Sesto Elemento: "laboratorio" delle future Lamborghini

30 settembre 2010

Costruita interamente in carbonio, anticipa soluzioni tecniche e stilistiche delle prossime Lamborghini. L'accelerazione dichiarata è impressionante: da 0 a 100 km/h in soli 2,5 secondi.

SGUARDO AL FUTURO -La Lamborghini ha “toglie il velo” sul prototipo Sesto Elemento. Come annunciato da Stephan Winkelmann, presidente e amministratore delegato della Lamborghini, questo prototipo mostra quale direzione prenderanno i prossimi modelli del Toro, sia dal punto di vista tecnico, che stilistico.

Lamborghini sesto elemento salone parigi 2010
Il momento della presentazione.


FIBRA DI CARBONIO
- La Sesto Elemento ha le stesse proporzioni della Gallardo, della quale sembra essere un'evoluzione più estrema. La sua caratteristica principale è l'ampio uso della fibra di carbonio che ha permesso di contenere il peso dell'auto in soli 999 kg: l'attuale Lamborghini più leggera, la Gallardo LP 570-4 Superleggera, pesa 1.340 kg. Del pregiato materiale, oltre alla carrozzeria, sono realizzate anche la monoscocca (come nelle vetture di Formula 1) e diversi componenti del telaio come il telaietto anteriore di assorbimento d'urto e l'attacco delle sospensioni.

Lamborghini sesto elemento salone parigi 2010 05


LEGGERA, VOLA
- Il motore della Sesto Elemento è il 5.2 V10 a iniezione diretta di benzina da 570 CV della Gallardo abbinato alla trazione integrale e al cambio robotizzato e.gear. Grazie al peso particolarmente contenuto, secondo la Lamborghini, questo prototipo è in grado di “bruciare” lo 0-100 km/h in soli 2,5 secondi e superare i 300 km/h.

CURIOSITÀ
- Sesto Elemento, il nome scelto dalla Lamborghini per questo prototipo, deriva dalla tavola periodica degli elementi, dove il carbonio è classificato al sesto posto.

Lamborghini sesto elemento salone parigi 2010 07


A BOTTA CALDA

La Sesto Elemento non passa certo inosservata: decisamente aggressiva, dal vivo ci è sembrata fin troppo "carica" di dettagli "ornamentali", una strada decisamente opposta a quella intrapresa dalla Ferrari con la recente 458 Italia. E, anche se non arriverà mai alla produzione di serie, anticipa alcune soluzioni estetiche che vedremo sui prossimi modelli. Con questo prototipo, la Lamborghini inverte la tendenza degli altri costruttori di auto supersportive: al posto della potenza e della velocità massima punta sulla leggerezza per offrire accelerazioni “brucianti” e grande maneggevolezza tra le curve. Una scelta certamente condivisibile.



Aggiungi un commento
Ritratto di bugatti veyron
30 settembre 2010 - 12:49
mamma mia che belle linee..auto degna del nome Lamborghini
Ritratto di Simon99
30 settembre 2010 - 13:21
Sembra uscita dai videogiochi però ha i fari troppo piccoli e non avrebbe dovuto avere circa 700 cv? Questa ha il motore della Gallardo Superleggera.
Ritratto di VOBIS
30 settembre 2010 - 13:50
La linea è molto bella... ma ke scrivono "supera i 300 km/h", mi sarei aspettato almeno ke superasse i 350 km/h!!! Vabbè... contenti loro!!!
Ritratto di Simon99
30 settembre 2010 - 15:17
La macchina è più bella che potente.
Ritratto di Federico Micali
30 settembre 2010 - 17:31
... che probabilmente interverrà un limitatore poco dopo i 300 km/h, proprio perchè oltre quella velocità serve la massima stabilità che, a mio parere, i 999 kg dell'auto non riesce a dare (nonostante, non metto in dubbio, la tecnologia ai massimi livelli di sicurezza, le gomme larghe e un assetto studiato nei minimi dettagli). Comunque, dato che comunque anche i 300 orari sarebbero del tutto inutili nell'utilizzo fuori pista (ma anche nella maggior parte delle piste), è veramente una supercar straordinaria. Certo, forse se la "Lambo" fosse stata ancora nelle mani degli italiani avremmo fatto proprio una bella figura...
Ritratto di Simon99
30 settembre 2010 - 22:03
Comunque non sarà questa l'erede della Murciélago infatti di questa Sesto Elemento rimarrà solo la linea ma avrà circa 700 cv e peserà di più.
Ritratto di leongalaxy
2 ottobre 2010 - 20:29
Non vorrei smentirti, però questa e un'auto costruita su base gallardo quindi monta ilmotore V10 anche se potenziato tramite specifiche mappature elettroniche corsa e allesaggio differenti dalla normale; quindi se vuoi sentir dire che supera i 350 devi aspettare la nuova lambo che sostituira la murcielago! tipo la Reventon!
Ritratto di salvospak
30 settembre 2010 - 15:27
Le future Lambo adotteranno soluzioni simili a quelle by Lotus: leggerezza, motori meno potenti, aereodinamica.. Ma è solo un'ipotesi e davanti abbiamo ora solo un prototipo... In ogni caso di grande maestria, spero solo che i tedeschi nn rovineranno il nostro caro marchio bolognese sfornando auto tutte uguali tra loro in style VW e Audi...
Ritratto di Virgola
1 ottobre 2010 - 17:33
Hai raggione, magari farebbe parte ancora dell'italia!!!
Ritratto di Flaney
30 settembre 2010 - 17:33
0-100 in 2,5 secondi... DA PAURA
Pagine