NEWS

Arriva in Italia la suv cinese Haval H2

Pubblicato 06 giugno 2019

La Haval H2 è una suv dalle dimensioni compatte con un motore 1.5 benzina/Gpl da 140 CV. Prezzi a partire da 17.900 euro.

Arriva in Italia la suv cinese Haval H2

PUNTA AL PRIMATO - La Great Wall è uno dei primi gruppi automobilistici in Cina, dove l’anno scorso ha consegnato 1.053.039 milioni di automobili, comprese quelle con il marchio Haval specializzato in suv di qualità superiore rispetto alla Great Wall. La Haval ha obiettivi ambiziosi, perché stima di vendere 2 milioni di auto l’anno entro il 2023 e punta a diventare il primo costruttore al mondo di suv, tanto da aver previsto l’arrivo di venti nuovi modelli, compreso un suv elettrico alimentato a idrogeno. Ora il rampante marchio Haval sbarca in Italia grazie alla società bresciana Eurasia Motor Company, la stessa che importa da anni anche le Great Wall.

PUNTA SUL PREZZO - La prima Haval ad arrivare in Italia è la H2, una suv che punta molto sul favorevole prezzo d’acquisto: è lunga 433 cm, pochi cm in meno di Jeep Compass e Nissan Qasqhai, ma il suo prezzo è di 17.900 per l’allestimento Easy e 19.900 euro per quello Premium. La Haval H2 non ha gli aiuti alla guida delle rivali più blasonate, ma compresi nel prezzo ci sono sei airbag, i sensori di distanza, il regolatore di velocità, il climatizzatore, la connettività bluetooth, il volante e il pomello del cambio in pelle e le ruote di 18”, mentre la H2 Premium ha di serie anche i sedili in pelle regolabili elettricamente, il “clima” bizona, lo stereo con presa usb, il tetto apribile elettrico e lo schermo di 8” nella consolle (costa 480 euro per la H2 Easy). Si pagano a parte la vernice metallizzata e lo schermo di 9”.

BENZINA E GPL - Il motore della Haval H2 è un 4 cilindri aspirato a benzina di 1.5 litri con 140 CV di potenza con doppia alimentazione benzina/Gpl; l’impianto è compreso nel prezzo di entrambi gli allestimenti. Il cambio è manuale a 6 marce, la trazione anteriore. L’aspetto della suv cinese è all’insegna della sobrietà, ma non mancano alcuni dettagli originali: la grande mascherina cromata dà una certa personalità all’anteriore, dove spiccano anche le luci diurne a led, (di serie) mentre l’emblema nel montante posteriore del tetto è ispirato ad alcune suv europee. La Haval offre una garanzia di 3 anni o 100.000 km sui nuovi modelli acquistati presso le proprie concessionarie.

Haval H2
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
15
10
12
21
68
VOTO MEDIO
2,1
2.07143
126




Aggiungi un commento
Ritratto di 82BOB
6 giugno 2019 - 21:54
Linea datata e poco originale! Bene il prezzo, la garanzia e l'alimentazione gpl, male l'assenza del 4x4! Non so di preciso a chi possa essere indirizzata... Nel low-cost le DR sono più sfizione. Staremo a vedere la qualità...
Ritratto di Giuliopedrali
6 giugno 2019 - 22:10
La DR4 è più economica e penso spaziosa di questa Haval in realtà, però questa è più SUV, e il marchio Haval è una garanzia, peccato che importino proprio questa modesta Haval H2 invece delle spettacolari H6 troppo grandi per noi. Però una ragione c'è, questa Haval è importata dall'importatore di Bolzano che importa anche la Great Wall, non è importata ufficialmente dall'Haval cinese, se no arriverebbero le Haval nuove (che anche se disegnate proprio per i cinesi) ci farebbero vedere i sorci verdi: e sono le cinesi che mi piacciono di meno...
Ritratto di Fr4ncesco
7 giugno 2019 - 00:57
2
Solo le ultime MG sono passabili, come le Coreane negli anni '90 e 2000. Comparto tecnico non all'altezza delle rivali ma qualità percepita discreta, 7 anni di garanzia e linea più personali. Haval, Dr, Great Wall sono buone per andare a funghi.
Ritratto di Giuliopedrali
7 giugno 2019 - 18:00
Le ultime ma non ultimissime MG solo per dirne una, a parte che sono considerate davvero buone dalla stampa britannica sono al quarto posto nelle vendite in UK Wales Galles, prima di Golf, Qashqai, Focus ecc, quarto posto in Galles per la neanche tanto moderna MG ZS SUV su 400 modelli venduti in Galles UK (Bestsellingcars.blog di oggi 7 giugno: UK Nations)... E ora arriva la fantascientifica MG HS... Ragazzi qui è un bagno di sangue.
Ritratto di Fr4ncesco
8 giugno 2019 - 00:11
2
In GB ha un marchio popolare ed fatta in loco, qui il marchio avrebbe lo stesso appeal delle british motor company, per chi si ricorda MG, comunque senza una rete commerciale su cui affiliarsi non andrebbe da nessuna parte, pur essendo una nuova coreana di un tempo e 10 volte meglio di queste cacche di Haval e Dr.
Ritratto di Giuliopedrali
8 giugno 2019 - 09:26
Primo non è neppure assemblata in UK, MG è SAIC cinese non centra niente con MINI o Longbridge oggi, secondo sta arrivando anche la MG elettrica, la rete commerciale è comunque ex novo anche in UK e i dati di vendita sono semplicemente impressionanti, guardare Bestsellingcars.blog UK Nation (UK Wales) forse è la notizia più clamorosa d'Europa. E aspetta che arrivino i nuovi modelli (HS ad esempio).
Ritratto di alex_rm
8 giugno 2019 - 12:24
Gli inglesi sono rimasti molto attaccati(e nostalgici) al marchio MG e le comprano nonostante ora siano auto cinesi fatte in Cina,è più inglese una qasqai fatto a sunderland o una Civic fatta a swindow.Discorso che fanno gli statunitensi che comprano auto moltissime auto giapponesi fatte in USA rispetto alle Ford fatte fuori dagli USA.
Ritratto di Giuliopedrali
8 giugno 2019 - 18:49
Non credo proprio se non c'è un minimo di qualità. Somiglia un pò al successo della Tipo da noi (il successo sconvolgente della MG ZS SUV in UK, in Galles è quarta su 300 modelli disponibili!!!), qualità così e così ma buona per tante ragioni e alla fine è pure fatta in Turchia la Tipo come questa MG è cinese, però vuol dire che piace.
Ritratto di Michiflanoalila
6 giugno 2019 - 22:41
Secondo me chi si avventura in imprese del genere va premiato a prescindere. il design è datato ma i numeri e le dotazioni sono quelle che un italiano medio cerca.
Ritratto di manuel1975
6 giugno 2019 - 23:38
altra merdo macchina di qualità scadente con motore aspirato che non ha senso
Pagine