Mazda MX-5, ancora mistero sui motori

6 ottobre 2014

La spider più venduta al mondo si mostra al pubblico di Parigi, ma tiene ancora parzialmente nascosta la carta d’identità.

Mazda MX-5, ancora mistero sui motori
ACQUA IN BOCCA - Alla Mazda non ne vogliono proprio sapere di “snocciolare” dati su motori e prestazioni della nuova Mazda MX-5, la spider venduta in quasi un milione di esemplari dal 1989 ad oggi. A Parigi, come a Barcellona (dov’è stata svelata poco più di un mese fa), le bocche restano rigorosamente cucite. Ci è dato di sapere che il modello in mostra è equipaggiato con un motore 1.5 a benzina abbinato ad un cambio manuale a sei rapporti, che il bilanciamento dei pesi è praticamente perfetto e che, ma questa è un’ovvietà, la trazione resta affidata alle ruote posteriori da 16 pollici. L’informazione più gradita agli appassionati? I 100 kg in meno fatti segnare dalla bilancia rispetto alla generazione precedente.
 
 
IL FASCINO C’È - Se i dati tecnici restano dunque ancora avvolti nel mistero, la luccicante carrozzeria della nuova Mazda MX-5, modellata sapientemente in ossequio al “Kodo design”, si lascia ammirare da ogni angolazione possibile. Fatto salvo il sempre valido “de gustibus non disputandum est”, è un bel vedere. Filante come non mai (anche grazie alla lunghezza ridotta a 392 cm) , ha un muso lungo e “accigliato”, spalle larghe e un abitacolo ammodernato ma fedele alla tradizione.  Senza contare i nuovi sistemi di sicurezza attiva e di intrattenimento. La Mazda MX-5 sarà commercializzata nel corso del 2015
VIDEO
Mazda MX-5
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
217
61
27
15
18
VOTO MEDIO
4,3
4.31361
338
Aggiungi un commento
Ritratto di DanieleVTS
6 ottobre 2014 - 21:17
3
Sinceramente la linea vista sui rendering non mi convinceva, ma a vedere queste foto devo dire che la trovo oltre che di mio gusto anche davvero bella: la linea è oggettivamente sinuosa, personale ed equilibrata. Il frontale più del resto del corpo vettura dà un taglio netto con il passato ed è quello che ci voleva, ha le carte in regola per fare bene se non addirittura meglio del modello che va a sostituire. Il risparmio in termini di peso gioverà alla guidabilità e farà piacere ai puristi, sarebbe bello che anche questa venisse commercializzata sia con il tetto in tela, sia con quello retrattile in lamiera. Chissà che con il recente downsizeing generale dei motori non si veda sotto al cofano un bel 1.5 con una discreta potenza, senza esagerare perché la Miata non ha mai avuto necessità di motoroni per far divertire.
Ritratto di zero
6 ottobre 2014 - 22:49
11
Applausi alla Mazda. Applausi perché questa MX-5 è davvero bellissima nello stile (come del resto tutti gli ultimi prodotti Mazda) e poi anche perché non si fa tentare dalla moda (spesso tecnicamente controproducente) di montare cerchi con diametri folli: cerchi da 16" sono l'ideale su una spiderina come questa. Guardando questa Miata, spero che tra 8-12 mesi Fiat riesca a proporre sul mercato un prodotto accattivante e gustoso almeno quanto questo.
Ritratto di supernapolmen
7 ottobre 2014 - 00:11
..ed alla sua mx-5 che, ne sn sicuro, si riconfermera'!!!!! in attesa della attesissima abarth...
Ritratto di Necchi
7 ottobre 2014 - 11:33
Mi piacerebbe tanto sapere "ATTESISSIMA"... da chi.....
Ritratto di AlphAtomix
7 ottobre 2014 - 11:47
uno sono io.
Ritratto di NeroneLanzi
7 ottobre 2014 - 12:44
Seguo a ruota, soprattutto se Mazda decidesse veramente di non portare il 2.0 da noi.
Ritratto di zero
7 ottobre 2014 - 17:13
11
E ci sono anche io. Sono curiosissimo: è da troppo tempo che una spider compatta manca dai listini Fiat. A proposito, ma siamo proprio sicuri che arriverà col marchio Abarth e non Fiat?
Ritratto di AlphAtomix
7 ottobre 2014 - 17:14
troppo sportiva per il marchio fiat (che diciamocelo, non attira chi cerca auto sportive).
Ritratto di zero
8 ottobre 2014 - 09:30
11
Secondo me, sarebbe un errore. Proporre questa spider con marchio Abarth vorrebbe dire costringersi all'angolo da soli. Un'Abarth non farà mai volumi di vendita non dico grandi, ma neanche medi: le personalizzazioni e le caratterizzazioni estetiche piuttosto appariscenti che sono nel dna e nella tradizione del marchio ne fanno un prodotto abbastanza di nicchia. Proporla col marchio Fiat garantirebbe una maggiore libertà di progetto, un pubblico più ampio e permetterebbe anche di continuare l'opera di svecchiamento del marchio iniziata con Panda, 500 e 500X. Dare una degna erede alla mitica 124 Sport Spider, per come la penso io, non sarebbe affatto una cattiva idea.
Ritratto di AlphAtomix
8 ottobre 2014 - 11:50
tu prenderesti mai 30mila e passa euro di fiat (anche se non lo è)? Tu prenderesti mai una fiat con trazione posteriore e 150cv? Penso che il 90% degli acquirenti fiat non se la cagherebbe di striscio, al contrario Abarth ha dalla sua solo clientela sportiva (target dell'auto) che sarà attratta dalla trazione posteriore. Per me marchiarla fiat è un suicidio economicamente parlando. Semplicemente perchè, come ho gia detto, non rientra nel target della clientela fiat. La fiat di oggi non tira su i ca22i come la fiat di 30 anni fa. Adesso la fiat è tutto tranne che sportivo.
Pagine