NEWS

Kia Stinger: in Italia dall'autunno del 2017

18 gennaio 2017

La berlina sportiva Kia Stinger sarà disponibile con il diesel 2.2 da 202 CV e il benzina 3.3 a sei cilindri da 370 CV.

Kia Stinger: in Italia dall'autunno del 2017

ARRIVA IN AUTUNNO - Dopo il debutto mondiale al Salone di Detroit (qui per saperne di più) la Kia ha presentato oggi a Milano la versione destinata al mercato Europeo della Kia Stinger (nelle foto), per la quale è previsto l'arrivo in l'Italia a partire da novembre 2017. La Stinger è un'auto che adotta soluzioni tecniche di buon livello e si accredita come principale concorrente di Audi A5 Sportback e BMW Serie 4 Gran Coupé. 

I MOTORI - La Kia Stinger sarà disponibile nel nostro paese con due motori: in termini di vendite il più importante è il 4 cilindri turbodiesel 2.2 capace di erogare 202 CV a 3800 giri e una coppia di 441 Nm da 1750  a 2750 giri. Con esso la berlina sportiva coreana accelera da 0 a 100 km/h in 8,5 secondi e raggiunge i 225 km/h. I più esigenti potranno ordinare la Kia Stinger con il nuovo V6 a benzina bi-turbo 3.3 con 370 CV a 6000 giri e un coppia di 510 Nm da 1300 a 4500 giri: in questo caso lo 0-100 km/h viene coperto in 5,1 secondi. Per entrambi i motori si potrà scegliere la trazione posteriore o integrale, abbinate al nuovo cambio automatico a 8 marce, sviluppato internamente dalla Kia, che prevede fino a cinque diverse modalità di funzionamento: si potrà quindi favorire il comfort di marcia, l’economia d’utilizzo o la sportività.

UN TELAIO RAFFINATO - La Kia Stinger è lunga 483 cm, ha sospensioni anteriori di tipo McPherson e posteriori multi-link. La berlina coreana è stata sviluppata in lunghe sessioni sul tracciato del Nürburgring, dove la casa ha messo a punto una dinamica di marcia in grado di soddisfare i guidatori più esigenti. Le sospensioni sono a controllo elettronico ed è possibile regolarle a piacimento su varie posizioni (Eco, Sport, Sport+, Comfort e Smart) in base alla strada e al gusto di chi siede al volante. Lo sterzo con servocomando elettrico è a rapporto variabile e la sua risposta è regolabile attraverso il selettore delle modalità di guida Drive Mode Select. La versione dotata del motore V6 è equipaggiata con un impianto frenante Brembo con pinze anteriori e posteriori a doppio pistoncino.

TECNOLOGIA PER LA SICUREZZA - Sulla Kia Stinger non mancano tutte le tecnologie per assistere il guidatore e aiutarlo ad evitare gl'incidenti, che su un'auto di questa fascia di mercato sono ormai date per scontate. Troviamo quindi i sistemi di frenata automatica, in grado di riconoscere anche i pedoni, di aiuto al mantenimento della corsia di marcia, di avvertimento in caso di auto che sopraggiungono quando usciamo da un parcheggio, di visione a 360° intorno alla vettura, di avvertimento per la presenza di vetture negli angoli ciechi degli specchi retrovisori, di allerta in caso di stanchezza eccessiva del guidatore e dei fari con potenza e direzione variabile in base alle condizioni di marcia e del traffico.

FA GIRARE LA TESTA - Dal vivo la Kia Stinger conferma quanto si percepisce nelle immagini. Appare come una vettura ben proporzionata, bassa e larga, ma anche filante e moderna. La bella figura su strada è assicurata: potrebbe essere la prima Kia in grado di far girare la testa per un secondo sguardo di ammirazione o di curiosità, che è poi lo scopo che volevano raggiungere i designer della sede Kia di Francoforte, dove la Stinger è stata concepita. Gli interni sono curati e vedono l'utilizzo di più materiali (plastiche morbide, pelle e metallo) di discreta qualità e ben assemblati tra loro, anche se non siamo ai livelli delle concorrenti BMW Serie 4 o Audi A5 Sportback.

PREZZI DA DEFINIRE - La Kia non ha comunicato i prezzi della Kia Stinger per il mercato italiano, ma ha confermato che sarà il suo modello di punta e quindi avrà prezzi superiori all'attuale modello più caro, la Kia Sorento. Possiamo quindi ipotizzare prezzi che partono da circa 45.000 euro.

Kia Stinger
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
62
37
16
10
10
VOTO MEDIO
4,0
3.97037
135
Aggiungi un commento
Ritratto di alligatorematto
18 gennaio 2017 - 17:44
Peccato non la facciano con il cambio per adulti
Ritratto di adkron
19 febbraio 2017 - 17:36
Sei un poveraccio. Quindi secondo te la nuova Lamborghini Aventador S (ovviamente disponibile solo con cambio automatico, come tutte le auto di un certo livello) è auto per bambini???? Fai proprio pena.
Ritratto di alligatorematto
20 febbraio 2017 - 08:10
si per gente che non è in grado di usare il cambio manuale. Infatti oggi le supercar le prendono solo calciatori e altri ritardati solo per immagine.
Ritratto di tempestus
20 febbraio 2017 - 11:18
Lei è veramente ignorante se pensa che sappia guidare solo chi ha il cambio manuale. Tutti i piloti, dalla formula 1 alle 24 ore, in tutte le categorie più prestazionali di veicoli hanno cambi automatici (nel senso di frizione automatica) perchè ovviamente sono molto più prestazionali rispetto ai manuali. Ritardato sarà lei.
Ritratto di alligatorematto
20 febbraio 2017 - 12:05
certo più prestazionale in quanto guidato da un robot. Le ricordo che nelle corse l'importante è vincere, non godersi l'auto. Cosa diversa per le persone normali per le quali dovrebbe essere il contrario Somaro!
Ritratto di argentor
20 febbraio 2017 - 14:01
Io personalmente sulla mia nuova levante da 430 cv preferisco l'automatico con cambio al volante, non cambierei per nulla al mondo. E non mi sento certo più imbranato di quando avevo il manuale negli anni '90. Anzi. E comunque non c'è nessun robot, semplicemente a un certo numero di giri cambia automaticamente marcia, ma si può benissimo anche cambiare con le levette al volante o con la leva.
Ritratto di lazebiosas
15 marzo 2017 - 00:45
Concordo pienamente e mi fanno ridere gli sportivi della domenica con cambio automatico. Peraltro quando ho preso coupé Jaguar ordinata apposta con cambio manuale ho poi saputo che ero l'unico ad averlo chiesto in tutta Italia!
Ritratto di Brock
30 novembre 2017 - 13:59
e siente una bella coppia di piloti sportivi da parcheggio davanti al bar. i tempi di un manuale non sono nemmeno piú compatibili coi motori attuali
Ritratto di Oliviero Soragni
14 aprile 2017 - 01:04
caro alligatorematto per guidare un'auto si usa il cervello e il buon senso non solo il cambio fra calciatori e ritardati siamo in Italia oltre cinque milioni ; sfortunatamente non sono un calciatore ; tuttavia nonostante sia ritardato riesco a curvare, frenare , accelerare , parcheggiare etc etc : sulla neve me la cavo discretamente ; riesco anche in curva a mettere di traverso la mia auto : a detta di tutti guido decisamente bene e non solo la domenica!!! ma mi rendo conto che senza cambio automatico altro che calciatore!!! per quanto riguarda la Stinger , che dire : stupenda e concepita per noi ritardati!!
Ritratto di Gatto Rognoso
26 luglio 2017 - 13:57
Ma allora perché non togliere anche il sincronizzatore... Bimbominkia.
Pagine