NEWS

Sempre meno patentati tra i giovani

12 aprile 2012

Uno studio svolto in America dal Transportation Research Institute dell’Università del Michigan fa luce sul fenomeno della diminuzione dei rilasci di licenze di guida ai ragazzi: i computer allontanano dall’auto.

LA COLPA È DEI SOCIAL NETWORK - I ragazzi sono sempre meno interessati all’automobile: a confermarlo è una ricerca dell’Università del Michigan, che dimostra come il numero delle patenti rilasciate negli ultimi anni sia in forte calo rispetto al passato. Questa tendenza, comune a molti paesi accomunati dall’elevato tenore di vita (in particolare, le nazioni più colpite dalla “fuga dall’auto” sono Corea del Sud, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Norvegia e Svezia) è strettamente legata all’uso intenso che fanno i giovani dei social network (tra cui il celebre Facebook) e dei telefoni cellulari. Oggi, per sentirsi liberi e relazionarsi col mondo, i ragazzi preferiscono l’approccio virtuale tramite il computer, piuttosto che quello concreto, proposto dall'automobile, che ha fatto sognare le vecchie generazioni.

I 17ENNI NON NE VOGLIONO SAPERE - Per dare un’idea dell’entità di questo rifiuto verso le vetture, gli studiosi del Transportation Research Institute hanno analizzato i dati delle patenti rilasciate negli ultimi 25 anni, a uomini e donne di età compresa  tra i 16 e i 39 anni. I risultati parlano chiaro: la patente ha sempre meno fascino per i guidatori “in erba”: mentre, nel 1983, il 69% dei 17enni aveva la licenza di guida, nel 2008 questo dato è sceso addirittura al 50%. Tra gli americani fra i 20 e i 24 anni, invece, il calo è meno sensibile: dal 92% di patentati nel 1983, si è passati all'82%.





Aggiungi un commento
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
12 aprile 2012 - 13:28
Il commento è stato rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
12 aprile 2012 - 13:29
Il commento è stato rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
12 aprile 2012 - 13:29
Il commento è stato rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di niko91
12 aprile 2012 - 17:05
lasciano il tempo che trovano. comunque pochi sanno che è molto conveniente farla da privatisti, ovviamente questa modalità non viene incentivata ma rende eccome. io con 230 euro sono riuscito a fare tutto!
Ritratto di Zack TS
13 aprile 2012 - 10:08
1
quoto......io risolsi con due marche da bollo per l'esame di teoria (rimediai un libro usato per "studiare"), poi presi qualche lezione (4 mi pare) per avere delle dritte sulle prova pratica.....l'affitto dell'auto per l'esame costava 70 euro mi pare.....bastano anche meno di 200 euro volendo ;-)
Ritratto di niko91
13 aprile 2012 - 17:12
ora non ci riesce per via del costo molto alto della visita medica e dei 135 dell'esame pratico. qundo l'ho fatto, tre anni fa, la visita medica costava 65 euro (buttati)...
Ritratto di Zack TS
13 aprile 2012 - 18:31
1
ah è vero ho dimenticato la visita medica.......non ricordo quanto pagai all'A.S.L.
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
12 aprile 2012 - 13:30
Il commento è stato rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di JDeeeeM
12 aprile 2012 - 13:51
Tralasciando che sono semplici dati statistici sul popolo americano, effettivamente c'è meno tendenza ad uscire all'aria aperta ora che il mondo è legato da potentissimi strumenti di intrattenimento e comunicazione digitale... Ma le variabili sono tante: la crisi, la maggior efficienza del trasporto pubblico, maggior infrastrutture cittadine...ormai tutto riguarda i social network, sono sempre diffidente riguardo questi "studi"...
Ritratto di ypacar90
12 aprile 2012 - 14:12
però devo dire che anche in Italia sta succedendo un pò questa cosa. Io ho 22 anni e dopo un mese e 10 giorni dal mio 18° compleanno avevo già la patente in mano e così come me anche i miei amici e conoscenti si attivavano subito per ottenerla. Bè a distanza di soli 4 anni devo dire che le cose sono un pò cambiate perchè vedo che divenuti maggiorenni molti ragazzi sono completamente disinteressati alla patente. Non credo che c'entrino solo i vari social network, il potenziamento dei mezzi pubblici ecc. ma credo che il reale motivo sia appunto un non-interesse per la patente e l'auto in generale..
Pagine