NEWS

Jeep: sette concept per il Moab Easter Safari 2018

21 marzo 2018

Il costruttore partecipa come ogni anno al safari nel deserto del Moab e svela per l’occasione 7 prototipi.

Jeep: sette concept per il Moab Easter Safari 2018

RADUNO DI PASQUA - Il periodo pasquale è sempre molto atteso dai tanti proprietari di fuoristrada della Jeep negli Stati Uniti, che si ritrovano nel deserto statunitense del Moab per esplorare sentieri impervi e mettere alla prova le capacità su terreni sterrati dei loro veicoli. Qui infatti viene organizzato un grande raduno, il Moab Easter Jeep Safari, a cui la Jeep partecipa ogni anno con alcune proposte di stile basate su modelli in vendita o realizzate per l’occasione. Non si tratta di modelli destinati alla vendita, ma piuttosto alla promozione degli accessori Mopar, una sorta d'ispirazione per i clienti che vogliono personalizzare lo loro Jeep. L’edizione 2018 è in programma dal 24 marzo al 1 aprile e ieri il costruttore ha mostrato i sette fuoristrada che ha messo a punto. La Jeep si fa assistere dalla Mopar, il marchio della FCA che si occupa di accessori e personalizzazioni.

Jeep 4Speed - Il costruttore statunitense aveva realizzato nel 2011 e 2013 due prototipi di fuoristrada alleggeriti, le Jeep Pork Chop e Stich, basate sulla Jeep Wrangler ma prive del tetto, delle portiere e con una carrozzeria minimale. La Jeep 4Speed (foto qui sopra) fa parte di questo filone e ha il cofano in fibra di carbonio, il parabrezza più angolato e l’altezza da terra maggiorata di 5 cm rispetto alla Jeep Wrangler. I pneumatici sono per il fuoristrada e sotto il cofano c’è il motore a benzina 2.0.

Jeep Sandstorm - Ispirata alle fuoristrada da corsa, la Jeep Sandstorm (qui sopra) ha sospensioni rinforzate e un assetto specifico per essere stabile sui rettilinei non asfaltati: l’asse delle ruote anteriori è stato avanzato di 10 cm e quello posteriore si trova 5 cm più indietro. La carrozzeria appare più grintosa per effetto del nuovo cofano (ha una nuova apertura di raffreddamento) e all’interno si trova la gabbia di sicurezza tipica delle auto da corsa. Il motore è un V8 6.4, abbinato al cambio manuale a 6 marce.

Jeep B-Ute - È la fuoristrada più compatta fra quelle mostrate al Moab Easter Jeep Safari 2018, ma non per questo appare meno cattiva o grintosa. Viene realizzata a partire dalla Jeep Renegade con il motore a benzina 2.4, non disponibile in Europa, ma è più alta da terra di quasi 4 cm, ha un vistoso portapacchi sul tetto e ruote di 17” con pneumatici maggiorati per il fuoristrada. Nell’abitacolo si trovano finiture personalizzate su sedili, consolle centrale e tappetini.

Jeep Wagoneer Roadtrip - Fra i prototipi realizzati per il Moab Easter Jeep Safari 2018 ce n’è sempre uno di sapore “nostalgico”, che si ispira ad alcune fra le più celebri Jeep del passato. Quest’anno il costruttore ha voluto riproporre la Wagoneer, un modello costruito fra il 1963 e il 1991 che è stato la Jeep più prestigiosa realizzata in quel periodo. La Jeep Roadtrip (qui sopra) riprende la carrozzeria di una Jeep Wagonner originale, ma è dotata di un telaio rinforzato, di carreggiate allargate e di moderne sospensioni per il fuoristrada. Il motore è un V8 5.7.

Jeep Nacho - La Jeep Nacho (qui sopra) può essere considerata una sorta di fuoristrada “vetrina”, in quanto è dotata di tutti gli accessori messi a punto dalla Mopar per la nuova Jeep Wrangler: ci sono la nuova mascherina ad effetto satinato, faretti supplementari a led, il kit per alzare l’assetto di 3 cm, cerchi maggiorati, strutture tubolari al posto delle portiere e maniglie d’appiglio in tessuto al posto di quelle tradizionali. La vernice giallo Nacho è stata realizzata per l’occasione e non si può ordinare.

Jeep Jeepster - La vernice bicolore e il look sbarazzino di questo prototipo sono ispirati alla Jeepster del 1966, un modello realizzato come alternativa meno “estrema” alle Willys Jeep. Il costruttore ha inclinato maggiormente il parabrezza e montato un cofano più avvolgente rispetto alla Wrangler, scelta come base di partenza. Fra le novità ci sono anche i paraurti in alluminio, i faretti supplementari e una gabbia di sicurezza all’interno, dove si trova anche la ruota di scorta (non più sul portellone).

Jeep J-Wagon - Il prototipo non ha un look estremo e aggressivo come gli altri, complice la mancanza di ruote sovradimensionate e di un assetto per il fuoristrada estremo. Anche la vernice grigio Warm Neutral appare piuttosto sobria. La Jeep J-Wagon (qui sopra) è studiata infatti per la guida di tutti i giorni, come denotano gli eleganti sedili in pelle di colore cammello, ma tradisce la sua vera origine grazie a dettagli come la presa d’aria sulla cornice del parabrezza ed i faretti supplementari.



Aggiungi un commento
Ritratto di AMG
21 marzo 2018 - 11:19
Ma allora parliamoci chiaro c'è anche una gran parte di clientela della nuova Jeep particolarmente "fighett@" passatemi il termine, rende bene l'idea. Di tutte queste versioni non ne trovo nemmeno una particolarmente intelligente o interessante tutte elaborazioni da tuning più tamarro e appariscente, che funzionale. Nah, ci sono state numerose versioni interessanti ma non mi pare che si trovino in questa carrellata. L'unica degna di nota, se mai la vendessero in una mini serie è la riedizione della Wagoneer. Nome che stanno volutamente rispolverando in vista del debutto del futuro maxi suv. Giusto l'assetto ed il motore della Sandstorm mi paiono pregevoli. La Renegade a parte i colori pare ben più rifinita del modello base complici i paraurti e i cerchi.
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
21 marzo 2018 - 16:32
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di FiestaLory
21 marzo 2018 - 11:55
Non mi dice nulla solo la Renegade, le altre sono una più bella dell'altra. Direi che l'intento di ispirare gli appassionati con stile e accessori è riuscito.
Ritratto di Mbutu
21 marzo 2018 - 15:22
Stile mi sembra un parolone. Sul resto concordo; mentre tutte le altre hanno il loro perchè renegade, come lo metti lo metti, si conferma un cassonetto della munezza.
Ritratto di napolmen4
21 marzo 2018 - 13:16
Come ogni anno jeep stupisce con mopar da quando e' FCA!!!
Ritratto di GranNational87
21 marzo 2018 - 15:05
3
Per violazione della policy del sito.
Ritratto di GranNational87
27 marzo 2018 - 09:53
3
commento rimosso? mah, esprimevo solo il mio disaccordo, come ben altri utenti..!!!!
Ritratto di Leonal1980
22 marzo 2018 - 01:31
3
Credi a quello che dici? Secondo me stupiva più tempo fa
Ritratto di GiO1975
22 marzo 2018 - 13:44
si, stupisce nel senso che prendi paura
Ritratto di Vincenzo1973
21 marzo 2018 - 13:57
tutte queste concept fanno capire quanto sia vitale il marchio Jeep rispetto agli altri marchi FCA, non per colpa di questi ultimi, ovvio, ma per evidente impegno da parte del management, sostenuto in tal senso dai vertici FCA. se si impegnassero con tutti i marchi, la meta' di quanto fanno con Jeep....
Pagine