NEWS

Hyundai Azera: stile sportivo

28 ottobre 2016

La Hyundai ha svelato la nuova Azera per il mercato americano, il cui design inaugura un nuovo capitolo nello stile della casa.

Hyundai Azera: stile sportivo

COREANA DALL’ANIMA YANKEE - La Azera è una berlina che la Hyundai propone da parecchi anni in America e in altri mercati nel mondo (in Corea si chiama Grandeur) ma non in Europa. Ieri la casa coreana ha svelato immagini dell’esterno e dell’interno della nuova sesta generazione. La proposta mostra uno stile interessante, che unisce una forte componente di eleganza con incisivi elementi di dinamismo, per non dire grinta. E la cosa assume importanza dal momento in quanto la Hyundai ha comunicato che lo stile della Azera lo si ritroverà anche sulle prossime Hyundai destinate agli automobilisti europei.

MATRIMONIO TRA ELEGANZA E DINAMISMO - Della nuova Hyundai Azera a farsi notare al primo colpo d’occhio è il profilo laterale, modulato e equilibrato, così che dai fari anteriori ai gruppi ottici posteriori c’è un andamento morbido e fluido, che probabilmente consente ottimi risultati aerodinamici. Nella parte posteriore il design dà luogo a una soluzione quasi da coupé, con il lunotto che raccorda senza tratti bruschi il tetto e il cofano del bagagliaio. Le dimensioni appaiono senz’altro abbondanti, anche se non sono state diffusi i numeri precisi.

“FACCIA” D’ATTUALITÀ - La parte anteriore della Hyundai Azera è caratterizzata dal frontale dall’impostazione oggi diffusa: calandra piuttosto imponente che scende dal cofano al paraurti quasi verticalmente, mentre ai lati ci sono i gruppi ottici di altezza contenuta e soprattutto estesi sulla fiancata in misura abbondante. Il paraurti in pratica non si vede, e nelle estremità laterali si raccorda con due ampie prese d’aria dalla forma piuttosto elaborata. Lateralmente risaltano le ruote di grandi dimensioni, dotate di cerchi di design pregiato e con gomme ribassate, a sottolineare la presenza di spirito sportivo nel dna del modello, che verrà presentato ufficialmente il mese prossimo in Corea per poi iniziare la sua “carriera” principalmente statunitense.

Aggiungi un commento
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
28 ottobre 2016 - 12:17
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di cicciosalciccio
28 ottobre 2016 - 18:09
3
ma non bestemmiare, coupè a 4 porte ???!!!
28 ottobre 2016 - 21:41
Guarda, la precedente serie, mi pare fosse del 2010, uscita insieme alla altrettanto splendida penultima Sonata, era stupenda: Filante e sportiva ma anche ricca di personalità. Con questa nuova edizione per me stanno confermando il peggioramento stilistico iniziato qualche tempo fa: Questa serie ha l'aria di essere molto meno sportiva e personale della precedente. Davvero non capisco come mai invece di progredire dopo i passi da gigante fatti in passato adesso si stiano rincoglionendo del tutto tirando fuori modelli ne carne ne pesc3. Oltretutto la Azera non aveva alcun bisogno di essere sostituita da una nuova generazione perché era bellissima e moderna anche oggi, sarebbe bastato un moderato restyling e un modello nuovo (ma bello, non sto trombone qua) nel 2018.
Ritratto di 488gtb
30 ottobre 2016 - 18:16
Condivido, anche a me ricorda parecchio nello stile i modelli Infiniti (nella fattispecie la q50).
Ritratto di romeo64
28 ottobre 2016 - 12:34
Si un po' Infiniti, un po' Maserati (una sbirciatina l'hanno data...) nel complesso una comoda berlina, quindi ben venga sul mercato, anche se solo quello americano per ora.
Ritratto di hulk74
28 ottobre 2016 - 12:34
Serie 5 davanti , ghibli il 3/4 posteriore
Ritratto di AMG
28 ottobre 2016 - 15:58
Maserati?! Ma stiamo scherzando?
Ritratto di C200
28 ottobre 2016 - 12:44
Il posteriore è uguale alla dodge charger. Ogni tanto hyundai pecca di originalità....
Ritratto di Fr4ncesco
28 ottobre 2016 - 13:14
Un po' Dodge e un po' Buick-Chevrolet, si vede che nasce per il mercato americano, come qui per i modelli più piccoli si ispirano alle vetture europee. Comunque molto piacevole e sarà sicuramente ben fatta in linea con i nuovi standard del gruppo coreano. Sarà sicuramente una valida alternativa soprattutto alle giapponesi, anche se oramai Hyundai è già affermato da qualche generazione.
Ritratto di AMG
28 ottobre 2016 - 15:58
Nella prima foto non mi piaceva, avrei detto: un mix tra nuovo corso BMW e style Infiniti. Quindi un modello insipido. Ma invece vedere l'altra vista ti confonde riprendendo qualcosa di fortemente americano ma con linee molto slanciate. Bene quindi nel complesso è un mix che trova il suo personale carattere e la sua armonia c'è tutta. Belli anche gli interni. Direi che il voto è: promossa! Nonostante il fantastico concept mi avesse generato aspettative forse più elevate. Non si cita assolutamente la meccanica. Quindi il parere è solo sullo stile e sull'impressione della qualità.
Pagine