Lamborghini Sián: una “scossa” al V12

Pubblicato 10 settembre 2019

La casa del Toro rende ibrido il suo motore 6.5, regalando a questa serie speciale di 63 esemplari una potenza di 819 CV.

Lamborghini Sián: una “scossa” al V12

PIÙ CATTIVA - La Lamborghini ha anticipato che le sue nuove sportive avranno molto della Sián, la supercar presentata in anteprima qui al Salone di Francoforte che verrà prodotta in 63 esemplari, ognuno dei quali personalizzato dal Centro Stile Lamborghini e dal reparto Ad Personam. Questa serie speciale, il cui nome in dialetto bolognese significa fulmine, servirà come fonte di ispirazione per lo stile dei nuovi modelli, che avranno un look ancora più vistoso e appariscente di quelli di oggi: la Sián in particolare ha fari anteriori più sottili e allungati, una inedita rientranza nel cofano anteriore e inediti fanali posteriori, il cui aspetto è reso caratteristico dalla firma luminosa a rombo delle luci a led (richiamano i fanali della Countach). Al posteriore spiccano inoltre gli enormi scarichi in posizione rialzata.

RIPRESE FULMINEE - Oltre allo stile, però, la Lamborghini Sián ha dato un’altra importante indicazione sulle Lamborghini del futuro: la casa del Toro infatti ha inserito il motore V12 all’interno di un sistema ibrido a bassa tensione, dimostrando così che pure i suoi motori aspirati possono essere elettrificati. L’ibrido della Lamborghini Sián è composto da una versione aggiornata del motore dodici cilindri di 6.5 litri della Aventador SVJ, con valvole di aspirazione in titanio e 785 CV di potenza a 8500 giri. Ad esso si unisce un motore elettrico a 48 volt da 34 CV, incorporato nel cambio e collegato direttamente agli assi, al fine di garantire una risposta immediata e maggiori prestazioni. Complessivamente il sistema eroga 819 CV, per uno ‘0-100’ in 2,8 secondi e riprese ancora più fulminee: in terza marcia servono 1,2 secondi in meno per passare da 70 a 120 km/h. Il motore elettrico supporta inoltre le manovre a bassa velocità, come la retromarcia e il parcheggio.

ELETTRICO LEGGERO - La particolarità del sistema ibrido della Lamborghini Sián è di adottare, anziché una batteria agli ioni di litio, un supercondensatore, posizionato tra abitacolo e motore, tre volte più potente di una batteria di pari peso e tre volte più leggera di una di pari potenza. Il sistema avanzato di frenata rigenerativa è in grado di caricare il supercondensatore ogni volta che la vettura frena. L’impianto elettrico con il supercondensatore e il motore elettrico pesano solo 34 kg, quindi la massa e la ripartizione dei pesi non vengono condizionati dalla sua presenza. 

VIDEO
Lamborghini Sián
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
19
6
1
2
5
VOTO MEDIO
4,0
3.969695
33


Aggiungi un commento
Ritratto di Sunderland
10 settembre 2019 - 16:30
Troppe linee,fa venir il mal di testa. 30 anni dietro l'eleganza sportiva di ferrari. Lamborghini rovinata dal nuovo corso design,osceno.
Ritratto di Giulio Menzo
10 settembre 2019 - 16:49
ma va là, questa è solo una serie limitata, le prossime lamborghini no saranno cosi
Ritratto di Giulio Menzo
10 settembre 2019 - 16:50
saranno meno spigolose e comunque quei fari anteriori sono molto belli
Ritratto di Sunderland
10 settembre 2019 - 17:03
Speriamo. Mi piacciono meno linee. Ovviamente posso solo guardare.
Ritratto di Alfiere
10 settembre 2019 - 18:35
1
Le lamborghini sono sempre state tamarre per i propri tempi, ora lo scoprite?
Ritratto di 1995
10 settembre 2019 - 18:22
Sembra uscita da un «fast & furious » asiatico! Peccato, sovraccaricata di linee.
Ritratto di puccipaolo
10 settembre 2019 - 21:00
6
Understatement
Ritratto di nik66
11 settembre 2019 - 10:27
bellissima, per carità, ma la linea secondo me è un po' troppo tormentata, troppi spigoli, speriamo le prossime lambo non siano cosi "geometriche", non sono un ingegnere ma non sono un po' pochi 34 cv per il motore elettrico di un'ibrida di questo genere?
Ritratto di ziobell0
12 settembre 2019 - 14:46
vistosa e pasticciata