NEWS

Honda CR-V 2018: parliamo di spazio

31 maggio 2018

La nuova generazione della Honda CR-V arriva in autunno, ma già ora ne sappiamo di più sullo spazioso abitacolo.

Honda CR-V 2018: parliamo di spazio

TUTTO PRONTO PER IL VIA - In casa Honda si stanno allestendo i piani per il lancio commerciale della nuova Honda CR-V, previsto per l’autunno 2018. In linea di massima il modello lo si è già conosciuto nello scorso marzo quando fu presentato al salone di Ginevra. La Honda ora inizia a entrare nella fase calda del varo delle vendite cominciando a diffondere notizie più dettagliate. Lo ha fatto oggi con un comunicato che illustra le caratteristiche del nuovo modello sotto il profilo del comfort e degli spazi interni.

PIÙ SPAZIO UTILE - Il primo dato degno di nota è l’aumento di 4 cm del passo rispetto alla precedente Honda CR-V (266 cm invece di 262) portato in dote dalla nuova piattaforma, comune a quella della Civic. Altra variazione dimensionale è l’aumento della larghezza di 3,5 cm si trasformano in maggior spazio disponibile nell’abitacolo, ciò anche se la lunghezza totale resta immutata (461 cm). Migliorano così le misure dello spazio a disposizione degli occupanti, sia dei sedili anteriori che di quelli posteriori. Per esempio chi siede davanti ha mezzo centimetro in più tra testa e padiglione; all’altezza delle anche invece l’incremento dello spazio disponibile complessivo è di 1,6 cm. Così come aumentato 5 centimetri è lo spazio tra la coppia dei sedili anteriori da quelli posteriori.

5 O 7 posti - Tutto ciò assieme a un miglioramento non da poco anche per quel che concerne lo spazio posteriore della Honda CR-V 2018. I nuovi sedili sono abbattibili nel rapporto 60:40 (che si reclinano con un unico movimento). Il pavimento di carico è regolabile su due livelli. Ciò facilita le operazioni di carico e consente di ospitare oggetti di dimensioni di lunghezza importante: fino a 183 cm sulla Honda CV-R a 5 posti e 180 cm su quella a sette posti. L’aumento rispetto alla CR-V attuale è sensibile: 25 cm in più. Le migliorie riguardano poi anche la terza fila di sedili nelle versioni con allestimento a 7 posti, disponibile nella versione a benzina . Grazie allo spazio esistente e alle soluzioni adottate per i sedili, l’accesso e il comfort sui posti posteriori, terza fila compresa, è migliorato, per esempio con l’adozione di sedili reclinabili anche per la terza fila.

ANCHE IBRIDA - La nuova Honda CR-V verrà proposta inizialmente solo con il motore 1.5 VTEC Turbo con cambio manuale a sei rapporti o automatico CVT, anche a trazione integrale. All’inizio del 2019 arriverà poi la versione ibrida, in configurazione a 5 posti, dotata di motore 2.0 e due motori elettrici supporto. L’altezza da terra del corpo vettura è stata aumentata per tutte le versioni di 3,8 cm e raggiunge i 20,8 cm nella versione 1.5 con trazione integrale.

Honda CR-V
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
40
22
14
13
8
VOTO MEDIO
3,8
3.752575
97


Aggiungi un commento
Ritratto di Fr4ncesco
31 maggio 2018 - 18:11
SUV media di ultima generazione (dimensioni, passo, tecnologia), i prossimi delle altre marche saranno simili a questo, in vendita già da un anno e qualcosa in USA e Giappone.
Ritratto di Giuliopedrali
31 maggio 2018 - 19:23
Molto spaziose anche di bagagliaio tutte le Honda e molto affidabili, chi ne ha una è sempre soddisfatto, però è netta la sensazione che si stanno allontanando dall'Europa.
Ritratto di Fr4ncesco
31 maggio 2018 - 21:09
Sempre meno modelli e motori, quì Honda è un marchio di nicchia (spesso da intenditori) mentre nei Paesi del Pacifico è un marchio di Massa.
Ritratto di alex_rm
31 maggio 2018 - 19:42
Vista ad ottobre dell anno scorso per le strade di New York e mi ha fatto una buona impressione,l’eliminazione del diesel non la fare vendere molto in Italia.
Ritratto di Jumputer
31 maggio 2018 - 19:49
Io invece penso che il mondo sta cambiano in fretta adesso anche in Italia e la ibrida supererà nei numeri le vendite degli attuali CR-V diesel . E poi la ibrida ha futuro. Solo i tedeschi insisteranno per motivi di pianificazione industriale... il dieselgate ha accelerato la morte del diesel quindi solo in Italia fanno ancora percentuali importanti... ma la discesa è iniziata e sarà ripida e rapida
Ritratto di MAXTONE
1 giugno 2018 - 10:39
1
Penso accadrà l'esatto contrario: Con l'ibrida potranno ritagliarsi una fetta di mercato che non sono riusciti a fare neppure col diesel i-DTEC 1.6 da ben 160 cv. Il diesel sul RAV4 in Italia pesava per meno del 5% delle vendite. Sono modelli in cui, da quando si è diffuso l'ibrido, la presenza del diesel è diventata del tutto irrilevante. Il discorso dei tedeschi è diverso, perlomeno in italia perché marchi come Mercedes-Benz ad esempio sono da sempre associati al diesel e la loro sparizione dai listini provocherebbe uno stato di "vedovanza psicologica" presso tutti gli appassionati del brand come se di colpo togliessero l'ibrido alla Lexus oramai del tutto associata all'HSD per cui pur non amando il diesel in sé comprendo benissimo il loro attaccamento a questo tipo di motore.
Ritratto di MAURO LINGUA
31 maggio 2018 - 21:06
Bella macchina, ma le dimensioni purtroppo contano in città e grande, tanto grande. va bene per una famiglia di viaggiatori
Ritratto di Rav
31 maggio 2018 - 21:46
3
Bella davanti, decisamente meglio di quella che va a sostituire. Peccato per il posteriore che somiglia a quello del Pajero Sport e sembra arrivare da un'altra auto.
Ritratto di ELAN
1 giugno 2018 - 11:16
1
Purtroppo da noi non ha appeal per giustificare 45.000 euro, peccato. Se sarà decente da guidare ci farò un pensierone salvo che non m'innamori della CX-5 e a patto, soprattutto, di non diventare ancor più morto di fame di adesso.
Ritratto di grande_punto
1 giugno 2018 - 13:59
3
L'auto è validissima e la linea non è male, ma esteticamente c'è qualcosa che non mi convince...