Honda CR-V: nel 2018 arriva la Hybrid

6 settembre 2017

La nuova generazione della Honda CR-V, prevista il prossimo anno, dice addio al motore diesel in favore di una versione ibrida.

Honda CR-V: nel 2018 arriva la Hybrid

SOLO BENZINA O IBRIDO - La casa giapponese rinuncia al motore diesel sulla Honda CR-V 2018, completamente rinnovata rispetto a quella attualmente in vendita, e lo sostituisce con un ibrido a basso impatto ambientale, che sarà in vendita dal prossimo anno dopo l’anteprima al Salone dell’automobile di Francoforte (12-24 settembre). In questo modo il costruttore giapponese anticipa una tendenza che dovrebbe imporsi nel futuro, alla luce dei problemi che i motori a gasolio troveranno a rispettare le normative anti-inquinamento e del successivo incremento dei costi di sviluppo. Il motore ibrido viene mostrato per la prima volta sulla vettura laboratorio Honda CR-V Hybrid Prototype (nelle foto), che prefigura le novità attese il prossimo anno sulla nuova edizione della suv media, concorrente delle Ford Kuga e Toyota RAV4.

TRE MODALITÀ - L’ibrido si chiama i-MMD (Intelligent Multi-Mode Drive) ed è composto da un benzina 2.0, da un motore elettrico e da un piccolo generatore. La casa giapponese ha optato per un ibrido tradizionale, dove le batterie si possono ricaricare in movimento e non dalla presa di corrente, ma il sistema di bordo è in grado comunque di far viaggiare l’auto ad emissioni zero: ciò avviene nella modalità di guida EV Drive. Il programma Hybrid Drive trasforma il motore a benzina nel generatore di potenza per quello elettrico (aumentano così le percorrenze in elettrico), mentre l’Engine Drive dà priorità al benzina e gli affianca l’elettrico in caso di brusche riprese. La Honda sostiene di aver lavorato molto sul programma che gestisce il funzionamento dell’ibrido, al fine di migliorarne l’efficacia a seconda del percorso.

STILE CONSERVATIVO - In attesa di conoscere altri dettagli, il costruttore ha anticipato che la Honda CR-V Hybrid si avvale di una trasmissione a rapporto singolo e non di un classico cambio automatico con le marce. L’altro motore disponibile per la CR-V 2018 sarà il benzina turbo da 1.5 litri, già visto sulla Civic. Le novità della suv sono meno ricche per la carrozzeria, stando a quanto anticipato, che verrà aggiornata in continuità con l’edizione oggi in vendita: cambiano la mascherina, i fascioni ed i fanali posteriori, ora a forma di L. 

Honda CR-V
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
36
20
13
10
6
VOTO MEDIO
3,8
3.82353
85
Aggiungi un commento
Ritratto di Fxx88
6 settembre 2017 - 17:07
3
Il cambio sarà vero o CVT?
Ritratto di ELAN
6 settembre 2017 - 17:41
1
Cambio a variazione continua simile a HSD direi. Gli ibridi col doppia frizione sono gli i-DCD (intelligent dual clutch drive) ma che io sappia sono destinati al solo Giappone, dove vendono sia HR-V (Vezel) che Jazz (Fit) con questa tecnologia.
Ritratto di xtom
6 settembre 2017 - 21:51
Non ha proprio il cambio. È un sistema ibrido semplificato ed evoluto. In pratica fino agli 80 Km/h la trazione è affidata solo al motore elettrico, se le batterie si scaricano il motore a benzina fa girare il generatore che alimenta il motore elettrico. Oltre gli 80 Km/h una frizione automatica collega il motore a benzina alle ruote, con un rapporto fisso assimilabile ad una sesta marcia, il motore elettrico se serve da una mano nelle accelerazioni.
Ritratto di NickM
7 settembre 2017 - 09:06
Esatto, più o meno lo stesso schema della Mitsubishi Outlander ibrida.
Ritratto di Fxx88
7 settembre 2017 - 09:29
3
Ma da noi non importano ibride con dual clutch?
Ritratto di Ercole1994
7 settembre 2017 - 11:07
L'unica ibrida con il doppia frizione, è la Hyundai Ioniq.
Ritratto di Fxx88
7 settembre 2017 - 11:12
3
Diciamo che non rispecchia esattamente i miei canoni di auto, anche perchè ho letto che gli interni scricchiolano. Speriamo che in futuro propongano più ibride improntate alla guida e non al solo risparmio. Alla fine cambia parecchio tra andare da A a B con uno scooter o con una bella moto a marce, visto che dobbiamo per forza di cose muoverci tanto vale potersi divertire durante il viaggio e non guidare come automi.
Ritratto di Ercole1994
7 settembre 2017 - 12:17
I giapponesi difficilmente si staccheranno dal CVT, visto che lo considerano "sacro" per le loro auto. Forse qualche ibrida europea, sarà dotata in futuro del doppia frizione.
Ritratto di Fxx88
7 settembre 2017 - 12:28
3
Infatti è quello che spero, che anche le europee si stacchino dallo schiavismo del petrolio passando all'ibrido ma rendendolo divertente con un dsg o simili.
Ritratto di rele
8 settembre 2017 - 22:04
C'è anche la Kia Niro.
Pagine