A Parigi la Lancia Flavia “Red Carpet”

26 settembre 2012

Sarà esposta alla rassegna francese la nuova cabriolet con rivestimenti interni in pelle realizzati dalla Poltrona Frau. Invariata la meccanica, con il 2.4 a benzina da 175 CV.

A Parigi la Lancia Flavia “Red Carpet”

UNA LUNGA COLLABORAZIONE - Dopo aver fatto il suo debutto in occasione della 69 Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, dove la Lancia è stata main sponsor, la nuova Flavia “Red Carpet” sarà mostrata al grande pubblico al Salone di Parigi. Si tratta di una serie speciale realizzata con la Poltrona Frau: i sedili e i rivestimenti dei pannelli porta sono ricoperti di morbida e pregiata pelle pieno fiore. Il colore scelto è il rosso, in contrasto con la tinta bianco cangiante della carrozzeria. Quello tra Lancia e Poltrona Frau è un “matrimonio” di lunga data: sin dagli albori, Vincenzo Lancia, fondatore della casa automobilistica, si rivolgeva a Frau per realizzare interni esclusivi per le vetture dei clienti più importanti. A metà degli anni 80 la Poltrona Frau fu coinvolta per l'esclusiva Lancia Thema 8.32, dotata di motore Ferrari. Mentre in tempi più recenti la collaborazione è proseguita anche su diversi modelli, dalla piccola Y10 alla nuova Thema.

Lancia flavia red carpet poltrona frau 1

UNA CABRIO AMERICANA - La Lancia Flavia viene proposta con un  2.4 a benzina aspirato da 175 CV abbinato a un cambio automatico a sei rapporti, che trasmette il moto alle ruote anteriori. Lunga 490, larga 180 e alta 140 cm, la Lancia Flavia può accogliere fino a quattro passeggeri e ha un bagagliaio il cui volume varia da 377 a 198 litri a capote aperta. Quest'ultima è azionata elettricamente ed impiega circa 28 secondi per completare l'apertura o la chiusura. Tra le principali dotazioni di serie della Lancia Flavia ci sono i fanali a led, i cerchi in lega di 18 pollici, i sedili riscaldati e regolabili elettricamente, climatizzatore automatico, sistema di accesso e avviamento senza chiave, regolatore di velocità, presa Usb, Bluetooth, navigatore satellitare con schermo a sfioramento e impianto audio con 6 altoparlanti e disco memoria di 40 GB. Sul fronte della sicurezza non mancano l'Esp con il controllo di trazione, gli airbag frontali, laterali e per la testa, e gli attacchi Isofix. 

> Lancia Flavia: i prezzi aggiornati

> Lancia Flavia: il primo contatto

 

Lancia Flavia
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
26
13
21
18
38
VOTO MEDIO
2,8
2.75
116
Aggiungi un commento
Ritratto di mattias93
26 settembre 2012 - 13:10
Ne ho vista una!!
Ritratto di mattias93
26 settembre 2012 - 13:10
doppio
Ritratto di mustang54
26 settembre 2012 - 13:13
2
peccato per la motorizzazione. Fosse anche un 2.0 sarebbe stato meglio... e adoro anche la berlina, rimasta in America :)
Ritratto di Robx58
26 settembre 2012 - 13:30
11
la motorizzazione non è proprio azzeccata per il nostro mercato, come accade per la Thema, dovrebbero aggiungere il 1956 cc diesel da 170 cv ad entrambe le auto, allora forse qualcuno le potrebbe comprare, altrimenti rimangono, sia la Flavia che la Thema, a fare da arredamento in concessionaria.
Ritratto di Flick09
26 settembre 2012 - 13:34
.... i migliori marchi prestigiosi storici gli sono stati regalati a costi simbolici.. e sono stati distrutti stuprati del loro orgoglio del loro passato della loro dignità.. Da un azienda indegna di possederli...
Ritratto di ilovemultijet
26 settembre 2012 - 13:37
2
a dire che il 1750 alfa e il 2.0 multijet 140 e 170 cv sarebbero perfetti su quest'auto...altrochè 2.4...la vecchia sebring montava un 2.0 diesel vw,quindi...
Ritratto di edolello
26 settembre 2012 - 13:42
MINESTRA RISCALDATA...........MALE
Ritratto di edolello
26 settembre 2012 - 13:42
MINESTRA RISCALDATA...........MALE
Ritratto di apm
26 settembre 2012 - 13:44
Però c'è da dire, al di là del motore e del Marchio, che quest'auto con quella linea, con quella combinazione vernice+interni+cerchi è davvero bellissima
Ritratto di Gino2010
26 settembre 2012 - 13:50
questa volta il ricarrozzamento è riuscito.Ma con quella motorizzazione (ridicola per i parametri europei),non può avere quel prezzo.O migliori il motore o abbassi il prezzo.E su questo nè il governo monti nè la Fiom hanno responsabilità
Pagine