NEWS

Infiniti QX Inspiration: un primo “assaggio”

04 gennaio 2019

Il prototipo QX Inspiration sarà presentato al Salone di Detroit e anticipa la prima suv elettrica della Infiniti.

Infiniti QX Inspiration: un primo “assaggio”

OBIETTIVI CHIARI - Arriverà nel 2021 la prima auto elettrica della Infiniti. E sarà una suv di grandi dimensioni dal piglio sportivo. Ad ispirare la sua linea sarà il prototipo Infiniti QX Inspiration (nelle foto), atteso in anteprima al Salone dell’auto di Detroit (14-27 gennaio), una proposta di stile che fa intuire la direzione in cui stanno guardando i designer per realizzare la suv a zero emissioni. La casa giapponese di proprietà della Nissan stima che entro il 2025 venderà il 50% di auto elettriche.

LINEE POSSENTI - La Infiniti QX Inspiration, di cui oggi vediamo le prime foto, ha forme massicce, caratterizzate da una linea di cintura molto alta, finestrini bassi ridotti all’osso e il tetto spiovente verso la coda. A definire il frontale ci pensano i sottili fari e il largo fregio anteriore, che prende il posto della classica mascherina, e contiene il logo e la scritta Infiniti. L’abitacolo si preannuncia accogliente, perché la Infiniti ha curato il comfort e scelto materiali ispirati alla tradizione giapponese.





Aggiungi un commento
Ritratto di 82BOB
4 gennaio 2019 - 22:27
2
Confermata l'impostazione alla Jabba the Hutt di Infiniti!
Ritratto di Gwent
5 gennaio 2019 - 01:11
2
Sembra chiatta e tozza, dopo le belle realizzazioni dei primi anni 2000 come la prima FX Infiniti ha proprio perso la trebisonda.
Ritratto di Giuliopedrali
5 gennaio 2019 - 12:52
È proprio ciò che ci vuole ad Infiniti per "sfondare" anche qua, cross-over compatta ma tecnologica quasi una "superelettrica", mi sembra che da noi l'altro mese Infiniti abbia venduto 17 auto in Italia... Invece ne avrebbe di potenziale coi modelli giusti. Tra l'altro consideriamo anche il design da quattro soldi della casa madre Nissan da cui finalmente Infiniti si distanzierebbe.
Ritratto di money82
6 gennaio 2019 - 00:24
1
L’ennesima elettrica dai probabili 70/80.000 euro quindi che di certo non andrà a migliorare la qualità dell’aria...servono auto da 10/15/20.000 euro se l’obiettivo è ecologico e non commerciale.
Ritratto di supermax63
6 gennaio 2019 - 06:00
Bisognerebbe proporre auto elettriche con prezzi abbordabili potenzialmente acquistabili da molti automobilisti.Ovviamente bisogna prima investire sulle infrastrutture anche se personalmente la ritengo l'ennesima supercazzola per obbligare al cambio del veicolo in quanto l'elettrico ha un senso se proviene da fonti pulite altrimenti inquinante tanto quanto il motore termico
Ritratto di money82
6 gennaio 2019 - 09:23
1
Si perfetto ma i luoghi più soggetti a concentrazioni molte alte di pulviscolo cancerogeno sono i centri città, e non mi risulta che nei centri ci siano tante industrie...ci sono i veicoli e i riscaldamenti delle case e attività commerciali. Poi scusa non capisco il discorso sull’impatto ambientale per la costruzione, perché per le termiche usano solo fonti rinnovabili? C’è solo una piccola differenza, poi durante la vita dell’ auto una inquina 100 e l’altra 20. Onestamente mi sembra una scusa per tirare avanti e stare a posto con la coscienza.
Ritratto di Marco_Tst-97
6 gennaio 2019 - 09:54
Dovresti vedere quanto inquina produrre le batterie: inquinamento equivalente a otto anni e centinaia di migliaia i chilometri di circolazione di un'auto termica. Inoltre, non credere che le città siano esentate dalle conseguenze delle emissioni delle industrie... come ci arriva l'aria, da fuori arriva anche il pulviscolo emesso dalle industrie, spesso non a norma...
Ritratto di Giuliopedrali
6 gennaio 2019 - 10:30
In ogni caso chi compra o meglio comprerà auto "premium" come la Infiniti vorrà auto perlomeno ibride.
Ritratto di Marco_Tst-97
6 gennaio 2019 - 10:52
Dipende dal marchio secondo me: una Maserati ibrida la prenderei, ma se dovesse montare un 4 cilindri proprio no!
Ritratto di Giuliopedrali
6 gennaio 2019 - 12:28
Maserati voglio vederla adesso in mezzo alle superelettriche... Cioè già adesso è un flop che va ben. Cioè come per Alfa dovrebbero avere la modestia di fare semplici auto ben fatte, razionali e di classe che competano con grandi serie come Audi o BMW.
Pagine