NEWS

Lotus Evija: debutto in società

Pubblicato 19 ottobre 2020

L’hypercar elettrica Lotus Evija ha fatto la sua prima apparizione in pubblico in occasione della Goodwood SpeedWeek.

Lotus Evija: debutto in società

LE PRIME TRE - La Lotus Evija è l’hypercar elettrica, primo frutto concreto del nuovo corso intrapreso dalla casa inglese parte del gruppo cinese Geely, che l’ha acquisita nel 2017. La Evija ha fatto il suo debutto pubblico in occasione della Goodwood SpeedWeek, dove ha partecipato, tra l’altro, alla Supercar Run. A Goodwood erano presenti tre esemplari di pre-produzione della Lotus Evija: uno in di colore Solaris Yellow e due in  livrea nero e oro, che ricorda quelle  quella delle Lotus di Formula 1 degli Anni 80.

NUMERI DA URLO - La Lotus Evija è basata su un telaio monoscocca in fibra di carbonio ed è spinta da quattro motori elettrici collocati sugli assali, capaci di 2.000 CV di potenza totale e 1.700 Nm di coppia, in grado di spingerla da 0 a 100 km/h in meno di 3 secondi e fino a 320 km/h di velocità massima. Le batterie sono collocate in posizione centrale, dietro l’abitacolo, possono immagazzinare 70 kWh e sono in grado di accettare una potenza di carica di 800 kW. Utilizzando una colonnina da 350 kW, secondo i dati forniti dalla casa, il tempo di ricarica della Evija sarà di 12 minuti fino all'80% e 18 minuti fino al 100%. L'autonomia è di 345 km nel ciclo WLTP.

È QUASI PRONTA - Della Lotus Evija saranno prodotti solo 130 esemplari, al prezzo astronomico di 2 milioni di euro, con le consegne che inizieranno nel corso del 2021.

Lotus Evija
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
156
12
7
4
7
VOTO MEDIO
4,6
4.64516
186




Aggiungi un commento
Ritratto di Cancello92
19 ottobre 2020 - 16:14
In un circuito sarà da ricaricare ogni 3 giri ahahah scherzo ovviamente macchina incredibile, di un'altra dimensione.
Ritratto di str
19 ottobre 2020 - 16:28
Estetica: Un mix di copiatura.
Ritratto di alex_rm
19 ottobre 2020 - 16:35
Estetica discutibile poi ha le stesse prestazioni di una F8,huracan,911 turbo s che hanno un ben altro suono invece del rumore di aspirapolvere.al prezzo di solo 2 milioni
Ritratto di Giuliopedrali
19 ottobre 2020 - 16:36
Criticabile fin che volete ed un sound orrendo ovvio, però la prima auto di serie da 2.000 cv (altro che Bugatti quindi) è di Geely - Lotus.
Ritratto di puccipaolo
19 ottobre 2020 - 17:44
6
Credo...è un mio parere, che la colorazione JPSnon le si addica troppo. Va a snaturare le forme originali con le linee attorno ai ruppi ottici che mascherano le linee invece molto pulite che si apprezzano nella colorazione gialla. E poi ho sempre avuto un debole per le Lotus...leggerezza e guida prma di tutto. Mi piacerebbe vederla dal vivo...difficile a patto di non partecipare ad un salone di auto tipo Motor Show... comunque a parte il no-sound bellissima.
Ritratto di Giuliopedrali
19 ottobre 2020 - 18:30
Meglio gialla, ma aspettate esca il lussuoso crossover concorrente della Cayenne e secondo alcuni anche della Urus: termico ma credo sarà la sportiva più sportiva tra le SUV. C'è dietro Geely e quelli non sbagliano un colpo, se già Geely e Lynk&Co sono marchi interessanti figuriamoci cosa faranno di Lotus.
Ritratto di Gordo88
19 ottobre 2020 - 18:24
Posso mettere 6 volanti a quella con la livrea nero-oro???!!!!
Ritratto di Flynn
19 ottobre 2020 - 18:27
Numeri eccezionali per carità , ma quest’auto va in direzione opposta alla filosofia Lotus
Ritratto di Claus90
19 ottobre 2020 - 19:15
Un'auto senza personalità un mix di vari copia e incolla di altre hyper, 2 milioni di euro per avere un sound finto, mi ci faccio una hyper a benzina, io associo la elise alla Lotus dovevano ripartire da li.
Ritratto di Giuliopedrali
19 ottobre 2020 - 21:08
Ripartiranno dalla super SUV modello Urus o Cayenne che presenteranno tra pochissimo e saranno azzi amari per tutti.
Pagine