Lamborghini

Quando al vulcanico Ferruccio Lamborghini, titolare di un'avviata azienda di trattori (e intenzionato anche a costruire elicotteri, ma il Governo italiano pone il veto), il Commendator Ferrari risponde secco: “Non è la frizione della tua Ferrari a slittare, sei tu che sai guidare solo trattori”, ecco che vengono poste le basi per un'avventura automobilistica con pochi uguali. Lo stesso imprenditore lo ricorderà anni dopo, in un'intervista alla Rai: “Da lì allora mi sono impuntato e mi sono detto: adesso la macchina me la faccio io”. Con buona pace della Ferrari 250 guidata quotidianamente, Ferruccio Lamborghini - da buon emiliano - mantiene la parola.
 
Il 7 maggio 1963 nasce infatti la Automobili Lamborghini, con il prototipo 350 GTV presentato al Salone di Torino a tempo di record. E' disegnata da Scaglione, presenta un motore V12 montato in posizione anteriore longitudinale e progettato dall'ex motorista Ferrari Giotto Bizzarrini. Inutile dire che alla trasmissione (con frizione monodisco e cambio a 5 rapporti) è dedicata un'attenzione particolare... Da allora, e in pochissimi anni, le auto con l'effigie del Toro (il segno zodiacale del fondatore) diventano oggetti del desiderio: la Miura e la Countach segnano nuovi limiti per le supersportive; l'Espada e la Jalpa sono progetti minori ma pur sempre importanti (e tale non si può definire la Jarama, perché dichiaratamente la prediletta di Ferruccio Lamborghini), e la LM 002 è la risposta italiana alla Range Rover, con un mare di cavalli in più (il motore è il 5.2 V12 della Countach, e la potenza è di 450 CV).
 
Con il progressivo abbandono di Ferruccio Lamborghini (che finisce i propri giorni nel 1993 dopo avere passato gli ultimi anni vinificando il Sangue di Miura, un particolarissimo rosso dei Colli del Trasimeno), la sua creatura finisce in mano prima della Chrysler (1987), poi a un gruppo d'investimento indonesiano (1994) e infine al gruppo Volkswagen: corre il 1998 e il primo frutto è la Murcielago del 2001, che sostituisce la Diablo (erede della Miura) e pone le basi per l'attuale Aventador, che compone la gamma Lamborghini insieme alla più piccola Huracàn e alla grintosissima suv Urus.

Novità Lamborghini

  • La Lanzador apre l’era elettrica della Lamborghini

    Il primo modello 100% elettrico della Lamborghini è una gt a 4 posti. Per ora la Lanzador è una concept, ma la sua versione di serie arriverà sul mercato nel 2028.
  • Eccentrica: il restomod della Lamborghini Diablo da 1,2 milioni di euro

    Rivista nel design e nella meccanica, questa reinterpretazione moderna della Lamborghini Diablo ha 550 CV e il cambio manuale a sei marce. Sarà prodotta in 19 esemplari.
  • L’erede della Huracán avrà una piattaforma dedicata

    Arriva la conferma che la prossima generazione della Lamborghini Huracán, prevista nel 2024, non condividerà la base tecnica con un modello dell’Audi.
  • La Lamborghini Revuelto raccontata da chi l’ha creata

    In un video, i tecnici della Lamborghini racocntano come è stata sviluppata, prodotta e poi spiegata ai clienti la nuova supercar ibrida plug-in di Sant’Agata Bolognese.
  • Lamborghini Urus Performante: la video prova

    Potente e veloce come una gran turismo e anche confortevole e spaziosa come una suv, ecco come va la Lamborghini Urus Performante.
  • Lamborghini: 60 anni di supercar

    Ripercorriamo i primi sessant’anni di storia della casa del toro attraverso undici bolidi che hanno lasciato un segno indelebile e fatto sognare intere generazioni di appassionati.
  • Le supercar della Lamborghini con il V12

    La neonata Lamborghini Revuelto è l’ultima erede in ordine d’apparizione di una stirpe nata con la Miura nel lontano 1966. Riscopriamone insieme dieci rappresentanti indimenticabili.
  • Lamborghini Revuelto: la rivoluzione ha inizio

    Lamborghini sceglie ancora una volta il nome di un toro per svelare la sua nuova supercar a dodici cilindri. Si chiama Revuelto, è ibrida, ha più di 1000 CV e un design che lascia senza fiato.
  • Lamborghini LB744: si svelano nuovi dettagli tecnici

    Tredici combinazioni di modalità di guida e un sofisticato “cervellone” elettronico a orchestrare l’azione del sistema ibrido: ecco come funzionano i propulsori della nuova supercar della Lamborghini.

Video Lamborghini

  • Lamborghini Revuelto
    La Lamborghini Revuelto è una supercar ibrida ricaricabile adrenalinica, grazie ai suoi 1015 cavalli ottenuti da un V12 dal rombo mozzafiato e da tre motori elettrici. Il resto lo fanno un leggero telaio in carbonio e l’elettronica, che controlla pure il retrotreno sterzante. Qui per saperne di più.
  • Lamborghini Lanzador
    Il primo modello 100% elettrico della Lamborghini è una gt a 4 posti. Per ora la Lanzador è una concept, ma la sua versione di serie arriverà sul mercato nel 2028. Qui per saperne di più.
  • Lamborghini Revuelto: lo sviluppo
    In questo video, i tecnici della Lamborghini racocntano come è stata sviluppata, prodotta e poi spiegata ai clienti la nuova supercar ibrida plug-in di Sant’Agata Bolognese. Qui per saperne di più.
  • Lamborghini Huracán Sterrato
    Rialzata, con protezioni nel sottoscocca e gomme adatte al fuori strada: la Lamborghini Huracán Sterrato è una supercar come nessun’altra con 10 cilindri e 610 cavalli da godere anche lontano dai cordoli. Sarà costruita in 1499 esemplari con un prezzo di partenza di 269.000 euro. Qui per saperne di più.
  • Lamborghini Urus Performante
    Potente e veloce come una gran turismo e anche confortevole e spaziosa come una suv, ecco come va la Lamborghini Urus Performante. Qui per saperne di più.
  • Lamborghini Revuelto
    Lamborghini sceglie ancora una volta il nome di un toro per svelare la sua nuova supercar a dodici cilindri. Si chiama Revuelto, è ibrida, ha più di 1000 CV e un design che lascia senza fiato. Qui per saperne di più.

Primi contatti Lamborghini

dagli archivi