NEWS

Il mercato cinese dell’auto continuerà a crescere

30 aprile 2012

L’agenzia di rating Fitch non ha dubbi: malgrado il calo del 2% registrato nelle immatricolazioni del primo trimestre, le vendite di nuove vetture continueranno a salire.

CRESCITA DI LUNGO PERIODO - Il mercato cinese dell’auto ha frenato, ma non ha intenzione di fermarsi. Anzi. Questo, in sintesi, il contenuto di un rapporto della Fitch pubblicato in concomitanza con l’apertura del Salone di Pechino (sino al 2 maggio): malgrado il calo del 2% delle immatricolazioni nel primo trimestre, resta “un significativo potenziale di crescita nel medio-lungo periodo”, scrive l’agenzia internazionale di rating. L’hanno capito le case giapponesi e coreane, che continuano a espandersi nel Paese del Drago alla faccia dell’attuale rallentamento. Le cifre parlano chiaro: i cinesi che possiedono una macchina sono soltanto cinque su 100, contro i 30-50 delle economie più sviluppate; pertanto, gli spazi di crescita sono ancora ampi. Tanto più che, sempre secondo la Fitch, l’economia del Paese del Drago crescerà a un tasso dell’8% fino a tutto il 2013.

SI RAFFREDDA L’ECONOMIA
- Come si spiega, allora, che le vendite d’automobili in Cina siano passate dalla crescita del 30% del 2010 al “misero” più 5% dell’anno scorso, fino al già citato calo del 2% nel primo trimestre del 2012? Secondo la Fitch ci sono sostanzialmente due ragioni: l’introduzione, da parte del governo di Pechino, di forti misure per “raffreddare” uno sviluppo economico troppo rapido da sostenere e una sorta di “assestamento” del mercato dopo la crescita record del 2010.

BOOM DEL LUSSO - Nessun segno di rallentamento, invece, nel settore delle vetture d’alta gamma: la crescita nei prossimi due anni sarà di oltre il 20%. Niente male, dopo il più 55% segnato nell’ultimo quinquennio.

Aggiungi un commento
Ritratto di dario911
30 aprile 2012 - 17:18
BELLA PROSPETTIVA ..proprio da agenzia di rating !!! come si puo' paragonare la percentuale di popolazione Europea che ha un'auto con la percentuale Cinese ?? in cina la popolazione è POVERA !!!!!!!
Ritratto di fabri99
30 aprile 2012 - 17:54
4
Guarda che non tutta la popolazione cinese è povera, e, pur essendo povera, magari un'auto in Cina se la può permettere, visto che la le auto costano meno... Certo la gente povera in Cina è molta di più di quella europea...
Ritratto di dario911
30 aprile 2012 - 18:19
Numericamente parlando i ricchi cinesi sono un numero enorme ma la popolazione comune/ista è davvero povera (200 dollari/mese quando va bene), di conseguenza ritengo assurdo fare un paragone tra il numero di auto che in media posseggono gli abitanti europei ed il numero di auto che posseggono gli abitanti cinesi. Sulle previsione delle auto di lusso invece sono molto daccordo , credo che anche noi se potessimo vergognosamente pagare i dipendenti 150 euro/mese, vedremmo molti imprenditori in girare in FERRARI , non trovi ?
Ritratto di opinionista
3 maggio 2012 - 00:22
2
Verissimo, ma purtroppo come vedi per esempio nell'abbigliamento e calzature i cinesi hanno preso piede, si è vero con produzioni di pessima qualità utilizzando materiali scadenti maaa... La gente compra, non percepisce più la qualità e molte volte non distingue un prodotto di marca da uno cinese. Questa scelta in parte è dettata da un problema economico che purtroppo oggi in Italia è molto sentito. Io sono per il poco, ma Made in Italy es. Non 10 paia di jeans, 2 ma di qualità! Non 20 paia di scarpe... 2! Sono bravi nella contraffazione ma quando si tratta di partire da "0" con un progetto sono una massa di incapaci dal "dubbio" gusto.