Quando avrai capito la differenza tra automobili ed automezzi, ne riparleremo. (Dati al 31/12/2014). Quanto al resto, non me ne può fregare ...
Ritratto di Highway_To_Hell
20 luglio 2015 - 16:02
A dire il vero ci sono diversi "Franceschi" che su diversi siti dedicati alle auto scrivono diverse boiate, salvo poi, quando viene fatto loro presente, dire che lo hanno fatto apposta per vedere chi abboccava... Diversamente da quello che pensa il loro ego un po' ipertrofico, sempre boiate i loro scritti rimangono...
Ritratto di Francesco Noto
20 luglio 2015 - 18:02
Polpacchione, devi studiare la differenza tra automobili ed automezzi. Oh, questo guarda il dito e non la luna. Ma togliti davanti.
Ritratto di Fojone
20 luglio 2015 - 20:47
certo che tu Highway abbocchi proprio sempre... :)
Ritratto di luigi sanna
22 luglio 2015 - 14:13
5
Bèh... è relativo! Ormai sono anni che si usperano a vicenda, Toyota/Vag... Quindi, Giugiaro quando dice "la più importante", non si sbaglia più di tanto. Mi fa sorridere la lettera in se! Sopratutto l'ultima parte, alquanto ambigua, non si capisce se ironica, o altro....
Ritratto di truthorno
20 luglio 2015 - 17:54
Non credo si misurino sulle vendite la grandezza, e comunque basta un calo del mercato Cinese (che è già iniziato) e bye bye Vw.
Ritratto di supermax63
20 luglio 2015 - 23:54
Condivido l'osservazione:"uno dei gruppi automobilistici più importanti" Non tracuriamo il fatto che il Giappone è stato colpito da un terremoto/tsunami che ha rallentato/azzerato la produzione di veicoli per diverso tempo e nonostante ciò il primo Gruppo Automobilsitico Mondiale è TOYOTA.Legittimamente a Franceso Noto ed eventuali seguaci la produzione Giapponese e TOYOTA può fare schifo ed esiste ai suoi occhi solo il Gruppo Volkswagen...
Pagine