Con la C-X75, la Jaguar mostra i "muscoli"

30 settembre 2010

Ha quattro motori elettrici per una potenza complessiva di 780 CV e 1.600 Nm. Non arriverà mai in produzione, ma anticipa alcune soluzioni stilistiche che vedremo sulle prossime Jaguar sportive.

DIMOSTRAZIONE DI FORZA - Un "regalo" più bello per i suoi 75 anni (e per i suoi appassionati) la Jaguar non poteva farlo. Perché, se è vero, che della C-X75 non sarà derivata nessuna vettura di serie, questo prototipo mostra come il marchio del Giaguaro sia in buona forma. Forte dei buoni risultati economici che sta ottenendo con le berline XF e XJ, con la C-X75 getta uno sguardo verso il futuro, le tecnologie e lo stile che potremmo vedere sui prossimi modelli.

Jaguar e x75 parigi 2010 03


4 MOTORI ELETTRICI
- Lunga 465 cm, larga 202, alta solo 120 la C-X75 si presenta con una linea molto "pulita". Se le forme del prototipo, ispirate a quelle della XJ13 Le Mans del 1966, possono lasciare senza fiato, ancora più stupore creano certamente i dati tecnici dichiarati dalla Jaguar. Dotata di quattro motori elettrici, ognuno collegato a una singola ruota, la C-X75 è di fatto una quattro ruote motrici con una potenza complessiva di 780 CV e ben 1.600 Nm di coppia. “Numeri” esagerati che, secondo la Jaguar, permetterebbero alla C-X75 di raggiungere i 330 km/h e accelerare in 3,4 secondi.

Jaguar e x75 parigi 2010 08


RICARICA CON LE TURBINE
- Le batterie sono agli ioni di litio e, secondo la casa inglese, garantiscono un'autonomia di 110 km. Una percorrenza che, però, può essere estesa fino a circa 900 km grazie a due micro turbine a gas: realizzate della Bladon Jats pesano appena 35 kg l'una e producono una potenza di 95 CV a un regime di rotazione di 80.000 giri/minuto.

Jaguar e x75 parigi 2010 14


NON PESA TANTO
- Costruita interamente in alluminio, la C-X75 ha un peso complessivo contenuto in 1.350 kg (230 solo per le batterie), vanta un attento studio dell'aerodinamica con prese d'aria “attive” che si aprono solo quando serve raffreddare la meccanica e ha ruote “mastodontiche”: i pneumatici posteriori  sono dei 365/25 ZR22.

Aggiungi un commento
Ritratto di P206xs
30 settembre 2010 - 18:40
peccato che non la producano (anche semplicemente col motore benzina) e che rimanga solo un prototipo da museo!!
Ritratto di Rich 93
30 settembre 2010 - 23:57
bhe anche se la produrebbero chi sa il costo
Ritratto di Dinozzo
1 ottobre 2010 - 12:45
dai quello che vice il superenalotto può comprarla....
Ritratto di fede94
30 settembre 2010 - 19:12
bellissima la linea classica e con tanta tecnologia!
Ritratto di Al86
30 settembre 2010 - 19:20
Come carrozzeria mi ricorda vagamente la XJ220 del '92, però è interessante la soluzione della propulsione elettrica e delle microturbine a gas per ricaricare le batterie
Ritratto di Cherubino
30 settembre 2010 - 21:00
Non sono mai stato un grande estimatore delle jaguar ma con gli ultimi modelli hanno superato loro stessi. XJ e XF bellissime.....questo prototipo molto originale e affascinante. Le tedesche devono cominciare a preoccuparsi!?!?
Ritratto di Brighy
30 settembre 2010 - 22:29
vero che è un prototipo però bisogna ammettere che è davvero bellissima!!!
Ritratto di Tychus Findlay
1 ottobre 2010 - 09:40
Questo prototipo è veramente bello ma i fanali posteriori sono orrendi
Ritratto di bugatti veyron
1 ottobre 2010 - 14:45
dietro è bella ma davanti non mi piace
Ritratto di lambofan
1 ottobre 2010 - 22:20
l'anteriore non si accorda con il retro
Pagine