NEWS

Italiani al volante bocciati dalla stampa inglese

30 agosto 2010

The Economist critica il comportamento stradale dei guidatori italiani: nonostante le regole del codice della strada, ora più rigide, farebbero sempre i furbi per la mancanza dei controlli. Voi cosa ne pensate?

CATTIVA FAMA - “Anarchia, scarsa conoscenza della legge o semplice convinzione che le regole sono un optional: il comportamento degli italiani alla guida è un mosaico molto colorato e preoccupante. Funzionari del governo senza cinture di sicurezza; auto della Polizia che passano con il rosso; auto parcheggiate sulle strisce pedonali; telefoni cellulari incollati alle orecchie di chi guida e una diffusa tendenza ad andare veloce su tutte le strade da quelle di campagna alle autostrade: questa è l’anarchia della strada in Italia”. Così inizia un articolo pubblicato il 26 agosto su The Economist, un famoso settimanale inglese, nel quale vengono accolte con favore le modifiche apportate al nostro codice della strada.

SCETTICISMO INGLESE - L'autore dell'articolo, però, evidenzia tutto il suo scetticismo sull'efficacia delle nuove norme. Un esempio su tutti, arriva dal commento al giro di vite per chi assume alcol alla guida (leggi qui per saperne di più): “la nuova iniziativa è lodevole, ma la volontà degli italiani di ridursi a bere un solo bicchiere di vino a pasto dipenderà dall’efficacia dei controlli di polizia, cosa che lascia molto spazio all’immaginazione”. Insomma, secondo The Economist, in Italia le regole ci sono, ma, per la mancanza di senso civico e di controlli, in troppi tendono a non rispettarle.

Quali sono secondo voi i peggiori difetti degli italiani al volante?
Troppa aggressività
24%
  • Troppa aggressività
    24%
  • Uso improrio dei cellulari
    18%
  • Scarso rispetto delle precedenze
    16%
  • Scarso uso degli indicatori di direzione
    15%
  • Scarso rispetto delle distanze di sicurezza
    14%
  • Eccessiva velocità (su tutte le strade)
    14%

Aggiungi un commento
Ritratto di Simon99
30 agosto 2010 - 14:26
Tra le 6 risposte avrei scelto (oltre ad "Uso improprio dei cellulari") "Scarso rispetto delle precedenze","Scarso rispetto delle distanze di sicurezza"perché in autostrada ci sono 2 o 3 auto che si metto in fila (spesso sulla corsia di destra ma anche su quella centrale) e "Scarso uso degli indicatori di direzione" perché vedo sempre persone che girano all'improvviso senza accendere le frecce come se in strada ci fossero solo loro.
Ritratto di hotdog
30 agosto 2010 - 14:47
quoto Simon99 per gli indicatori di direzione. Possibile che costi così tanta fatica allungare un dito prima di girare il volante?! Non ci vuole niente!! Si potrebbero evitare tanti incidenti e quando si arriva a una rotonda capire se uno può passare o fermarsi e aspettare. Ma in fondo hanno ragione gli inglesi, purtroppo. Quanto a senso civico in Italia facciamo schifo! se le cose sono nostre le teniamo da dio... ma se sono di tutti ce ne sbattiamo. basta guardare la gente che fuma e butta le sigarette per terra... poi ci lamentiamo che le strade sono sporche! Oppure visto che siamo quasi tutti tornati dalle vacanze vedere come sono conciate le nostre spiagge: mozziconi, cartacce, vetri... e poi andiamo all'estero e ci stupiamo che in altri paesi tutto è bello e pulito. La ragione è semplice: la gente non è sporcacciona come noi!! Adoro il mio paese, ma troppo spesso mi vergogno di farne parte.
Ritratto di Silence800
30 agosto 2010 - 15:13
1
Parlano gli inglesi...che loro sono quelli "bravi"..mah! Comunque nel sondaggio non saprei cosa votare perchè c'è un pò tutto di quello che si vede in giro e quindi è difficile scegliere ;-)
Ritratto di Alessandro
30 agosto 2010 - 16:02
Io fossi in loro andrei a vedere tutto quello sporco che hanno in casa propria,piuttosto che fare certe affermazioni...... Andate nelle periferie di Londra in auto e vedete come ne uscite,se va bene a piedi e con quasi tutti i vestiti...........
Ritratto di Federal
30 agosto 2010 - 16:26
magari fossero tutti più civili, si eviterebbero molti inconvenienti, incomprensioni e incidenti
Ritratto di Zack TS
30 agosto 2010 - 16:53
1
beh anche la velocità è da votare.....venerdì salendo verso roma sulla sa-rc c'erano diversi pazzi (sfrecciavano a velocità folli sul tratto calabrese non ancora ammodernato)....poi tra l'altro una volta imboccato il percorso alternativo stretto e ricco di curve (quasi tutto da fare con seconda e terza marcia) gli stessi "piloti" sembravano degli impediti e rallentavano tutti ihihih
Ritratto di 19miki90
30 agosto 2010 - 17:49
2
Ci sono persone che, pur non essendo in grado di guidare su dei percorsi stretti e con molte curve, ed a volte pur non essendo in grado di guidare in alcuna situazione, guidano come pazzi e perdipiù in mezzo alla strada tagliando ogni curva... a volte più che la velocità secondo me il problema é che la gente tende a superare i propri limiti di guida... già é pericoloso uno che viaggia forte pure se sta nella sua corsia, ma uno che va forte ed in mezzo alla strada é un killer!
Ritratto di Zack TS
30 agosto 2010 - 18:11
1
si vabbè ma andavano a 20 all'ora mi pare esagerato.....si poteva andare più spediti senza ovviamente tagliare le curve....poi appena sono tornati sull'autostrada hanno ripreso a 180/200 (spesso attaccati)...che campioni
Ritratto di 19miki90
30 agosto 2010 - 20:25
2
Io parlavo di gente che passa a 80-100 km/h su una strada larga meno di 6 metri (senza la riga bianca in mezzo) tutta curve in mezzo alla strada!!
Ritratto di apm
30 agosto 2010 - 18:00
Però c'è anche da dire che gli inglesi ce l'hanno con noi, vedi Jeremy Clarkson, che, anche se ironicamente, trova ogni scusa per screditare noi italiani (vedi le frecce sul volante della 458 italia quando sulla enzo non disse un bel niente a riguardo) ma questa volta, be, dategli torto agli inglesi, per una volta hanno ragione
Pagine