NEWS

Mercato mondiale dell'auto: il bilancio del 1° trimestre 2017

25 maggio 2017

La tendenza è positiva quasi ovunque nel mondo con un aumento complessivo delle consegne del 4,7% per un totale di 21,24 milioni.

Mercato mondiale dell'auto: il bilancio del 1° trimestre 2017

CRESCITA DIFFUSA - Il numero di automobili vendute nel mondo è cresciuto del 5% fra i primi tre mesi del 2017 e lo stesso periodo dell’anno scorso, complice l’aumento registrato in Cina, Giappone e in altri 6 fra i 10 principali mercati a livello globale. In questo periodo, secondo le rilevazioni della società specializzata Jato, le auto ed i furgoncini da lavoro sono aumentati di 962.000 unità e hanno raggiunto i 21,24 milioni. La Jato ha elaborato i numeri di vendita in 52 Paesi, con l’eccezione di Paesi come l’Iran, il Pakistan e alcuni del Sud America. L’incremento più sostenuto in termini percentuali si è registrato in Argentina, dove le vendite sono cresciute del 44% fra gennaio-marzo 2016 e lo stesso periodo del 2017, ma il numero maggiore di immatricolazioni è stato registrato in Cina: il +5% vale un totale di 6.184.706 unità. In seconda posizione si trovano gli Stati Uniti, dove però le vendite sono diminuite dell’1,7% (a 4.026.256 unità), davanti al Giappone (+7,2% a 1.553.605 unità), al Regno Unito (+5,4% a 917.986 unità), alla Germania (+6,8% a 906.513 unità), all’India (+10,2% a 901.356 unità), alla Francia (+5,4% a 648.991 unità) e all’Italia, dove il segno più ha raggiunto l’11,5% e il totale si è attestato a 624.250 unità. 

CLASSIFICA DEI GRUPPI E DEI MARCHI - La situazione a livello di gruppi sorride al gruppo Volkswagen, che guadagna l’1,7% (2.532.744 unità) e difende la prima posizione dal gruppo Toyota (+7,8% a 2.338.146 unità), il cui secondo posto è insidiato dalla Renault-Nissan complice l’incremento del 10,4% (2.336.692) nel periodo considerato. In quarta posizione c’è la General Motors (+0,6% a 2.252.956 unità), davanti alla Hyundai-Kia e alla Ford: i due gruppi perdono rispettivamente il 4,7% e l’1,6%, attestandosi a 1.553.732 unità e 1.521.168 unità. La FCA è in ottava posizione (1.152.725 unità) e cresce dell’1,3%. La classifica per gruppi non corrisponde a quella per singoli marchi, dove la Toyota (+11%) è prima con largo margine sulla Volkswagen (+1,9%): in questo caso le rispettive vendite si attestano a 1.974.851 e 1.637.007 unità. In terza posizione c’è la Ford, che perde terreno come il gruppo di cui fa parte (-2,1% a 1.483.489 unità), davanti alle Nissan (+8,6% a 1.269.689 unità), Honda (+9,4% a 1.194.532 unità) e Hyundai (-3,4% a 952.592 unità). Il primo marchio della FCA è la Fiat, quindicesima (+6% a 389.971 unità), mentre la Jeep è diciottesima e perde lo 0,6% (317.667 unità) rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. 

LE AUTO PIÙ VENDUTE - Al 31 marzo 2017 l’auto più venduta al mondo si conferma il pick-up Ford F-Series (tabella qui sopra), che tocca le 243.978 unità(il 10% in più rispetto all’anno scorso) e aumenta il vantaggio nei confronti della seconda classificata, la berlina Toyota Corolla, che cede lo 0,7% e scivola a 214.618 unità. A sorpresa è terza la suv Nissan X-Trail, conosciuta negli Stati Uniti con il nome Rogue: ha guadagnato il 23,4% ed è salita a 212.244 unità.



Aggiungi un commento
Ritratto di nicktwo
25 maggio 2017 - 17:15
se ne parlava giusto qualche articolo fa dove, ora non ricordo chi, biasimava chi gioiva per il +40% mensile di alfa perche' invece sarebbe bisognato essere mogi a causa del -6% del mercato europeo... facevo giusto al tempo notare che quello che contava (come fanno gli stessi manager e a.d. degli stessi gruppi automotive) era pero' il mercato mondiale che come da presente articolo e' in trend positivo... ergon, confermiamolo ufficialmente, si puo' gioire tranquillamente del +40% di alfa... saluti
Ritratto di gintonic
25 maggio 2017 - 17:38
è sempre molto facile capire ciò che scrivi..... non c'è tanto da esaltarsi in quanto il 40% è l'incremento riferito alle vendite che ha fatto l'alfa rispetto a l'anno precedente ma ciò non vuol dire che alfa quest'anno abbia venduto più dei marchi concorrenti e questi dati lo dimostrano. il numero di vetture vendute resta comunque basso, e al massimo può essere un inizio per essere competitivi ma non un sorpasso.
Ritratto di Eccomi
25 maggio 2017 - 19:25
...significa solo che le nuove vetture sfornate vendono, visto che quelle già in produzione calano. Considerando che vari produttori hanno sfornato modelli nuovi e che comunque arretrano, si si può essere soddisfatti. Specie perche Alfa torna finalmente in utile quest'anno. Dunque gli stabilimenti produttivi italiani pagheranno le tasse. E non solo i suoi dipendenti.
Ritratto di 52armando
26 maggio 2017 - 01:20
1
IHMO? ERGON? Signor NICKTWO ma perchè non scrive in italiano? Già a volte non si capisce bene il suo pensiero, poi usa questi acronimi (che mi creda sono pochi a conoscere) ed allora si passa oltre. Si presume che chi scrive il suo intendo è farsi capire. Quindi perchè non lo fa?
Ritratto di CiccioBe
26 maggio 2017 - 09:03
tempo sprecato 52...da un po' che cerco di fargli capire che sono acronimi che non esistono, ma nulla...anche la nuova Fiat Argo la chiama Argon, come si scrive IMHO (In My Humble Opinion) ma parole gettate al vento.
Ritratto di CiccioBe
26 maggio 2017 - 09:04
"sarebbe bisognato" cavatemi gli occhi per favore!
Ritratto di Fr4ncesco
25 maggio 2017 - 18:33
2
Analisi molto interessante da cui si possono prendere vari spunti. Ad esempio l'Italia figura sempre tra i 10 mercati più importanti e come in Giappone si privilegiano le segmento A, forse per aspetti legati alla morfologia del territorio e alla densità di popolazione. Tra i pickup invece non figura alcun paese europeo, mentre tra le sportive nonostante il superbollo siamo ben avanti la Francia. Negli USA privilegiano sempre le vetture di taglia maggiore mentre a livello globale le tedesche si confermano più che altro nel segmento E. Per il resto, così ad occhio, le auto più diffuse sono quelle di origine giapponese ed americana. Notare che la classifica non distingue i SUV in categorie ma li generalizza in una sola voce "SUV", ma confrontando i numeri con le sedan si evince che queste vengono vendute ancora in misura maggiore rispetto le corrispettive rialzate.
Ritratto di CiccioBe
26 maggio 2017 - 10:44
Ciao Fr4. ma da dove hai preso i numeri per fare questa interessantissima analisi? sono un amante di queste analisi e vorrei approfondire! grazie mille
Ritratto di Fr4ncesco
26 maggio 2017 - 12:27
2
In questo stesso articolo nella seconda immagine.
Ritratto di CiccioBe
26 maggio 2017 - 13:06
aaaaaaaahhhhhhhhhh!!!!! scusami!!! non avevo visto la seconda immagine!
Pagine