NEWS

Le Hyundai puoi comprarle online

Pubblicato 25 novembre 2020

La Hyundai Italia presenta la nuova piattaforma internet Click to buy, che consente di configurare e ordinare l’auto su internet, comprese la valutazione dell’usato e la scelta di un finanziamento. E la consegna può avvenire a casa.

Le Hyundai puoi comprarle online

BASTA UN CLICK - Si chiama “Click to buy” ed è la nuova piattaforma digitale della Hyundai per la scelta e l’ordine dell’auto. Pensato prima che la pandemia portasse ancor più alla ribalta il mondo degli acquisti online e già operativo, il sistema della Hyundai Italia è il primo in Europa per il marchio coreano, che ha scelto proprio il nostro mercato per lanciare una struttura integrata con la rete dei concessionari che consente di scegliere, ordinare e acquistare un’auto sul web. “Si tratta un nuovo modo di interpretare la relazione del cliente con il costruttore - ha dichiarato Andrea Crespi, direttore della Hyundai Italia - uno strumento completo e funzionale che consente di effettuare tutto il processo di acquisto online, ma anche di decidere di passare dal virtuale al reale in ogni momento, mantenendo sempre la centralità del rapporto tra cliente e concessionaria. L’obiettivo è quello di rendere più semplici, sicuri e convenienti la scelta e l’acquisto di una macchina nuova, sempre con il supporto della concessionaria, ma senza l’obbligo di recarsi fisicamente in salone”. 

IN SEI PASSAGGI - Click to buy, accessibile da qualsiasi dispositivo, sia fisso sia mobile (quindi anche da tablet e smartphone), si basa su sei semplici passaggi che si possono effettuare sul sito dedicato (https://clicktobuy.hyundai.it), mettendo il cliente direttamente in contatto con il personale degli showroom attraverso la “LiveChat”. Gli utenti sono guidati in un percorso personalizzato in base alle loro necessità e ai parametri indicati di volta in volta. Si passa, quindi, dalla scelta del modello (“Seleziona il veicolo”), attraverso filtri che permettono di individuare la categoria di auto preferita, il segmento, il motore, le emissioni di CO2, il budget a disposizione, la valutazione dell’eventuale macchina in permuta e il metodo di pagamento preferito. Il secondo passaggio (“Configura”) è quello della classica configurazione online (con la scelta di colore, accessori e pacchetti), in cui il cliente seleziona il concessionario che preferisce tra i 54 che aderiscono al servizio, dopo averne valutato le offerte. Qui decide se acquistare la vettura con un finanziamento (con il relativo calcolo delle rate mensili) e se ritirarla in concessionaria o riceverla nel luogo preferito (le spese di consegna variano da 200 a 500 euro, in funzione della distanza). Il terzo passaggio è quello dell’offerta (“My Offer”), in cui il cliente chiede al concessionario il preventivo, e il quarto (“Contratto”) è dedicato alla firma digitale del documento (col versamento della caparra confirmatoria per bloccare la vettura). Il quinto gradino è costituito dalla richiesta del “Finanziamento” (se necessario). Quindi si passa alla fase finale, ovvero “l’Ordine”, con il pagamento del saldo: sono accettati pagamenti online attraverso carta di credito (Mastercard, Visa, Maestro), bonifico bancario  e PayPal. 

UN SALTO IN CONCESSIONARIA VA FATTO - In qualsiasi momento, dalla configurazione del modello fino alla chiusura del contratto, il cliente può richiedere il supporto dello Hyundai Customer Care Center, attraverso l’apposito tasto virtuale presente nella pagina: un aiuto per poter effettuare i diversi passaggi senza timori. Volendo, comunque, ci si può recare in concessionaria per qualsiasi chiarimento. Ed è ancora necessario farlo per la firma della delega di immatricolazione (un passaggio non ancora reso digitale dallo stato italiano) e per la consegna dell’auto vecchia in caso di permuta o rottamazione. Per quanto riguarda l’usato, è prevista una valutazione online da parte della concessionaria, ma per riuscire a spuntare un prezzo più alto è meglio rivolgersi a diversi rivenditori, e recarsi poi di persona nei saloni per una più accurata valutazione (foto e video potrebbero non rendere giustizia dello stato di conservazione dell’usato). La stessa piattaforma Click to buy prevede che, dopo la valutazione secondo le quotazioni Eurotax, la vettura venga portata in concessionaria per una verifica delle condizioni d’uso della macchina.

Hyundai i20
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
27
27
25
19
52
VOTO MEDIO
2,7
2.72
150




Aggiungi un commento
Ritratto di Check_mate
25 novembre 2020 - 17:33
Idea niente male, anche se posso ben immaginare come questa pratica travolgerà in pieno il mondo dei concessionari. Penso che, nell'evoluzione normale delle cose, potranno continuare ad offrire e specializzarsi in tutta la serie di servizi post vendita e che comunque necessitano un contatto reale e non solo virtuale come in questo caso fa Hyundai. Ma l'idea di effettuare un ordine via internet mi piace, è interessante e mi sembra che mi metta a diretto contatto con ciò che sto facendo. Un unico dubbio, però: gli ipotetici sconti? Vanno a farsi benedire? :))))
Ritratto di Quello la
25 novembre 2020 - 18:44
Appunto. Addio sconti.
Ritratto di Mbutu
26 novembre 2020 - 10:06
In teoria il terzo passaggio è un'offerta fatta dal concessionario. Quindi le sue politiche e possibilità di sconto dovrebbero restare invariate.
Ritratto di Check_mate
26 novembre 2020 - 10:56
Sisi, teoricamente si. Ma essendo una cosa un po' più "centralizzata", il mio timore è che le offerte si standardizzino e quindi la scelta di un concessionare, piuttosto che un altro, non abbia più alcun vantaggio. Non parliamo di differenza abissali, certo, ma ho notato differenze anche del 2-3% sul prezzo totale.
Ritratto di Claus90
25 novembre 2020 - 18:48
Un servizio in piu di questa azienda che in Europa è cresciuta in modo esponenziale, purtroppo le auto costano troppo anche delle semplici utilitarie, avrebbero potuto prevedere un iniziativa di usato garantito dalla casa madre. Le pratiche ovviamente andranno sempre concluse in concessionaria, a volte si vuol far credere che è facile acquistare un'auto come un cellulare o un prodotto su Amazon.
Ritratto di Road Runner Superbird
25 novembre 2020 - 19:29
Per chi ne mastica di auto ed è in grado di fare confronti e cercare offerte la figura del venditore è diventata superflua, se non per sbrigare le pratiche burocratiche. Una volta rese più semplici queste e fattibili via internet l'acquisto online è un'ottima cosa. La presenza delle concessionarie non sparirebbe, per il semplice fatto che la casa madre deve avere una presenza fisica per smistare le auto vendute e garantire l'assistenza. Sarà il futuro.
Ritratto di Giuliopedrali
26 novembre 2020 - 08:15
Certo che dalla foto di copertina arriva una certa tristezza, Hyundai è capace di realizzare notevoli SUV però nelle utilitarie sa di una banaltà quasi sconcertante come quasi tutti i costruttori ormai, Fiat con 500 e Panda si salva.
Ritratto di Pintun
26 novembre 2020 - 09:50
Tutto può servire ma per decidere o meno l'acquisto di un auto non si può prescindere dal vederla dal vivo e salirci sopra, anche so!o perché alcune auto viste in foto o in video danno un'impressione e poi dal vivo un'altra.
Ritratto di Giuliopedrali
26 novembre 2020 - 17:27
Queste utilitarie forse meglio non vederle tanto dal vivo, mentre alcune auto d'epoca che in foto già sembrano notevoli, dal vivo meglio non vederle neanche perchè poi ammazzi qualcuno pur di averle...
Ritratto di Meandro78
26 novembre 2020 - 16:09
E le trattative con il venditore?