Mercedes F 015: il guidatore non è più necessario

6 gennaio 2015

È una concept di auto a guida autonoma la Mercedes F 015 che ed ha esordito al CES, salone dell’elettronica di consumo.

Mercedes F 015: il guidatore non è più necessario
GRANDI OCCASIONI - È andato a presentarla il presidente del gruppo Daimler in persona, Dieter Zetsche, testimonianza del rilievo che la proposta va ad assumere per il gruppo tedesco. È la Mercedes F 015 Luxury in Motion, svelata in pompa magna al salone dell’elettronica CES 2015, di Las Vegas. La Mercedes, come altri costruttori, sta lavorando per portare in produzione, nel medio periodo, quindo le leggi lo consentiranno, una vettura con il pilota totalmente automatico: si imposta una destinazione e al resto pensa lei. Una rivoluzione di portata epocale, che avrà un enorme impatto sul miglioramento della sicurezza stradale, ma anche sul modo di concepire le auto. Già oggi i modelli più recenti della casa hanno degli avanzati sistemi di assistenza alla guida che potremmo definire semi autonoma: si pensi alla frenata, al mantenimento della distanza di sicurezza e della corsia, ma anche al parcheggio del tutto automatici, senza che il guidatore debba intervenire.
 
 
STILE FUORI DAGLI SCHEMI - La Mercedes F 015 è il manifesto tecnologico di come la casa di Stoccarda vede le auto del futuro, quando il guidatore non sarà più al centro della scena e l'auto potrà essere un salotto viaggiante nel quale gli occupanti, durante il viaggio, potranno svagarsi o lavorare. La linea è del tutto diversa da quella degli altri modelli Mercedes: in pratica si deduce che è una vettura della casa tedesca soltanto dalla stella luminosa al centro della grande griglia che domina l’anteriore. E non solo: lo stesso profilo generale appare fuori dagli schemi non soltanto per quanto concerne la produzione Mercedes, ma un po’ per tutto il settore auto. La cosa si spiega con l’impostazione della vettura.
 
SUPERCOMFORT SEMPRE - La Mercedes F 015 propone infatti un abitacolo praticamente double face, con i sedili che possono cambiare il senso di marcia, creando così una versatilità totale e rendendo possibile la creazione di un vero e proprio salotto mobile. I progettisti degli interni hanno lavorando puntando a creare uno spazio adatto a essere utilizzato per lavorare, riposare e socializzare. I sedili ruotanti sono solo uno degli aspetti dell’operazione. E non basta. Per facilitare l’accesso e l’uscita dalla vettura, la Mercedes F 015 Luxury in Motion ha sedili che quando si apre la porta ruotano di 30 gradi verso l’esterno sporgendosi un po’ dall’abitacolo, così da rendere molto comodo entrare e uscire. 
 
 
TECNOLOGIA  D’AVANGUARDIA - Dire che la Mercedes F 015 è superdotata in materia di elettronica e di connettività è perfino superfluo, vista la sua natura di auto a guida autonoma, possibile solo attraverso questi sistemi di comunicazione tra auto e esterno. Ed effettivamente la F 015 è completa di ogni sistema del genere. Amplissima è la possibilità per gli occupanti della vettura di interagire con essa attraverso tutte le forme più d’avanguardia di dialogo. Quanto al motore, il comunicato Mercedes che presenta la F 015 Luxury in Motion informa che la vettura è mossa elettricamente.
VIDEO


Aggiungi un commento
Ritratto di Robx58
6 gennaio 2015 - 19:19
12
sarà che non ho più 30 anni, che sto invecchiando, ma sapere che tra qualche lustro le auto in circolazione saranno queste, mi dispiace per le generazioni future che non sapranno mai cosa vuol dire guidare un'auto! E' come dire ad un bambino di giocare con qualcosa di irreale, imprendibile, in fin dei conti per una persona adulta guidare una automobile è un piacere, è come fosse il suo giocattolo, proprio come un bambino quando gioca con il suo gioco preferito, certo questi "signori" seguono l'evoluzione della tecnologia, e in nome della sicurezza creano questi prototipi che nessuno mai comprerà, almeno spero per i prossimi 40 anni.
Ritratto di Fojone
7 gennaio 2015 - 13:51
ora che la tecnologia lo permette, il piacere di guidare va messo da parte in favore della sicurezza! in giro c'è troppa gente che non sa guidare o che usa l'auto con la stessa attenzione con cui usa una lavatrice! io spero proprio che queste tecnologie vengano messe su strada in pochi anni!
Ritratto di Robx58
7 gennaio 2015 - 14:26
12
Sicuramente c'è toppa gente che non sa guidare, come non sa fare il suo lavoro, o non è educata, oggi crediamo che tutto ci è dovuto, che tutto è per tutti, certamente ma bisogna meritarselo! Guidare un'automobile è un impegno con se stessi e con gli altri, è come affermi te una cosa seria, e oggi, come 20/30 anni fa, acquisire una patente di guida è sicuramente facile, ma non si risolveranno i problemi riguardo gli incidenti stradali solo cambiando il mezzo di locomozione, bisogna responsabilizzare chi guida i veicoli, perchè oggi, purtroppo vengono condotti con troppa disinvoltura ( come si usa una lavatrice, tua affermazione) dovrebbero obbligarci a seguire dei corsi ( gratuiti ) di sicurezza nella guida, così come si va in chiesa la domenica mattina, due ore una volta alla settimana, sempre, non credo che uno muore per fare ciò. Il problema è che il corso gratis non lo farà nessuna scuola guida.
Ritratto di Fojone
7 gennaio 2015 - 15:37
Patente di guida, rinnovi, conversioni.... Tutto risolto in un colpo solo! Nessuno avrà la patente! Nessuno commetterà infrazioni! Le automobili viaggeranno tutte a velocità costante e tutte alla medesima distanza di sicurezza l'una dall'altra...
Ritratto di Gino2010
7 gennaio 2015 - 15:49
ossia frena da sola,evita incidenti ma se io voglio sterzare a dx/sx anche se il navigatore mi dice che devo andare dritto perchè ho visto una bella to.pa fuori da un locale,perchè voglio comprare il gratta e vinci,perchè devo pis.ciare,voglio essere io a farlo e non necessariamente dire al calcolatore:hal sterza a destra per favore.Se voglio sorpassare uno che va con l'ape devo essere io a premere sull'accelleratore non dire al calcolatore:hal sorpassa l'ape please.Il calcolatore è dietro le quinte,blocca una manovra temeraria,quello sì,ovvero effettua una manovra,specie frenare,che il guidatore colpevolmente non ha fatto ma non di più.E se voglio cambiare le marce deve funzioare come oggi il dsg:scala la marcia ma non se ti fa fonde/muore il motore.
Ritratto di Robx58
7 gennaio 2015 - 16:12
12
Tutto bello, in teoria, si tra 50 anni, perchè prima che tutta Europa o tutto il mondo sostituisce le vetture in circolazione oggi, occorreranno almeno 50 anni e poi? tra 50 anni saremo raddoppiati, 13/14 miliardi di esseri viventi che si spostano come dei robot!!! Tra 50 anni andremo - andrete ( io non ci sarò più ) a piedi!!! Mangerete una pasticca che sostituisce il pranzo, e vedrete un film sex, sostituisce un rapporto sex con l'altro sesso, troppo bello per perdermelo, ah se avessi 30 anni in meno!!!!!!! Ma si scherza davvero!!!!!!! ma che film è mai questo! Mi va bene l'evoluzione, la tecnologia, la sicurezza e quanta altre varie qualità, ma non toglietemi l'entusiasmo, perchè senza di esso la vita è piatta. Guidare un'auto, una moto, una barca, un aereo, sciare, fare Mountain bike, e quanto altro ci rende vivi, perchè ci riempie di entusiasmo, queste novità dal mondo dei motori riempirà le loro casse di soldi e basta.
Ritratto di Fojone
7 gennaio 2015 - 18:45
vuoi sciare? lo fai nei weekend invernali sulle apposite piste. (freddo permettendo) vuoi andare a cavallo? lo fai nel tempo libero e in luoghi adatti. vuoi andare in moto da cross o da corsa? lo fai nelle piste... tra non molti anni quando vorrai guidare lo farai in apposite strade o piste. purtroppo nei giorni di lavoro, ti perderai quella bellissima sensazione che si prova in coda o quel brivido che ti fa sentire vivo, quando incontri qualcuno contromano... il futuro è questo, ti piaccia o no! praticamente tutti i costruttori stanno sviluppando sistemi di guida autonoma. invece non mi risulta che ad esempio Barilla stia testando una pillola che sostituisce la pastasciutta o che Parmalat per rendere il latte digeribile lo proponga in supposte!
Ritratto di Robx58
7 gennaio 2015 - 19:42
12
forse avrai ragione te, ma qui dalle mie parti non si sente la mancanza di un automa che sostituisce le nostre auto, sullo spazio credo che non mangino pastasciutta e bistecche!!! Forse le ditte parmensi che hai citato non sono attrezzate a ciò, ma c'è chi produce cibo in " pillole ".
Ritratto di Fojone
7 gennaio 2015 - 20:32
a me pare che la gente senta sempre meno il bisogno di avere un auto privata. infatti il mercato è perennemente in crisi e si parla sempre più di car sharing, noleggi, Uber e cose simili.... non credi che assieme a questa tendenza, il sempre maggior costo del mantenimento di un auto, tutti questi prototipi di auto a guida autonoma, la necessità per questioni ambientali di passare dalle auto tradizionali a quelle elettriche e il problema delle batterie che impiegano tempo per ricaricarsi; ci porterà molto probabilmente a flotte di auto pubbliche, alimentate elettricamente e a guida autonoma? io penso sia più probabile questa ipotesi, rispetto al andare tutti a piedi :D per quel che riguarda il cibo in pillole, posso dirti che le 2 aziende che ho citato sono tra le più attrezzate del pianeta nel loro campo e che se non studiano pasta in pillole e latte in supposte è solo perchè non c'è richiesta! del resto nello spazio non si mangiano pillole,ma alimenti confezionati appositamente. Parmitano ad esempio durante la sua missione, si era portato delle lasagne in busta, semplicemente perchè farsi le lasagne in assenza di gravità sulla stazione spaziale non sarebbe stato pratico...
Ritratto di Moreno1999
6 gennaio 2015 - 19:56
4
Già che si guida da sola... poi è talmente brutta da ridefinire completamente i nostri canoni di tristezza.
Pagine