NEWS

Jaguar XK-SS: viaggio nel tempo

19 novembre 2016

Nove esemplari della sportiva Jaguar XK-SS andarono distrutti nel 1957, ma oggi la Jaguar ha deciso di riportarli in vita.

Jaguar XK-SS: viaggio nel tempo

COME NEL 1957 - Il reparto della Jaguar specializzato in modelli d’epoca, la Jaguar Classic, ha terminato di recente la costruzione di una vettura molto particolare, la Jaguar XK-SS, realizzata nel 2016 osservando il progetto originale fino ai minimi dettagli. L’automobile fa parte di una serie limitata, composta da 9 modelli, e sarà in vendita il prossimo anno ad una cifra superiore il milione di sterline. La scelta di realizzare 9 esemplari ha un significato preciso, di continuità, visto che un incendio nella fabbrica di Browns Lane distrusse nel 1957 le 9 XKSS destinate al Nord America, che verranno consegnate 60 anni dopo la scadenza prevista. L’azienda inglese aveva previsto di costruire 25 esemplari della XK-SS, versione stradale della D-type per le competizioni, ma soltanto 16 vennero ultimati.

CON IL SISTEMA IMPERIALE - Il progetto della Jaguar XK-SS ha “costretto” gli esperti della Jaguar Classic a reinventarsi artigiani, perché la scocca è stata realizzata mediante un processo del tutto manuale: i tecnici hanno costruito per l’occasione i modelli in legno, fedeli a quelli originali (mancanti), utilizzandoli come base per dare la forma alla carrozzeria in lega di magnesio. Jaguar Classic ha creato poi un’immagine digitale dell’auto e di alcuni suoi particolari, scegliendo addirittura il sistema imperiale per alcune misurazioni. Anche l’impianto frenante, le saldature del telaio ed i materiali interni rispettano gli standard dell’epoca, a partire dal legno per il volante o dalla pelle per i sedili, mentre le uniche variazioni sono state eseguite per motivi di sicurezza: il serbatoio del carburante, ad esempio, è più resistente.

ESPERIENZA GIÀ ACCUMULATA - Il motore è un benzina 3.4, da 265 CV, con 6 cilindri in linea e tre carburatori Weber DC03. La Jaguar Classic ha impiegato 18 mesi per raccogliere tutti i dati necessari e ricostruire l’auto. Ciascun esemplare viene portato a termine dopo 1.000 ore di lavori, ma può vantarsi di avere un numero di telaio progressivo rispetto a quelli costruiti nel 1957. Molte delle competenze necessarie per costruire la Jaguar XK-SS sono state acquisite durante i lavori della Lightweight E-type. La XK-SS è stata presentata nei giorni scorsi a margine del Salone dell’auto di Los Angeles e sarà consegnata da inizio 2017.

Aggiungi un commento
Ritratto di Fr4ncesco
19 novembre 2016 - 14:19
Un' auto del passato, e non un remake o una replica ma concepita 60 anni fa, prodotta al giorno d'oggi. Questa idea e la sua storia è straordinaria, l'auto è bellissima e magica, è uno dei prodotti più emozionanti di sempre.
Ritratto di Fr4ncesco
19 novembre 2016 - 18:03
Che per assurdo costa meno di certe hypercar sopravvalutate, e vogliamo mettere il fascino dell'analogico, del design e della tecnica dell'epoca d'oro, fatta a mano e come una volta? Se ne avessi i soldi ne prenderei subito una preferendola di gran lunga a un modello moderno.
Ritratto di IloveDR
19 novembre 2016 - 16:21
4
fascino automobilistico
Ritratto di orsogol
21 novembre 2016 - 10:42
1
Chissà questa macchina come verrà considerata dalla FIVA. Macchina d'epoca ma con riserva? Essendo il progetto del 1957, potrà partecipare alla 1000Miglia?
Ritratto di palazzello
22 novembre 2016 - 13:21
Lodevole come iniziativa ma per quando sia concepita come sessant'anni fa la trovo un po' fuori logica riguardo a sicurezza e norme antiinquinamento attuali. E' soltanto un operazione rétro che ha sicuramente il suo fascino che fara piacere a ricchi nostalgici amanti delle auto dure e pure.
Ritratto di caronte
19 dicembre 2016 - 18:49
Quindi non é solo l'Italia il paese dei ritardi se consegnano un auto con tanto ritardo.