Kia Rio: nuovi dettagli

15 settembre 2016

Vedremo la Kia Rio del 2017 al Salone di Parigi, ma intanto la casa coreana ha fatto conoscere le sue caratteristiche principali.

Kia Rio: nuovi dettagli

ARRIVA ENTRO MARZO 2017 - La nuova Kia Rio sarà presentata ufficialmente all’ormai prossimo Salone di Parigi e nel primo trimestre del 2017 arriverà nelle concessionarie. La Kia però ha voluto soddisfare i più curiosi e impazienti anticipando i contenuti del modello. Che si presenta con linee innovative ed eleganti, a significare che le ambizioni sono tante. La nuova Kia Rio si annuncia infatti con un sistema di connettività che offre la possibilità di interfacciarsi sia con Android sia con i dispositivi Apple. Da notare che sulla nuova Rio sono previste prese Usb sia per i posti anteriori sia per quelli posteriori, come sulle berline di categoria superiore. E la modernità della vettura non risiede soltanto nella connettività: la nuova Kia Rio si preannuncia come la prima auto della sua categoria (quella delle utilitarie) dotata del sistema di frenata automatica con riconoscimento dei pedoni.

SPAZIO E VOLUME ABBONDANTE - Tutto ciò combinato con “fondamentali” di ottimo livello, come la spaziosità dell’abitacolo per cinque persone e il vano bagagli (volume di 325 litri, 25 in più rispetto alla Rio attuale). Quanto al motore, sotto il cofano della nuova Kia Rio ci sarà il recente e moderno turbo 1.0 T-GDI a 3 cilindri della casa coreana offerto con due livelli di potenza, 100 e 120 CV, entrambi con 172 Nm di coppia massima disponibili da 1500 giri. Sarà disponibile anche un 4 cilindri 1200 aspirato che eroga 84 CV e 122 Nm. Non manca il 1400 turbodiesel, in versioni da 70 o 90 CV. La trasmissione alle ruote anteriori avviene tramite un cambio manuale a 5 marce con i motori 1200 e 1000 da 100 CV, mentre per gli altri il cambio manuale è a sei marce. Obiettivo, combattere ad armi pari con le concorrenti europee, che rispondono al nome di VW Polo, Renault Clio, Peugeot 208 e Opel Corsa. Da ricordare che nel 2015 la Kia nel mondo ha venduto 473.000 esemplari della Rio attuale, che significa il 15% delle vendite totali della casa. Con queste credenziali, la casa coreana ha dichiarato di avere grandi ambizioni per la nuova generazione del modello (che verrà prodotta nello stabilimento Kia di Sohari, in Corea del Sud): arrivare alle 100.000 unità vendute già nel primo anno di vendite.

LINEE COORDINATE - Il design è pensato per essere “globalizzato”: è stato messo a punto con la collaborazione dei centri stile Kia di Francoforte e di Irvine, in California, in collaborazione con lo studio centrale di Namyang in Corea. Per il frontale della nuova Kia Rio si può parlare a ragion veduta di “muso”: l’espressione gergale ben si addice alle linee del modello, visto che la stessa casa definisce il frontale della vettura “a naso di tigre”. In pratica, è un po’ più sottile in altezza e più esteso in larghezza, per cui appare forte il legame tra i fari e la calandra, tanto da apparire un unico elemento. Il tutto assume un tono “muscoloso” grazie alla collocazione dei fendinebbia alle estremità laterali e nel paraurti. La nuova Kia Rio mette in evidenza la linea che accentua il profilo longitudinale (il passo è di 258 cm, 1,5 in più) concluso dietro dal lunotto in posizione quasi verticale, mentre la lunghezza totale della vettura è di 406,5 cm, cioè 1 cm e mezzo più della Rio attuale. Si fa notare l’omogeneità dei diversi elementi della carrozzeria, con una linea che unisce la griglia anteriore, i fari e la linea di cintura fino alle nuove sottili luci posteriori a led che producono una grafica luminosa a forma di freccia. E la stessa filosofia stilistica la si ritrova nell’abitacolo. La plancia della Kia Rio ha un design che lascia immaginare abbastanza spazio a disposizione. Comodità e piacere di guida poi deriverebbero dalla sistemazione delle bocchette di aerazione (che con la loro forma contribuiscono anche al design). L’aspetto estetico è poi completato da elementi in nero collocati al centro della plancia.

PEDONI PROTETTI - Da auto di categoria superiore è poi l’equipaggiamento tecnologico della Kia Rio, per le funzioni di servizio alla guida e per il sistema multimediale. Lo schermo è ad alta definizione e a comandi tattili. L’equipaggiamento è ricco anche per quel che concerne le funzioni più tradizionali e per così dire “basiche”: per l’accensione è stata adottata la soluzione senza chiave, mentre il volante e i sedili possono essere dotati di riscaldamento, il tergicristallo ha l’attivazione automatica così come i fari. La dotazione strumentale comprende il regolatore della velocità di crociera, il limitatore di velocità, il dispositivo di assistenza posteriore per i parcheggi completo di telecamera, e altri gadget ancora. Oltre all’innovativo sistema AEB (Autonomous Emergency Braking) che individua l’eventuale presenza di pedoni e se è il caso frena automaticamente. Sulla nuova Rio sarà anche disponibile il Lane Departure Warning System (LDWS) che segnala l'involontario spostamento dalla corsia di marcia se non sono attivate le frecce.

Kia Rio
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
38
42
31
11
6
VOTO MEDIO
3,7
3.74219
128


Aggiungi un commento
Ritratto di Luzzo
15 settembre 2016 - 18:26
la vecchia vende più della kia rio, chi glielo fa fare, quando poi la nuova o la fai dotata e vai a finire sul terreno della tipo come prezzo o la fai low cost e vai in campo panda senza nemmeno guadagnarci niente?
Ritratto di domenicofevi
16 settembre 2016 - 16:14
se va bene nel 2017 o nel 2018... la punto brasiliana importata in Italia...... ps: avevo letto la notizia che a Melfi (fabbrica dove produce 500x-renegade-punto) hanno messo in cassa integrazione gli operai addetti alla produzione di Punto.... forse stanno rinnovando le linee di montaggio per la nuova punto.... vedremo... cmq nel 2017 o nel 2018 uscirà quel benedetto modello... speriamo che sia una piccola crossover come la new c3....
Ritratto di Gianluigi74
15 settembre 2016 - 18:44
Mamma mia che tristezza di macchina ! A confronto una polo sembra più esotica. Un design imbarazzante. Si salvano gli interni Forse sono stati a scuola dai disegnatori della up o della whirpool Mah ....
15 settembre 2016 - 22:57
1
In effetti l'attuale designer Hyundai/Kia viene dal gruppo VW.
Ritratto di domenicofevi
16 settembre 2016 - 08:59
il designer della Hyundai-Kia è Peter Schreyer il padre della 1^ audi TT....
Ritratto di ewallace
26 settembre 2016 - 20:13
Ovvero, quando non si capisce nulla in fatto di stile, vero?
Ritratto di Claus90
15 settembre 2016 - 18:45
Si fa notare l’omogeneità dei diversi elementi della carrozzeria, con una linea unica che unisce la griglia anteriore, i gruppi ottici e la linea di cintura fino ai nuovi sottili gruppi ottici posteriori a led, il design esterno ed interno non è male ed è essenziale come le VW ,avrebbero potuto proporre anche il 1.6 CRDI 110 cv.
Ritratto di mirko.10
15 settembre 2016 - 20:21
2
Claus90, naturalmente daccordo con te e materialmente pure. Induttivamente sopraffina e sostanzialmente concreta....ottime kia! Mi ripaga bene tutti i giorni.
Ritratto di Moreno1999
15 settembre 2016 - 18:46
4
Rispetto alle foto di settimana scorsa la ho leggermente rivalutata perchè presa da angolazioni diverse, comunque la trovo peggiorata rispetto al modello precedente, si è banalizzata e il muso non mi dice niente
Ritratto di domenicofevi
16 settembre 2016 - 09:01
beh... le foto sono "piatte"... bisogna vederla dal vivo perchè molto spesso le foto non rendono giustizia.... Come la Fabia che in foto e video sembra bella ma poi vedendola dal vivo è un autentico wc.....
Pagine