Momenti di Gloria per l'Alfa Romeo

13 marzo 2013

Lo IED ha presentato a Ginevra la concept car Gloria realizzata da venti studenti del master in Trasportation Design.

Momenti di Gloria per l'Alfa Romeo

GIOVANI E PROMETTENTI - Per ora sono solo studenti ma saranno presto i nuovi professionisti del settore automobilistico. Le premesse non sono affatto male, basta guardare cosa sono stati capaci di fare con l'Alfa Romeo Gloria, concept di berlina sportiva a quattro porte. Parliamo naturalmente della concept car realizzata dagli allievi del Master in Trasportation Design in collaborazione con il Centro Stile Alfa Romeo, presentata in anteprima mondiale al Salone di Ginevra. 

BERLINA O COUPÉ? -  La berlina, lunga 470, larga 192 e alta 132 cm, è stata pensata per un ipotetico lancio in America e Asia dove è ancora forte l’immagine del “made in Italy”. Immagine che sarà ulteriormente rafforzata dal debutto della nuova coupé 4C. Percorsa da linee decise che corrono lungo la fiancata fino all’estremità posteriore, l'Alfa Romeo Gloria ha un frontale aggressivo dominato dal tradizionale scudo Alfa Romeo. Ben riuscita anche la coda, con i sottilissimi gruppi ottici a led a sviluppo orizzontale e gli scarichi triangolari integrati nel paraurti. Non mancano i richiami alla tradizione del marchio come le strisce di pelle anteriori sul cofano motore che rimandano alle cinghie di cuoio per i bauli delle storiche vetture Alfa Romeo.

 

Aggiungi un commento
Ritratto di MatteFonta92
13 marzo 2013 - 17:19
3
Davvero stupenda, spero che possa venirne fuori un'auto prodotta in serie... e, a mio parere, tutte le Alfa del futuro dovrebbero adottare un family feeling con un design simile a quest'auto! Verrebbero fuori degli autentici capolavori stilistici!
Ritratto di mustang54
13 marzo 2013 - 17:37
2
quel tipo di università x il design automobilistico...Peccato sarà x la prossima vita...
Ritratto di Yellowt
14 marzo 2013 - 09:45
Avresti perso il tuo tempo. A parte che non ricordo una singola creazione dello ied effettivamente prodotta nemmeno in piccola serie ma in ogni caso in campo automobilistico sono gli ingegneri a comandare. I designer seguono e a volte nemmeno quello dato che l'aerodinamica e le prestazioni dinamiche non sono certo cose da disegnare su un pezzo di carta.
Ritratto di Montreal70
14 marzo 2013 - 15:29
Ti sbagli, e di grosso. Designer non significa disegnatore, bensì progettatore. All'IED non si impara semplicemente a tenere in mano una matita. Inoltre, ci sono strette collaborazioni con il gruppo Fiat e durante la scuola, si fanno degli stage presso le aziende. Per contro, è una scuola privata e andarci costa almeno 10mila euro l'anno. Più le spese per vivere a Torino, o a Roma.
Ritratto di Yellowt
14 marzo 2013 - 15:59
Ma lo hai frequentato? Parlo con cognizione avendo studiato e vissuto a Torino. Fiat (e GM anche se a torino fa soprattutto ricerca motoristica ) va a cercare giovani brillanti ad ingegneria dell'autoveicolo, facoltà multidisciplinare nata praticamente per FIAT e che sforna teste che sono contese da tutte le società del mondo. Solo un'altra facoltà al mondo ha le stesse caratteristiche. Numero chiuso, selezione durissima. Altro che pagare 10000 e più per essere ammessi a corsi che al termine nemmeno ti permettono di essere laureato. In pratica compri il pezzo di carta, non lo guadagni. Poi per carità, in tanti settori da una formazione specifica ( arte, arredamento ) e di alto livello ma sotto questi "prototipi" non c'è nulla. Sono irrealizzabili. I protipi veri sono quelli come la 4c, pensati con in testa l'industrial design e la produzione. Non fatti per stupire a livello estetico ma senza nessuna possibilità di produzione di serie...
Ritratto di Montreal70
15 marzo 2013 - 09:01
Penso che tu abbia le idee un pò confuse al riguardo. Realizzare un prototipo funzionante come fosse niente è una cosa che va ben oltre le possibilità di una scuola. L'IED forma giovani designer, gli ingegneri sono un'altra cosa. Che sia un pezzo di carta sarà anche vero, ma intanto entri a lavorare in Fiat, seppur non pagato. Per far parte di un centro stile automobilistico, non ci sono molte altre alternative.
Ritratto di Chromeo
13 marzo 2013 - 21:25
Complimenti allo IED lo stile Coupè a 4 porte mi ricorda quello della RX-8, speriamo che ne presentino una versione come motore, cambio ecc... insomma un'auto vera e non solo una carrozzeria vuota, comunque mi piace molto, ancora complimenti allo IED mi piacerebbe molto entrarci
Ritratto di Chromeo
13 marzo 2013 - 21:25
Complimenti allo IED lo stile Coupè a 4 porte mi ricorda quello della RX-8, speriamo che ne presentino una versione come motore, cambio ecc... insomma un'auto vera e non solo una carrozzeria vuota, comunque mi piace molto, ancora complimenti allo IED mi piacerebbe molto entrarci
Ritratto di bubu
13 marzo 2013 - 22:21
ma che bella! da lasciare senza parole.... se diventasse di serie sarebbe una tra le più belle auto!
Ritratto di yeu
13 marzo 2013 - 22:30
Sia il superlativo frontale che gli interni, sono avveniristici, proprio come deve essere una vera Alfa Romeo.
Pagine