La Infiniti Emerg-e potrebbe avere un futuro

8 marzo 2012

Secondo indiscrezioni raccolte al Salone di Ginevra, questa coupé elettrica range-extender potrebbe arrivare alla produzione. L'Infiniti stima un prezzo di circa 130.000 euro per fare concorrenza a Audi R8 e Porsche 911.

La Infiniti Emerg-e potrebbe avere un futuro

ESISTE UN PROTOTIPO MARCIANTE - Le immagini e le prime informazioni riguardanti la Infiniti Emerg-e erano trapelate ancor prima della presentazione ufficiale al Salone di Ginevra, ma durante la rassegna svizzera sono emerse alcune importanti indiscrezioni su un possibile seguito produttivo di questa coupé a due posti elettrica range-extender con motore centrale. Francois Bancon, a capo della progettazione di nuovi modelli Infiniti, ritiene che l'Emeg-e sia fattibile, tanto che un prototipo marciante dotato di due motori elettrici da oltre 400 CV è già stato realizzato.

{C}

Infinity emerg-e-5

CONCEPITA IN EUROPA - Secondo Bancon, affinché il progetto vada in porto l'Infiniti deve riuscire ad abbattere il costo di sviluppo dei motori elettrici e trovare un partner altamente specializzato nella lavorazione della fibra di carbonio che realizzi alcune componenti dell'auto. L'obiettivo sarebbe quello di proporre la Emerg-e a circa 130.000 euro, posizionando l'auto nella stessa fascia di prezzo dell'Audi R8 e della Porsche 911. Stando alle indiscrezioni, il compito di sviluppare la Emerg-e dovrebbe essere affidato al centro di ricerca e sviluppo che la Nissan ha in Inghilterra. Inoltre, sembra che inizialmente la Emerg-e potesse essere una più “tradizionale” coupé a motore centrale, con un V6 turbo e la trazione integrale. I vertici della Infiniti, avrebbero però deciso di puntare su una sportiva un'elettrica di tipo range-extender, una soluzione in grado di mostrare la capacità tecnicadel costruttore giapponese, coniugando prestazioni e basso impatto ambientale.
 

Infinity emerg-e-4
 

500 KM DI AUTONOMIA - Lunga 464 cm, ma alta solo 122, la Emerg-e è costruita su un'ossatura in alluminio e componenti in fibra di carbonio che permettono di contenere un po' il peso dell'auto: nonostante le batterie (di tipo agli ioni di litio) e ai due motori elettrici, questa coupé fa registrare 1.600 kg sul piatto della bilancia, solo una quarantina di chili in più di un'Audi R8 V8. L'auto è dotata di due unità elettriche, delle quali la casa non fornisce ancora le specifiche, che inviano il moto alla ruote posteriori e di un 1.2 a tre cilindri turbo sviluppato dalla Lotus che funziona da generatore per ricaricare le batterie. Secondo le stime della Infiniti, la Emerg-e è in grado di scattare da 0 a 100 km/h in 4,1 secondi e percorrere 50 km nella sola modalità elettrica: l'autonomia sale fino a 500 km con l'ausilio del motore termico.

Aggiungi un commento
Ritratto di mustang54
8 marzo 2012 - 16:07
2
anche se è un po' banale
Ritratto di Claus90
8 marzo 2012 - 16:12
Ad essere bella è bella però la linea ha qualcosa di già visto.
Ritratto di Liviotac
9 marzo 2012 - 19:00
É la copia esatta della Ferrari 458 Italia. Questi le auto le sanno fare ma le linee le sanno solo copiare.... Vista di lato é proprio la sua fotocopia. Prendi una grigio e mettila in fianco e capirai che inventiva hanno avuto questi.
Ritratto di Claus90
9 marzo 2012 - 20:07
è vero
Ritratto di jb007
8 marzo 2012 - 17:05
della jaguar...
Ritratto di fabri99
8 marzo 2012 - 17:10
4
Forse un po' già vista ma bella, armoniosa aggressiva ma non troppo. Certo, sarebbe da ridimensionare però.... Saluti e complimenti Infiniti... P.S. Sto ancora aspettando la berlina media in collaborazione con Mercedes avversaria di Lexus CT, Serie 1, A3...
Ritratto di giuseppe26
8 marzo 2012 - 18:19
bellissima!!!
Ritratto di Fede97
8 marzo 2012 - 18:58
stupefacente! (come le altre infiniti) unica cosa è che se la macchina va solo con il termico non andrà molto essendo un 1.2...anche se della Lotus
Ritratto di sandman972
8 marzo 2012 - 22:19
Non è cosi...da quello che si capisce, il moto alle ruote (e quindi le prestazioni) saranno sempre legate ai motori elettrici. Il motore termico (cosa che credo inizieranno a fare tutti, appena si sveglieranno) verrà usato solo per ricaricare le batterie, in modo da ottimizzare il chilometraggio percorribile. <br>Il calcolo in fondo è semplice: un motore benzina ha un rendimento del 20% circa, un elettrico del 95%. Se metti il motore a benzina in condizioni ideali (quindi lo fai lavorare sempre alla coppia ideale, recuperi il calore, eccetera) può tranquillamente arrivare e superare il 50-60% di rendimento producendo elettricità, energia che portata ai motori elettrici darebbe un rendimento del combustibile almeno del 40-45%. In sostanza, potresti raddoppiare il chilometraggio di qualsiasi auto senza sforzo. <br>Secondo me questo è il futuro prossimo. :-)
Ritratto di Fede97
9 marzo 2012 - 20:44
siccome avevo letto che in modalità elettrica si facevan solo 50km allora se si usasse solo il motore termico non mi sembrava una bella roba ma forse ho capito male :)
Pagine