Honda CR-V: nel 2018 arriva la Hybrid

6 settembre 2017

La nuova generazione della Honda CR-V, prevista il prossimo anno, dice addio al motore diesel in favore di una versione ibrida.

Honda CR-V: nel 2018 arriva la Hybrid

SOLO BENZINA O IBRIDO - La casa giapponese rinuncia al motore diesel sulla Honda CR-V 2018, completamente rinnovata rispetto a quella attualmente in vendita, e lo sostituisce con un ibrido a basso impatto ambientale, che sarà in vendita dal prossimo anno dopo l’anteprima al Salone dell’automobile di Francoforte (12-24 settembre). In questo modo il costruttore giapponese anticipa una tendenza che dovrebbe imporsi nel futuro, alla luce dei problemi che i motori a gasolio troveranno a rispettare le normative anti-inquinamento e del successivo incremento dei costi di sviluppo. Il motore ibrido viene mostrato per la prima volta sulla vettura laboratorio Honda CR-V Hybrid Prototype (nelle foto), che prefigura le novità attese il prossimo anno sulla nuova edizione della suv media, concorrente delle Ford Kuga e Toyota RAV4.

TRE MODALITÀ - L’ibrido si chiama i-MMD (Intelligent Multi-Mode Drive) ed è composto da un benzina 2.0, da un motore elettrico e da un piccolo generatore. La casa giapponese ha optato per un ibrido tradizionale, dove le batterie si possono ricaricare in movimento e non dalla presa di corrente, ma il sistema di bordo è in grado comunque di far viaggiare l’auto ad emissioni zero: ciò avviene nella modalità di guida EV Drive. Il programma Hybrid Drive trasforma il motore a benzina nel generatore di potenza per quello elettrico (aumentano così le percorrenze in elettrico), mentre l’Engine Drive dà priorità al benzina e gli affianca l’elettrico in caso di brusche riprese. La Honda sostiene di aver lavorato molto sul programma che gestisce il funzionamento dell’ibrido, al fine di migliorarne l’efficacia a seconda del percorso.

STILE CONSERVATIVO - In attesa di conoscere altri dettagli, il costruttore ha anticipato che la Honda CR-V Hybrid si avvale di una trasmissione a rapporto singolo e non di un classico cambio automatico con le marce. L’altro motore disponibile per la CR-V 2018 sarà il benzina turbo da 1.5 litri, già visto sulla Civic. Le novità della suv sono meno ricche per la carrozzeria, stando a quanto anticipato, che verrà aggiornata in continuità con l’edizione oggi in vendita: cambiano la mascherina, i fascioni ed i fanali posteriori, ora a forma di L. 

Honda CR-V
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
37
22
14
11
7
VOTO MEDIO
3,8
3.78022
91
Aggiungi un commento
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
6 settembre 2017 - 17:07
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di ELAN
6 settembre 2017 - 17:41
1
Cambio a variazione continua simile a HSD direi. Gli ibridi col doppia frizione sono gli i-DCD (intelligent dual clutch drive) ma che io sappia sono destinati al solo Giappone, dove vendono sia HR-V (Vezel) che Jazz (Fit) con questa tecnologia.
Ritratto di xtom
6 settembre 2017 - 21:51
Non ha proprio il cambio. È un sistema ibrido semplificato ed evoluto. In pratica fino agli 80 Km/h la trazione è affidata solo al motore elettrico, se le batterie si scaricano il motore a benzina fa girare il generatore che alimenta il motore elettrico. Oltre gli 80 Km/h una frizione automatica collega il motore a benzina alle ruote, con un rapporto fisso assimilabile ad una sesta marcia, il motore elettrico se serve da una mano nelle accelerazioni.
Ritratto di NickM
7 settembre 2017 - 09:06
Esatto, più o meno lo stesso schema della Mitsubishi Outlander ibrida.
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
7 settembre 2017 - 09:29
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di Ercole1994
7 settembre 2017 - 11:07
L'unica ibrida con il doppia frizione, è la Hyundai Ioniq.
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
7 settembre 2017 - 11:12
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di Ercole1994
7 settembre 2017 - 12:17
I giapponesi difficilmente si staccheranno dal CVT, visto che lo considerano "sacro" per le loro auto. Forse qualche ibrida europea, sarà dotata in futuro del doppia frizione.
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
7 settembre 2017 - 12:28
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di rele
8 settembre 2017 - 22:04
C'è anche la Kia Niro.
Pagine