NEWS

L’Alfa Romeo tra i marchi del lusso made in Italy

5 aprile 2017

Annunciato l’ingresso del marchio nella Fondazione Altagamma, nata per portare il lusso italiano nel mondo.

L’Alfa Romeo tra i marchi del lusso made in Italy

LO STILE ITALIANO - Dopo la Maserati, anche l’Alfa Romeo entra in Altagamma, la fondazione nata nel 1992 con lo scopo di riunire le imprese che rappresentano l’alta industria culturale e creativa italiana, per farne delle ambasciatrici mondiali dello stile e della “capacità di fare” del nostro paese. L’annuncio è stato dato in occasione dell’evento “Emozioni Alfa Romeo” nell’ambito del fuorisalone della Milano Design Week, allo Spazio Zegna. Oltre ad Andrea Illy, presidente di Altagamma e al “padrone di casa” Paolo Zegna era presente Alfredo Altavilla, il capo del gruppo Fca per l’area Emea (Europa, Medio Oriente e Africa).

UN’IMMAGINE CHE CI INVIDIANO - “Nel mondo c’è voglia di Alfa Romeo”, ha esordito Alfredo Altavilla. “C’è voglia di bellezza, performance e piacere di guida made in Italy. E oggi, anche grazie ai recenti lanci di Giulia e Stelvio, questa voglia può essere soddisfatta”. E in effetti, le due vetture, simbolo della rinascita del marchio del Biscione, hanno tutte le carte in regola per rappresentare l’eleganza e la sportività italiana all’estero, con le qualità di guida tipiche delle Alfa Romeo e un’immagine che all’estero (Germania inclusa) ci invidiano, come ha ricordato Andrea Illy. 

IN MOSTRA FINO AL 9 APRILE - Allo Spazio Emozioni Alfa Romeo, che, come segnala la casa italiana, “celebra, con immagini e parole, i valori fondanti del marchio: bellezza, design, innovazione e tecnologia”, sino al 9 aprile sono esposte la nuova Alfa Romeo Stelvio e la Giulia Quadrifoglio, acanto a un eccellente esempio dello stile Alfa del passato, la 6C 2500 Super Sport “Villa d’Este”, proveniente dal museo storico di Arese.

Alfa Romeo MiTo
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
213
117
103
89
94
VOTO MEDIO
3,4
3.43182
616
Aggiungi un commento
Ritratto di andrea120374
5 aprile 2017 - 13:21
2
L'importante è essere convinti
Ritratto di Anonima_Lombarda
5 aprile 2017 - 14:00
Quanto ti rispecchia .........
Ritratto di Vincenzo1973
5 aprile 2017 - 14:18
va capito, ha una Classe A con il motore della Dacia Sandero
Ritratto di Eccomi
5 aprile 2017 - 19:16
Questa è bella, davvero! Per non parlare di 114D e 316D. Favolosi 3 cilindri, mi pare di derivazione PSA. Ma magari col pacchetto MSport. Per sentirsi dei leoni al semaforo quando è rosso. Tartarughe allo scattar del verde...
Ritratto di Damien
5 aprile 2017 - 17:36
5
“C’è voglia di bellezza, performance e piacere di guida made in Italy". Poi si comprano la Mito o peggio ancora la 147 chippata sottosterzante anche in rettilineo https://www.youtube.com/watch?v=6jqS6kp6zdM i migliori rimangono comunque quelli con la 145 del nonno con i cerchi maggiorati che sprecano tempo anche a scrivere la prova dell'incredibile 0-100 in 11 secondi... Alcuni non hanno capito che l'articolo parla di Alfa Romeo, non di bidoni della spazzatura marchiati con lo stemma del biscione...
Ritratto di Eccomi
5 aprile 2017 - 19:21
Hai ragione, infatti AR vi è entrata a far parte ora nella fondazione. Giulia e Stelvio, poi la berlina segmento superiore, la sostituta della Giulietta ed un altro bel suv compatto. E chissà che non arrivi una bella 8C nuova nuova. Scommetto che non stai nella pelle per la felicità. Mica come quei pupazzi che rosicano perchè AR si sta reimponendo come ai bei tempi, giusto?
Ritratto di Damien
5 aprile 2017 - 20:23
5
Appunto, l'unica vera Alfa Romeo è la Giulia per ora, nelle versioni benzina (visto che superano i 200 cv), lo Stelvio pare essere un valido suv, ma è appunto un suv, il segmento opposto alla sportività (almeno questo si diceva finchè i suv li faceva Porsche con Macan Turbo e simili, poi improvvisamente l'ipocrisia è tornata a regnare, come sempre), le altre invece sono solo dei bidoni acquistati da chi una vera Alfa Romeo (cioè TP, ben bilanciata e con almeno 200 cv) se la può solo sognare, poi quei pupazzi che rosicano possono rosicare di chi una vera AR se la compra davvero, mica di chi la elogia ma la guarda solo dietro le vetrine dei concessionari, comunque al posto di una nuova 8C (visto che è una Maserati travestita) sarebbe meglio una vera Maserati tipo l'Alfieri perchè le berline hanno rotto un po' le scatole (poi diesel da 275 cv o peggio 250 non si possono vedere), una bella Alfieri con un possente 8 cilindri la comprerei più che volentieri con 2-3 anni di età...
Ritratto di AyrtonTheMagic
6 aprile 2017 - 12:16
2
Cioè una vera AR deve avere almeno 200 cv? Ma che cacchio di cultura automobilistica hai???? Con quale metro di parametro giudichi una vettura? Ma crescere e acculturarsi invece di fare la guerra sul web no??
Ritratto di IloveDR
5 aprile 2017 - 18:44
4
fra i marchi del lusso dovrebbe anche esserci Lancia, anzi Lancia è sinonimo del Lusso Made in Italy...o sono le solite trovate pubblicitarie di FCA che ormai sta con le cannucce, per cercare visibilità a un marchio sulla via del tramonto insieme a Lancia
Ritratto di Eccomi
5 aprile 2017 - 19:24
Tu continua a verificare i dati delle immatricolazioni di Alfa in Europa, USA e Cina nei prossimi mesi, così potrai constatare quanto crolleranno... Come no.
Pagine