NEWS

Mazda CX-30: annunciati i prezzi

Pubblicato 04 luglio 2019

Il listino della nuova Mazda CX-30 parte da 24.750 euro: si può ordinare, con consegne da metà settembre 2019.

Mazda CX-30: annunciati i prezzi

CELEBRATION PACK - La Mazda dà il via alla prevendita in Italia della nuova Mazda CX-30, la suv compatta che si pone, come dimensioni, tra la CX-3 e la CX-5, con una lunghezza di 439 cm e una larghezza di 179 cm. Tutti i clienti che formalizzeranno il l’ordine e acquisteranno la vettura entro il 30 settembre 2019 riceveranno il Celebration Pack, che offre una gamma di servizi del valore di 2000 euro contenente il programma di servizi integrati Mazda Best5, che estende la copertura dai guasti imprevisti della vettura fino a 5 anni e 200.000 km, il pacchetto di manutenzione ServicePlus Essence, che include i primi 5 tagliandi di manutenzione programmata (previsto inoltre un omaggio che sarà svelato al cliente al momento della consegna della vettura).

TRE MOTORI - La Mazda CX-30 è disponibile con tre motori, due benzina ed un diesel, tutti già conformi alla normativa antinquinamento Euro 6d. I due benzina, SKYACTIV-G con 122 CV, e SKYACTIV-X con 180 CV, sono dotati della tecnologia mild-hybrid con batteria agli ioni di litio da 24V; presente a listino un solo diesel, lo SKYACTIV-D, con potenza di 116 CV.

POTENZE E CONSUMI - Il listino parte dalla SKYACTIV-G (disponibile a 24.750 euro nell’allestimento Evolve), che ha una potenza di 122 CV a 6.000 giri con una coppia di 213 Nm a 4.000 giri  ed è dotata del sistema di disattivazione dei cilindri, con consumi medi dichiarati di 19,6 km/l; fino ad arrivare alla più performante, la SKYACTIV-X (disponibile a 29.350 euro per la versione Executive), con 180 CV e una coppia di 224 Nm a 3000 giri, dotata della tecnologia SPCCI (accensione per compressione controllata da candela), che combina la fluidità di erogazione di un benzina con la prontezza di risposta di un diesel, con consumi medi dichiarati di 21,7 km/l. Il 1.8 turbodiesel presente a listino, Skyactiv-D, ha una potenza di 116 CV a 4.000 giri e una coppia di 270 Nm, percorre in media, secondo la casa, 22,7 km/l ed ha un prezzo di partenza pari a 26.950 euro, quindi 2200 euro in più rispetto alla controparte a benzina.

ANCHE AUTOMATICHE E 4X4 - Tutti i motori della Mazda CX-30 potranno essere equipaggiati anche con il cambio automatico Skyactiv-Drive a 6 rapporti (2000 euro), così come con la trazione integrale di tipo attivo i-Activ AWD (2200 euro) che, grazie a 27 sensori che monitorano per 200 volte al secondo le condizioni di guida, è in grado di assicurare aderenza in diverse condizioni.

GLI ALLESTIMENTI - Sono quattro: Evolve, Executive, Exceed, Exclusive.

L’allestimento Evolve si caratterizza per i cerchi in lega da 16”, climatizzatore automatico bi-zona, i sensori di parcheggio posteriori e il sistema multimediale di nuova generazione con display da 8,8” compatibile con Apple Carplay e Android Auto, navigatore e impianto audio Mazda Harmonic Acoustics con 8 altoparlanti. Di serie anche il rinnovato sistema di controllo dinamico dell’auto G-Vectoring Plus che agisce sullo sterzo, sulla coppia del motore e sui freni per ottimizzare la dinamica del veicolo e la sicurezza in ogni condizione di guida. 

L’allestimento Executive, aggiunge i cerchi in lega da 18”, i fari anteriori a matrice di LED con 20 blocchi indipendenti, i vetri posteriori scuri, i sensori di parcheggio anche anteriori, la Smart Key e il portellone ad apertura elettrica. 

La Exceed comprende i sistemi di assistenza alla guida i-Activsense e si arricchisce del nuovo sistema di monitoraggio del guidatore, dotato di telecamera e Led a infrarossi per controllare costantemente le espressioni del viso del guidatore e avvisarlo in caso di stanchezza, dell’avviso di pericolo anteriore in uscita dagli incroci, della frenata automatica anche posteriore e della funzione Traffic Jam (Cruise & Traffic System) per il Cruise Control Adattivo, che provvede ad agire autonomamente su acceleratore, freni e sterzo nella guida in colonna. 

La versione Exclusive, il top di gamma della CX-30, in aggiunta a quanto proposto dalla Exceed, comprende i rivestimenti in pelle nera, il sedile di guida regolabile elettricamente e dotato di memoria e l’impianto audio Bose da 12 altoparlanti e amplificatore digitale. Solo per le versioni con motore Skyactiv-X, le versioni Exclusive avranno di serie anche il tetto in cristallo apribile elettricamente, i cerchi in lega da 18” con colorazione Bright Silver e, a richiesta senza sovrapprezzo, i rivestimenti interni in pelle bianca in alternativa a quelli neri.

Mazda CX-30
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
70
44
28
23
21
VOTO MEDIO
3,6
3.639785
186




Aggiungi un commento
Ritratto di Neofita
4 luglio 2019 - 12:14
Ho avuto il piacere di vederla al Salone del Valentino e mi è piaciuta ancor più che in foto. Belle linee e sensazione di auto di qualità. I nuovi motori mi sembrano azzeccati, anche se qualche cavallo in più sul'ibrido "base" non mi sarebbe dispiaciuto. Penso che ne venderanno, anche in rapporto al prezzo tutto sommato contenuto, soprattutto se paragonato alla Toyota CH-R, a mio parere concorrente diretta, che ha una linea più "pasticciata", una qualità percepita inferiore e soprattutto un costo superiore.
Ritratto di ELAN
4 luglio 2019 - 12:19
1
La CH-R è awd? Credo sia un pò più piccola.
Ritratto di ELAN
4 luglio 2019 - 12:22
1
Più piccola della CX-30
Ritratto di Neofita
4 luglio 2019 - 13:55
mi riferivo alla comparazione tra cx-30 e CH-R con 2WD
Ritratto di deutsch
4 luglio 2019 - 18:50
4
ci ballano tre cm quindi direi stesse dimesioni. la chr ibrida è solo 2wd ma occorre considerare che è una full hybrid (non mild hybrid) ed inoltre è automatica di serie (mentre sulal mazda costa 2000), quindi direi che come prezzi siamo li. poi ognuno valuta linee e spazi interni
Ritratto di ELAN
5 luglio 2019 - 10:20
1
Non è che essendo una full hybrid sia meglio di default, altrimenti una Prius avrebbe stracciato una Mz3 con un antico cambio manuale ed un obsoleto 2.0 aspirato da 165cv (il 2.0 Sky-G nemmeno mild).
Ritratto di deutsch
5 luglio 2019 - 10:32
4
il full hybrid è un sistema con un motore elettrico più potente, con una batteria più potente che sono anche in grado di muovere l'auto per un paio di chilometri mentre il mild hybrid è un semplice generatore che aiuta il motore a combustione non in grado di spostare l'auto in autonomia. è indubbiamente una soluzione più economia e meno raffinata. poi il termico può essere più o meno buono, alcuni senza elettrificazione di qualsiasi tipo già oggi permettono ottime medie di consumo
Ritratto di ELAN
5 luglio 2019 - 11:53
1
Sono due alternative infatti.
Ritratto di deutsch
5 luglio 2019 - 12:42
4
più che alternative sono diversi step delle tecnoclogià di elettrificazione, la più semplice à la mild poi la full hybrid, poi la plug-in e poi l'elettrico puro. a fronte di una maggior complicazione della soluzione aodttato corrispondono maggiori spese di acquisto e migliori rese chilometriche, d0altronde le mild genericamente garantisono un risparmio di circa 0.5 l ogni 100 km
Ritratto di ELAN
5 luglio 2019 - 14:46
1
Per l'acquirente sono due alternative.
Pagine