NEWS

Lancia: i successi sportivi e il cinema

Pubblicato 15 ottobre 2021

Nell’ultimo episodio del docufilm sulla sua storia, la Lancia analizza i successi ottenuti nelle competizioni e il legame con il mondo del cinema.

Lancia: i successi sportivi e il cinema

ELEGANZA IN MOVIMENTO - La Lancia il 27 novembre compirà 115 anni. Per festeggiare questa importante ricorrenza, Luca Napolitano (nella foto qui sotto), responsabile del marchio, ha voluto realizzare un docufilm diviso in tre parti denominato “Eleganza in movimento”. L’ultimo episodio (nel video più in basso) è intitolato “Polvere e stelle”, nel quale il ceo della Lancia racconta il legame tra il marchio, il mondo dei rally e quello del cinema, dell’arte e della comunicazione. Ospiti della puntata sono Sergio Limone, responsabile della progettazione e della sperimentazione della Squadra Corse HF Lancia, e Marco Testa, presidente dell’agenzia pubblicitaria Armando Testa.

IL DOMINIO NEI RALLY - Il documentario racconta i successi della Lancia, che gli hanno consentito di entrare nell’olimpo del motorsport grazie ai 15 campionati mondiali rally, tre campionati del mondo endurance costruttori, una 1000 miglia, due Targa Florio e una Carrera Panamericana. Chiaramente l’episodio si sofferma sugli Anni 70 e 80 quando modelli come la Stratos, la 037 e la Delta hanno dominato per più di 20 anni nei rally. Correva l’anno 1987 quando la Lancia Delta HF 4WD, e le successive Delta integrale, dominano la scena ottenendo dieci titoli mondiali (sei nella classifica costruttori e quattro in quella piloti, 46 vittorie assolute su 66 partecipazioni a gare mondiali), diventando così la vettura che ha vinto di più nella storia di questa disciplina.

SPORT E CINEMA - “Questa terza e ultima puntata del docufilm sui 115 anni di storia del marchio parte dal mondo dei rally, da cui tutto è iniziato, e passa in rassegna i grandi successi ottenuti che hanno fatto di Lancia il marchio che ha vinto di più nelle competizioni Rally, con la Lancia Delta che è stata la vettura più premiata in assoluto in questo ambito. Ma c’è anche un altro pezzo della nostra storia che racconta il grande amore per Lancia di milioni di fan e appassionati in tutto il mondo. E questo è il cinema, l’arte e la comunicazione in generale” ha dichiarato Luca Napolitano.

IL MONDO DEL CINEMA - Risale invece alla fine degli Anni 50 il sodalizio tra la Lancia e il mondo del cinema. Sono gli anni della “Dolce Vita”, con Roma che diventa la capitale del cinema. Molti dei divi del cinema come Claudia Cardinale, Anita Ekberg e Jean Paul Belmondo scelgono vetture Lancia come l’Aurelia e l’Appia. Marcello Mastroianni, grande appassionato di auto, preferisce invece la Flaminia Coupè Super Sport Zagato.

UN VIAGGIO DI 115 ANNI - Con il terzo episodio si conclude quindi un viaggio che è partito dal 1906 ed è arrivato ai giorni nostri.

> LEGGI ANCHELancia: i suoi primi 115 anni in un documentario

> LEGGI ANCHEAurelia, Appia, Flaminia: i grandi nomi del passato per le Lancia del futuro?​

VIDEO




Aggiungi un commento
Ritratto di Francesco Pinzi
16 ottobre 2021 - 09:11
1
"Eh ma Lancia nel mondo non la conosce nessuno" Già, molto più blasonate Cupra, Tesla, Lynk & Co, Ds.. nate ieri. Che cose brutte.
Ritratto di Quello la
16 ottobre 2021 - 09:25
+1
Ritratto di alex_rm
16 ottobre 2021 - 16:03
Allo stato attuale sono molto più blasonate Cupra, Tesla, Lynk & Co, Ds che producono auto di un livello superiore alla Lancia y. I successi sportivi sono di un epoca fa e i prodotti di serie hanno sempre lasciato a desiderare.Anche Audi ha avuti i suoi successi sportivi però ha investito e migliorato molto anche nelle auto di serie aumentando l’immagine del marchio.Non si può vivere di rendita con i successi sportivi di un epoca fa che ricorderanno pochi appassionati oramai in la con gli anni,per i giovani Lancia non esiste ed é rimasta in vendita solo in Italia con una vetusta utilitaria.
Ritratto di FiestaLory
16 ottobre 2021 - 16:24
1) "Allo stato attuale sono molto più blasonate": il blasone si costruisce nel tempo, non può essere improvvisato in una estemporanea attualità. Al massimo i marchi da te citati possono essere più appetibili - ed è un vincere facile - , ma è un'altra cosa. Di blasone non ne hanno alcuno, forse un giorno ne avranno. 2) " i prodotti di serie hanno sempre lasciato a desiderare" affermazione semplicemente falsa, o peggio ancora capziosa. Non fosse altro per il generalismo implausibile che non si potrebbe applicare ad alcuna realtà per una questione di mero buon senso. Perpetui solo uno stereotipo vano e perniciosamente sempre più diffuso. Sul fatto che non si può vivere di rendita e bisogna guardare avanti invece sottoscrivo pienamente. Non a caso Lancia attualmente non esiste.
Ritratto di alex_rm
17 ottobre 2021 - 09:00
Il blasone del marchio Lancia oramai é andato perso negli anni non dando continuità(con auto di un certo livello)nelle auto prodotte.é rimasto il blasone del marchio Lancia solo nell reparto delle auto storiche.il marchio Lancia su una nuova auto aspirante premium é ben poco appetibile in Italia e all estero ha appetibilità 0.Skoda era un marchio di lusso poi ha passato un periodo difficile ed ha prodotto auto low cost e adesso e tornata a produrre auto decenti che vendono bene. Altri marchi blasonati sono propio scomparsi come il marchio svedese
Ritratto di FiestaLory
17 ottobre 2021 - 09:20
@alex_rm con questo ultimo commento non posso che concordare.
Ritratto di giulio 2021
16 ottobre 2021 - 19:27
Sono Giuliopedrali e sono tornato, certo che Lynk&Co, Nio etc sono più vendibili e sognate di Lancia, cioè lo dico da anni, non è il semplice fatto che i cinesi ci invadono, o anche Cupra di VAG volendo ma il fatto che lo fanno con prodotti premium, roba che noi italiani che ce l'avremmo nel sangue e nella tradizione, ce l'abbiamo appunto solo l', oggi sono andato a vedere una vera MG cinese e laciamo stare, appunto può competere solo con marchi premium tedeschi, una francese o italiana non riesci manco a confrontarla, eppure è la prima MG che ho visto...
Ritratto di Volpe bianca
16 ottobre 2021 - 22:43
Pedrali ?!? Non so se crederci o no....... Aspetto l'autenticazione di @Flynn, o di @Quello la, o di @Check, o di..... Ma è lui? :))))
Ritratto di giulio 2021
17 ottobre 2021 - 08:50
Volpe bianca : si sono io , ho avuto problemi per mesi col nuovo smartphone made in Kirghizistan per rientrare nel sito, ma ora sono riuscito attraverso il portatile. Comunque prova davvero a salire su una MG nuova anglo cinese dopo esser stato su una Ypsilon e capirai che questi articoli sulla Lancia (tutti da Libro Cuore di De Amicis) sono aria fritta.
Ritratto di Volpe bianca
17 ottobre 2021 - 10:07
Beh @Giulio allora bentornato ;-).
Pagine