NEWS

Luca De Meo è il nuovo ceo della Renault

Pubblicato 28 gennaio 2020

Il gruppo Renault sarà guidato dal manager italiano, ex Seat. Per patti di non concorrenza sarà operativo dal 1° luglio 2020.

Luca De Meo è il nuovo ceo della Renault

CEO FRA SEI MESI - Ormai è fatta. Luca de Meo (nella foto), 52 anni milanese,  è il nuovo ceo del gruppo Renault. Dopo settimane di anticipazioni la notizia è ormai ufficiale e la nomina è stata ratificata dal consiglio di amministrazione del gruppo francese che si è oggi riunito a Parigi. Come era stato anticipato nei giorni scorsi, a De Meo sarà proibito divulgare informazioni sul gruppo Volkswagen da cui proviene per i prossimi cinque mesi, al termine dei quali inizierà ufficialmente il suo lavoro in Renault. De Meo sarà dunque operativo solo dal 1° luglio 2020. 

UN COMPITO NON FACILE - È la prima volta che uno straniero prende il comando del marchio transalpino, poiché  Carlos Ghosn pur essendo nato in Libano era naturalizzato francese. Si tratta insomma di una grande soddisfazione per il manager italiano che ha percorso l’intera carriera nel settore automobilistico. Luca De Meo iniziò proprio in Renault per poi passare a Toyota e poi ancora a Fiat. Per approdare in Volkswagen dove passo dopo passo è arrivato alla presidenza di Seat.
De Meo succede a Thierry Bollore’, messo forzatamente a riposo nel mese di ottobre. All’epoca la direzione generale passò a Clotilde Delbos, il capo finanziario di Renault che a questo punto dovrà traghettare ancora l’azienda in questi mesi di interregno. Per De Meo un impegno decisamente ambizioso, ma non privo di difficoltà poiché si troverà a gestire i sempre più complicati rapporti con l’alleata Nissan dopo l’arresto in Giappone e la fuga in Libano dell’ex amministratore delegato, Carlos Ghosn.



Aggiungi un commento
Ritratto di desmo3
28 gennaio 2020 - 18:46
auguri e buon lavoro... chissà se fra qualche anno non lo vedremo a capo del gruppo PSA-FCA, non sarebbe improbabile...
Ritratto di 82BOB
28 gennaio 2020 - 18:53
In bocca al lupo!
Ritratto di Al Volant
28 gennaio 2020 - 19:03
Non potrà divulgare informazioni... Ma suvvia, non esiste concorrenza tra le europee.. Fra 20 anni non mi meraviglierei che fossero un unico gruppo ..
Ritratto di otttoz
28 gennaio 2020 - 21:42
mi auguro che gli telefoni il Papa per ricordare di guadagnare solo il giusto,non di più,e di non licenziare.
Ritratto di probus78
28 gennaio 2020 - 21:44
Congratulazioni al manager italiano ed in bocca al lupo per le sfide difficilissime che dovrà affrontare in particolare per i rapporti ormai compromessi con Nissan. Senza dimenticare i punti di forza di Renault, a partire dalla buona posizione nella produzione delle elettriche all'ottimo momento per le Dacia.
Ritratto di UnAltroFiattaro
28 gennaio 2020 - 22:31
Magari il fatto che sia Italiano ammorbidirà un po' i Giapponesi, che nei nostri confronti hanno sempre nutrito stima ed interesse... ;)
Ritratto di Illuca
28 gennaio 2020 - 23:09
Bravo!
Ritratto di palazzello
29 gennaio 2020 - 08:31
Sono sicuro che farà un gran lavoro e sono sicuro che fra qualche anno prenderà il posto di Tavares.
Ritratto di Blueyes
29 gennaio 2020 - 09:07
1
In bocca al lupo, ottima carriera!
Ritratto di zero
29 gennaio 2020 - 10:42
11
Credo che De Meo e Tavares siano tra i pochissimi in quel mondo davvero legati al concetto stesso di automobile, con passione. Chissà se, essendoci già stato lui su quella poltrona, la trattativa FCA-Renault/Nissan avrebbe avuto esito differente.
Pagine