NEWS

GM-ebay, accordo per vendere le auto direttamente online

11 agosto 2009

Per ora l'iniziativa è attiva solo in California e vi hanno aderito 225 concessionari ma dopo l'8 settembre, quando la fase sperimentale sarà conclusa, il progetto potrebbe estendersi prima a tutti gli Usa e poi al resto del mondo.

LA CRISI AGUZZA L'INGEGNO - Molti analisti del settore auto hanno sempre sostenuto che la crisi avrebbe "ripulito" il settore auto e portato un po' di innovazione in un mercato un po' troppo statico. Oggi arriva una piccola rivoluzione: un colosso dell'auto come General Motors ha stipulato un accordo con la società di aste online, ebay, per vendere i propri modelli direttamente online.

Il fenomeno della vendita di auto online non è nuovo, ma fino ad ora era sempre stato legato a concessionari indipendenti che tentavano di cavalcare l'onda di Internet. È invece la prima volta che uno dei gruppi automobilistici più grandi al mondo decide di vendere i propri prodotti direttamente online.

IN VIA SPERIMENTALE - Per ora il progetto è partito in via sperimentale solo in California e si concluderà l'8 settembre. Hanno aderito all'iniziativa 225 concessionari, ma non è da escludere che, se il progetto avrà successo, possa essere esteso a tutti gli Stati e Uniti e, perchè no, anche al resto del mondo.

AL PREZZO DI LISTINO O ALL'ASTA - Ci sono due modi per acquistare un'auto su gm.ebay.com. La si compra al prezzo di listino e la si fa recapitare al concessionario più comodo per il cliente o, come per un pc portatile o un telefonino o una canna da pesca, la si compra attraverso un'asta online, nella speranza di spuntare un prezzo più basso.

Crediamo, onestamente, che comprare una vettura a prezzo di listino per farsela spedire al concessionario più vicino non abbia molto senso. Perchè  dovrei comprarla a prezzo di listino su Internet se posso vederla e toccarla con mano da un concessionario, magari ottenendo uno sconto nella trattativa? Di fatto vendere a prezzo di listino significa incentivare la vendita all'asta, che è il vero business di ebay.

SEMPRE DI PIÙ LA RETE - La decisione di vendere online i marchi Chevrolet, Buick, Gmc e Pontiac è arrivata dopo alcune ricerche di mercato condotte dalla GM, secondo cui nel 2008 più del 75% dei consumatori ha utilizzato Internet per cercare la propria auto. Questa nuova modalità di vendita potrebbe appunto rappresentare un aiuto per superare la crisi del mercato e soprattutto quella in cui versa il Gruppo di Detroit.





Aggiungi un commento