NEWS

Mercato delle auto usate in crescita nel 2014

19 gennaio 2015

Anno positivo per il mercato dell’usato che chiude con 2.561.146 passaggi di proprietà (+2%). Male le radiazioni.

Mercato delle auto usate in crescita nel 2014
L’USATO MEGLIO DEL NUOVO - Secondo il bollettino “Auto-Trend”, l’analisi statistica dell’Automobile Club d’Italia, il 2014 per il mercato dell’usato delle autovetture si è chiuso con il segno positivo. I passaggi di proprietà (escluse le minivolture, i trasferimenti temporanei alle concessionarie) hanno fatto registrare un +2% rispetto allo scorso anno. Mediamente, nel 2014, ogni 100 auto nuove ne sono state vendute 186 usate. In negativo invece il bilancio delle radiazioni: 1.275.048 i veicoli eliminati dalla circolazione per un -11% rispetto al 2013. Ogni 100 vetture nuove ne sono state radiate mediamente 93 all’anno. Se si guarda alla classe identificativa del livello di inquinamento, solo il 2,6% del totale è Euro 0 e il 7% è Euro 1. Il 37,9% delle vetture radiate appartiene alla classe Euro 2, il 23,7% alla classe Euro 3, il 22,1% a quelle Euro 4/5/6 (il 6,7% non è stato identificato). 
 
IL MERCATO 2014 e 2013 IN CIFRE
 

 

RADIAZIONI

PASSAGGI DI PROPRIETÀ

 

2013

2014

Diff. %

2013

2014

Diff. %

AUTO

1.432.878

1.275.058

-11

2.509.971

2.561.146

2

Fonte: ACI - Automobile Club d’Italia



Aggiungi un commento
Ritratto di Subaru_Impreza
19 gennaio 2015 - 18:54
Italia paese ridicolo, nel 2015 ancora il passaggio di proprietà in base ai kw e le assicurazioni in base alla cilindrata (cv fiscali...). E, come se non bastasse, la tassa più assurdo di tutti i tempi, il superbollo! Ovviamente sempre in base alla potenza, mica al valore.
Ritratto di prinz4ever
20 gennaio 2015 - 07:15
3
italiani ridicoli. Solo buoni a lamentarsi, incapaci di tirar fuori le p.alle e mandare fuori dalle stelle una classe politica che gira e rigira e' sempre la stessa e che continua a mangiare sulle spalle dei contribuenti, mettendo gli uni contro gli altri in modo da mantenere i loro privilegi. Ma l' importante e' avere l' iphone 6 pagandolo in comode 72 rate o l' audi A1 in altrettante. Ognuno ha cio' che si merita.
Ritratto di Subaru_Impreza
20 gennaio 2015 - 14:00
purtroppo non posso che essere più che d'accordo con la tua risposta, gli italiani si meritano veramente questo. L'italiano medio ha veramente una mentalità chiusa e votata solo all'apparire, limitatamente a quei soliti aspetti che sono appunto l'iPhone, l'auto appariscente ecc., e da quanto vedo le nuove generazioni sono sempre peggio.
Ritratto di Cla B.
21 gennaio 2015 - 12:13
Ciao pinz4ever io nn ho iPhone 6 e neanche un audi a1 ma uno smartphone di poca importanza vecchio oltre 2 anni e una fiesta St vecchia oltre 8 anni vado sempre a votare, lavoro ma sn nella merda come tt gli altri e sai perché? Telo dico io perché siamo in uno stato che ti rovina e chiunque voti fai male perché ognuno che entra nella politica Italia guadagna così tanto ke seme frega come va l'italia è solo importante a guadagnare bene e stare al gioco di tt gli altri ke sn già dentro e assicurarsi una buona vita alle spese dei poveri! Io giro tanto per paesi di origini tedesche come la Germania,Austria,Svizzera e Lussemburgo e anche la tt hanno l'iPhone 6+ e nn un a1 ma s3 a4 a6 ecc.e vivono bene se nn alla grande nei ultimo due paesi da me elencati! Il problema è ke purtroppo noi nn possiamo fare niente, votare o risparmiare se va avanti fra poco nn ci salverà piu nessuno, l'unica cosa ke ci può salvare sono persone ke abbiamo voto o meno e ke hanno il nostro futuro nelle mani! Se no andiamo a finire come i russi tanti poveri e pochi ricchi ma ricchi davvero!
Ritratto di raffa007
19 gennaio 2015 - 19:30
Prima o poi metteranno il superbollo sulle biciclette....