NEWS

Mercedes EQA: debutto entro fine 2020

Pubblicato 26 febbraio 2020

La Mercedes sta eseguendo i testi di sviluppo della EQA, la crossover compatta con motore elettrico, che sarà in vendita nel 2021.

Mercedes EQA: debutto entro fine 2020

NEL PIENO DEI TEST - La Mercedes ha l’obiettivo di rimpinguare la sua famiglia elettriche EQ, poiché dopo il crossover medio-grande EQC, in commercio dallo scorso anno, ha avviato i test su strada di tre altri modelli: la berlina di lusso EQS e due suv, la media EQB e la più compatta Mercedes EQA. Quest’ultima, presentata come concept al Salone di Francoforte del 2017 (qui la news), è attualmente sottoposta a una serie di test invernali all’estremo nord della Svezia, dove gli ingegneri mettono sotto torchio la batteria (e la gestione termica), l’autonomia, la sicurezza di guida, la trazione e il sistema di recupero dell’energia al cospetto di condizioni ambientali estreme e su superfici impervie come neve e ghiaccio.

FABBRICATA IN FRANCIA - La Mercedes EQA sarà svelata entro la fine del 2020 ed è parte integrante dei dieci modelli del brand EQ, specifico per le elettriche, che saranno presenti nei concessionari entro il 2022. La nuova crossover compatta tedesca, che sarà costruita nell’impianto francese di Hambach, dove attualmente vengono realizzati i modelli elettrici Smart (la struttura sarà aggiornata con un investimento di circa 500 milioni di euro), essendo basata sulla stessa piattaforma della GLA di seconda generazione, ha una stretta somiglianza con essa, dunque sarà lunga circa 440 cm. Anche se i prototipi sono camuffati, si intuiscono le peculiarità stilistiche della EQA, che la differenziano dal modello a combustione, con una griglia anteriore “chiusa”, gruppi ottici specifici e cerchi in lega aerodinamici.

BATTERIE FATTE IN CASA - Ancora non sappiamo nulla sulle specifiche tecniche, ma molto probabilmente la Mercedes EQA sarà dotata di una batteria agli ioni di litio da circa 60kWh, prodotta dalla divisione Mercedes Accumotive, in grado di assicurare circa 400 km di autonomia. La Mercedes sarà presente a Ginevra dove il 3 marzo presenterà diversi modelli elettrificati, tra cui le varianti ibride plug-in della Classe E. Sono inoltre previsti nuovi modelli compatti, quindi molto probabilmente sarà possibile vedere le ibride ricaricabili delle famiglie GLA, GLB e CLA.





Aggiungi un commento
Ritratto di Andrea Zorzan
26 febbraio 2020 - 12:28
Prevedendo un prezzo alto, 400 km sono troppo pochi.
Ritratto di neuropoli
26 febbraio 2020 - 18:44
400km con una batteria da 60kwh li puoi fare solo se non la usi in autostrada.
Ritratto di Andrea Zorzan
26 febbraio 2020 - 19:42
Appunto.
Ritratto di Andrea Ford
26 febbraio 2020 - 12:42
Altro giro, altro regalo. Un saluto. Il Gwent.
Ritratto di mika69
26 febbraio 2020 - 14:12
Da qualche parte l'elettrico deve partire, e come sempre accade chi può spendere ora aiuterà la diffusione e il contenimento dei costi poi. Quindi ben vengano questi modelli che personalmente ritengo insensati in termini assoluti.
Ritratto di deutsch
26 febbraio 2020 - 14:26
4
concordo in pieno
Ritratto di treassi
26 febbraio 2020 - 14:51
Dopo solo 2 mesi di Corona virus, che ha mostrato tutta la fragilità del mondo moderno (ed è solo un po più virulenta di una normale influenza...) mi immagino cosa succederebbe dopo 2 settimane senza elettricità... prima vi siete illusi con la favola del diesel e ora vi illudono con la favola dell'elettrico... e dire che la soluzione la abbiamo da almeno venti anni con l'ibrido Toyota che ha dimostrato di essere il giusto equilibrio tra risparmio di carburante, meno co2 emessa e meno particolato... ma piuttosto che dare ragione a Toyota e far spendere il doppio ai consumatori e vai di assurde plug-in e elettriche...
Ritratto di mika69
26 febbraio 2020 - 15:31
I diesel di oggi, soprattutto quelli della triade, sono veramente parchi. Hanno avuto la loro evoluzione. I sistemi elettrici di oggi sono come i diesel degli anni 80..siamo solo all'inizio e tanto deve essere fatto Quindi non fare questi paragoni. La favoletta del diesel intanto ha messo in movimento il commercio e abbassato i costi al dettaglio presso le rivendite. Questo senza nulla togliere all'ibrido, che oggi, pur con decennale sviluppo, ancora non sarebbe in grado di sostituire un diesel in toto.
Ritratto di mika69
26 febbraio 2020 - 15:32
"non farei" no "non fare" pardon...
Ritratto di treassi
26 febbraio 2020 - 16:15
Il problema non È il consumo È l'inquinamento... e come recita il proverbio si voleva la moglie ubriaca e la botte piena... Si passa da un estremo all'altro, si è fatta la guerra alla benzina per poi scoprire che il diesel non era poi così pulito e che andava venduto a chi aveva un'attività commerciale e non per chi aveva bisogno di un auto PER andare al lavoro con tanta coppia e turbo... forse a livello di consumo rapportati ad oggi erano meglio i diesel anni 80 altra cosa l'inquinamento logicamente..)... Per i costi al dettaglio non mi pare, visto anche il prezzo alla p0mpa...
Pagine