Hyundai

Devono trascorrere vent'anni dalla fondazione, quelli compresi fra il 1947 e il 1967, perché la multinazionale Hyundai estenda la propria ampia gamma di attività al settore auto, non necessariamente complementare all'iniziale impegno nell'edilizia, pur di realizzare l'ambizione del fondatore ed ex garagista Chung Ju-Yung. Il colosso coreano, sviluppatosi in simbiosi con l'economia americana a sud del 38esimo parallelo, impiega oggi 68.000 persone nei vari stabilimenti. Fedele al proclama “New thinking, new possibilities”, non a caso enunciato in lingua inglese, la Hyundai siglò nel febbraio del 1968 un accordo con la Ford per produrre su licenza la berlina Cortina, con scocche importate direttamente dal Regno Unito, che nel Paese asiatico si pone in alternativa alla Toyota Corona, gravata da alti dazi di importazione perché giapponese. Nel 1969 venne lanciata la Taunus 20M, che, insieme all'ibrido Hyundai-Ford Cortina, fino a metà degli Anni 70 ha incarnato i quattro quinti delle vendite automobilistiche in Corea del Sud
 
Subentrarono loro la Pony, disegnata nel 1975 da Giorgetto Giugiaro e motorizzata Mitsubishi, e la Granada di origine Ford, che data a tre anni più tardi. In quattro decenni la Hyundai, che dal 1998 è tutt'uno con la Kia in seguito alla presa di controllo del gruppo rivale con base a Seul proprio a causa di difficoltà finanziarie, ha realizzato autoveicoli per i più disparati segmenti, dalle utilitarie alle berline, dalle coupé ai fuoristrada, oltre alla concept-car Clix presentata nel 2001 al Salone di Francoforte: si tratta di Atos/Atos Prime; i10; Getz; i20; Accent; Elantra; Pony; i30; Matrix; Trajet; Entourage; Sonica/Sonata; i40; Grandeur/Azera; Genesis; Genesis Coupé; Equus/Centennial; Coupé/Tiburon; Tucson. 

Novità Hyundai

Video Hyundai

  • Hyundai i30 N Option
    Questa show car monta 70.000 euro di pezzi in carbonio e nasce per promuovere il programma di personalizzazioni N Option per le versioni più spotive della Hyundai.
  • Intervista ad Andrea Crespi
    Sportività ma anche basso impatto ambientale nei prodotti della Hyundai al Salone di Parigi: ne parliamo con il direttore generale di Hyundai Motor Company Italy.
  • Hyundai i30 Fastback N
    La divisione N della Hyundai mette le mani anche sulla i30 Fastback, la berlina a 5 porte dall'aspetto filante, che da ora in poi si potrà scegliere anche in versione sportiva.
  • Hyundai Kona Electric: il primo contatto
    Abbiamo provato la Hyundai Kona con motore elettrico nella versione con batterie da 64 kWh, che consente un'autonomia di 482 km (ne esiste anche una con batterie da 39 kWh). Il motore ha una potenza di 204 CV e una coppia di 395 Nm che devono spingere una massa di 1696 kg. Le batterie pesano, però sono posizionate in basso e quindi non intaccano l'agilità della vettura. A seconda delle versioni i prezzi della Kona elettrica vanno da 36.400 a 45.400 euro.
  • Quattro wagon medie a confronto
    Baule ampio, consumi moderati, guida facile: queste quattro famigliari diesel con cambio robotizzato hanno molto in comune. Ma le differenze non mancano. Qui per saperne di più.
  • Hyundai Kona Electric
    Scattante ed “ecologica”, la Hyundai Kona Electric è la versione a batteria della crossover coreana. Ma, rispetto alle altre versioni, è meno spaziosa. Qui il primo contatto.

Primi contatti Hyundai

Prove Hyundai

dagli archivi