NEWS

Gruppo Volkswagen: investimenti per 34 miliardi

17 novembre 2017

Il Gruppo tedesco guarda al futuro e promette di investire fra il 2018 e il 2022 in motori elettrici, guida assistita e digitalizzazione.

Gruppo Volkswagen: investimenti per 34 miliardi

TANTA CARNE AL FUOCO - Gli obiettivi del gruppo Volkswagen per il futuro sono talmente ambiziosi che il suo numero uno, Matthias Müller, è arrivato persino a dire che l’azienda sta reinventando l’auto. Questa convinzione è basata sulla mole di investimenti che il gruppo ha in programma, nel tentativo di sviluppare per la fine del 2022 nuove tecnologie in materia di guida assistita, motori elettrici, servizi di mobilità e digitalizzazione. Il costruttore tedesco intende investire 34 miliardi di euro in questi ambiti, stando a quanto contenuto nel piano di sviluppo 2018-2022, riservando gran parte della somma ai motori ibridi ed elettrici. È su queste forme di alimentazione che la Volkswagen ha puntato e che sfrutterà per diminuire l’impatto sull’ambiente dei nuovi modelli, che entro il 2030 saranno completamente elettrificati cioè avranno almeno una variante con un qualche tipo di alimentazione elettrica.

LA CASA DELLE ELETTRICHE - Una parte dei 34 miliardi servirà infatti per finanziare la costruzione della piattaforma MEB (nelle foto), progettata da zero e riservata alle automobili elettriche a batterie, a partire dalla berlina a cinque porte attesa nel 2019 fino al van ispirato al modello di stile ID Buzz (arriverà nel 2022). Il gruppo Volkswagen ripeterà la strategia messa in atto con la piattaforma MQB, utilizzata da svariati modelli con i marchi Audi, Seat, Skoda e Volkswagen, ma in questo caso la meccanica sarà specifica dei modelli a zero emissioni. Tutte le auto basate sulla piattaforma MEB verranno costruite nell’impianto tedesco di Zwickau, dove oggi sono fabbricate le Volkswagen Golf berlina e station wagon, la Passat station wagon e le carrozzerie delle Bentley Bentayga e Continental. Da fine 2018 la Passat verrà trasferita nello stabilimento di Emden, fa sapere la casa tedesca, mentre le Golf verranno spostate a Wolfsburg non appena arriverà la nuova generazione.

Aggiungi un commento
Ritratto di BARRACUDA74
17 novembre 2017 - 19:04
Personalmente non ho mai comprato una vag, e non e' neanche mia intenzione farlo... pero' sono e resteranno sempre i numeri uno. Chi cerca affidabilita' qualita' e tecnologia in un' auto, non puo' rivolgersi altrove, bisogna essere obiettivi.
Ritratto di calogeroc
17 novembre 2017 - 19:15
1
Per violazione della policy del sito.
Ritratto di Rock_or_bust
17 novembre 2017 - 19:23
Ehi, è tornato il Pimpero... era un po' che non si faceva vivo...
Ritratto di lucios
18 novembre 2017 - 08:31
3
Ci sono tante altre marche che sono altrettanto affidabili, se non superiori, alle tedesche. Le giap ad esempio non sono da meno. Ed anche le coreane......
Ritratto di hulk74
18 novembre 2017 - 13:48
Condivido, ma VAG è stata costretta a guardare avanti in fretta, e questo la mette decisamente all'avanguardia in molti aspetti... Poi Mercedes certo non sta a guardare, BMW sta intraprendendo una staffa diversa (dettata dalla collaborazione con Toyota), Hyundai sta progredendo a grandi passi in tutti i campi, Honda si sta riprendendo da un periodo sornione, Renault sta galoppando verso il futuro... FCA sta andando, con calma, ma sta andando, anche se ho la sensazione che verrà venduta
Ritratto di lucios
18 novembre 2017 - 13:56
3
L'unica che sta indietro sul piano dell'innovazione è proprio FCA. Anche se, bisogna ammetterlo, i motori termici li fa buoni. Purtroppo è il contorno che non cura tanto (interni, componentistica, ecc.). Anche il gruppo Renault, in questo ultimo aspetto, è ancora un po' indietro.
Ritratto di carlo1967
22 novembre 2017 - 14:05
Esatto è questo il problema per FCA.
Ritratto di carlo1967
22 novembre 2017 - 14:06
Verissimo a parte Giulia e Stelvio, il resto fuffa d'annee!!
Ritratto di _NightHawk_
18 novembre 2017 - 14:00
Forse sarà anche come dici tu, ma, a pari livello, esteticamente non c'è paragone. Mi piacerebbe trovare una valida alternativa alle tedesche, ma purtroppo al momento non ce n'è (parlando di auto per comuni mortali s'intende).
Ritratto di lucios
18 novembre 2017 - 14:54
3
Spesso, a parità di allestimento, le tedesche offrono molto meno!
Pagine