NEWS

Incentivi auto 2010: ecco una prima bozza

14 gennaio 2010

Diminuiscono gli incentivi per le auto a benzina e diesel, ma crescono per quelle alimentate a metano. Rivisti al ribasso i livelli di emissioni di CO2 emessa per accedere agli incentivi. Ancora in discussione l'importo per le auto a Gpl.

QUASI DEFINITI - Si starebbe delineando il piano degli incentivi 2010 per l'acquisto di nuove auto. Come riporta il Sole 24 Ore, questi potrebbero rientrare nel decreto milleproroghe, approvato a dicembre dal Consiglio dei ministri e in dibattimento nella commissione Affari costituzionali e al Senato.

Secondo le indiscrezioni che giungono dal ministero dello Sviluppo economico ci sarebbero varie bozze: di seguito vi proponiamo quella più accreditata dal noto quotidiano economico. Vediamola.

PER TUTTE - Come lo scorso anno, l'incentivo dovrebbe essere legato alla rottamazione. Lo Stato offrirà un bonus di 1.500 euro per chi acquista un'auto nuova, sia benzina che diesel, con emessioni inferiori o uguali a 115 g/km di CO2, a fronte della rottamazione di una vettura immatricolata entro il 31 dicembre 2000 o precedente.

ESTESI PER LE DIESEL
- Solo per le auto diesel, il contributo è esteso anche a quelle che emettono tra i 116 e i 130 g/km di CO2, ma l'importo scende a 1.000 euro. Ricordiamo che nel 2009 la soglia di CO2 amessa per accedere all'incentivo di 1500 euro era più alta: 140 g/km per le auto a benzina e 130 g/km per le diesel.

METANO FAVORITO - Anche per le auto a metano viene rivisto il sistema di incentivi, che vale anche senza rottamazione Chi acquista un'auto che emette meno di 115 g/km di CO2 (nel 2009 erano 120 g/km), usufruisce di un “bonus” di 4.000 euro (erano 3.500). Un valore che si riduce a 1.500 euro per le auto che hanno emissioni di CO2 comprese tra i 116 e 140 g/km.

INDECISI SUL GPL - Al momento non sarebbero state ancora decise le modalità e gli importi per le auto alimentate a Gpl, ma appare quasi scontato che ci saranno degli incentivi anche per questo tipo di alimentazione.

Cosa che chiede già da tempo l'Unrae (Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri): le Case automobilistiche straniere sono preoccupate che sostanziosi incentivi per le auto a metano a finiscano per favorire solo la Fiat: il 90% delle auto vendute in Italia con questa alimentazione sono del gruppo torinese.

 

Bozza incentivi auto 2010
Benzina Importo bonus
Emissioni di CO2 inferiori o uguali a 115 g/km 1.500 euro
Diesel Importo bonus
Emissioni di CO2 inferiori o uguali a 115 g/km 1.500 euro
Emissioni di CO2 comprese tra 116 e 130 g/km 1.000 euro
Metano* Importo bonus
Emissioni di CO2 inferiori o uguali a 115 g/km 4.000 euro
Emissioni di CO2 comprese tra 116 e 140 g/km 1.500 euro
Gpl Importo bonus
Ancora  in via di definizione

-

 

Potranno usufruire degli incentivi tutti coloro che rottamano una vettura immatricolata entro il 31 dicembre 2000 o precedente.

* Anche per il 2010, gli incentivi valgono anche se non si rottama una vecchia auto.

Aggiungi un commento
Ritratto di napleo
14 gennaio 2010 - 16:10
basta favorire la fiat se questa sfavorisce i lavoratori italiani. è sufficiente vedere il presidente francese che non è d'accordo con renault che vuole spostare parte della produzione fuori dalla francia. altrimenti aiutiamo la casa straniera che eventualmente fosse interessata ad acquisire lo stabilimento di termini imerese....
Ritratto di Peppe
15 gennaio 2010 - 21:53
Questi incentivi sono studiati troppo a favore della Fiat, che praticamente è l'unica Casa sul mercato italiano a fornire una corposa gamma di auto a metano (tutte una più brutta e lenta dell'altra)! Niente di male se la Fabbrica Italiana Automobili Torino lavorasse "nel giusto"; può ancora essere definita "fabbrica" ma ormai nn è più molto "italiana", anzi è molto più estera! Anche il termine "automobili" andrebbe rivisto, dato che producono più dei rottami piuttosto che automobili decenti; infine "torino" è salvo ma solo per ora, penso che tra qualche anno sposteranno tutto all'estero.. Chiudono gli stabilimenti italiani e gli danno pure gli incentivi??? Non sono affatto daccordo..
Ritratto di sting10
16 gennaio 2010 - 12:10
Sono d'accordo, se proprio si deve agevolare la Fiat, che sia per salvare dei posti di lavoro, invece stanno chudendo lo stabilimento di Termini Imerese per trasferire la fabbrica in Polonia!!! Vi sembra giusto???!!!!
Ritratto di Ugo-TheBest
14 gennaio 2010 - 16:31
Il metano è ottimo peccato che ci siano pochi distribuitori in tutta Italia.
Ritratto di The Relentless Revenger.
19 febbraio 2010 - 00:03
Mi permetto di dissentire,non ha niente di bello,sul fronte tecnico comporta maggior usura dei propulsori (obbrobriosa la scelta di alcuni applicarlo su splendie realizzazioni sportive come Twin Spark o V-Tec,ancora peggio quando viene applicato su motori turbo) oltre naturalmente a elevate perdite di potenza,sul fronte inquinamento,se è vero che riduce la maggior parte degli agenti inquinanti,è ancora più tragicamente vero che produce nuovi tipi di agenti inquinanti(avete presente il famigerato PM 10? Bene sappiate che è ancora in parte filtrabile dai nostri bronchi,mentre il metano produce il PM 1 che passa attraverso i bronchi e si accumula nel sangue portando anche alla leucemia!). Esso risulta "conveniente" solo perchè attualmente costa poco,e sconsiglio di fare affidamento sul fatto che le cose restino così.Vi ricordate una decina d'anni fà?Il gasolio costava la metà della benzina,anche allora incentivarono l'acquisto di auto diesel e subito dopo si ebbe un vertiginoso aumento dei prezzi sulla,nafta fino ad arrivare ai giorni nostri in cui il costo è quasi uguale.Ma le auto a gasolio resteranno sempre convenienti perchè hanno una resa energetica superiore mentre quelle i gas hanno una resa inferiore alla benzina.Già ora stanno alzando i prezzi (ed è solo l'inizio!).Io sono un sostenitore delle auto a benzina da 1,6 in sù,guardo prima di ogni altra cosa alle prestazioni, ma comunque penso che se qualcuno si fà una macchina e ha bisogno di bassi costi di gestione l'unica alternativa è e rimarrà il gasolio.Dovrebbero incentivare quello!!
Ritratto di vincenzo77
14 gennaio 2010 - 18:17
troppo bassi i limiti di Emissioni di CO2 inferiori o uguali a 115 g/km.
Ritratto di spoch
14 gennaio 2010 - 19:12
solito sistema per favorire la fiat, che ormai produce solo auto piccole (a rientrare in limiti così bassi solo un'auto piccola può farcela), ma intanto la fiat sposta tutto all'estero e tanti saluti. Noi continuiamo a finanziare pubblicamente il gruppo fiat quando lo stesso AD S.M. ha già detto che lui deve tutelare l'azienda e non i lavoratori. Sono, quindi, dei finanziamenti palesemente a fondo perduto...Se a S.M. non gli intereressano gli aiuti statali perchè tanto si va a produrre dove la manodopera costa meno, si aboliscono gli incentivi e amen, tanto ormai siamo a livello di elemosina, per 1000 euro in più o in meno cambia ben poco, con quello che costa oggi una vettura decente. Ricordo che nel lontano 97 lo stato elargiva fino a 4.200.000 lire per chi rottamava...quello sì che era un aiuto, ora è solo un contentino...
Ritratto di Tommy971
15 gennaio 2010 - 12:52
Sono d'accordissimo con te. Purtroppo sono delle considerazioni e degli stati d'animo che i nostri "grandi capi" fanno fatica o non vogliono recepire. Si parla tanto di abbattimento di costi tramite accordi fra le diverse case automobilistiche per la produzione di auto "gemelle" utilizzando gli stessi pianali ma poi, al tirar delle somme, si viene a capire come questo è un meccanismo che facilita non l'utenza ma, come è sempre stato, solo e soltanto le case stesse. I prezzi di partenza delle auto in genere sono sì bassi (relativamente bassi considerando, però, solo le city-car o quelle del segmento "B") ma garantiscono poco o niente, sia in fatto di sicurezza che in termini di qualità. E' sufficiente aggiungere soltanto alcuni optional rivolti alla sicurezza che il prezzo schizza alle stelle. Riguardo la consistenza degli incentivi, anche io, trovandomi nella situazione di dover cambiare un'auto del '91, non li ritengo ormai molto soddisfacenti per invogliare il cittadino a fare questo passo. Buona giornata a tutti.
Ritratto di gagioc
14 gennaio 2010 - 21:33
Quale sarà l'incentivo per le ibride con emissioni di 89 g/km di co2? Se le sono dimenticate perchè non sono fiat???
Ritratto di tcandido
15 gennaio 2010 - 15:57
guarda caso x avere il massimo degli incentivi sul metano rientrano solamente la panda e la punto fiat! alternative nn ci sono uff
Pagine