NEWS

Mercedes: perquisizioni delle sedi in Germania

24 maggio 2017

La procura cerca conferme a seguito di una denuncia secondo cui l’azienda avrebbe commesso irregolarità nelle emissioni dei diesel.

Mercedes: perquisizioni delle sedi in Germania

ACCUSA DI FRODE - La Magistratura tedesca ha disposto perquisizioni in 11 sedi della Daimler (il gruppo di cui fa parte la Mercedes) in Germania, nell’ambito di un’indagine su possibili irregolarità nelle emissioni inquinanti di alcuni motori a gasolio. Gli inquirenti della procura di Stoccarda sono intervenuti alla ricerca di materiale che possa dimostrare la fondatezza o meno delle accuse. Stando a quanto emerso finora, i procuratori sono al lavoro per scoprire se l’azienda o alcuni suoi dipendenti sono intervenuti con l’intento di manipolare il sistema per il controllo delle emissioni dei motori diesel.

DENUNCIA ANONIMA - Le indagini sono partite dopo un articolo di marzo 2017 sul quotidiano Die Welt, nel quale una persona interna al gruppo Daimler rivelava in forma anonima che alcune auto sarebbero state modificate per superare i test di omologazione. La casa tedesca ha avuto problemi di questo genere il mese scorso negli Stati Uniti, dove ha fermato le pratiche per dell’omologazione di quattro modelli per compiere ulteriori test sulle emissioni.



Aggiungi un commento
Ritratto di Enrico1975
24 maggio 2017 - 12:58
Bisogna riconoscere che chi difendeva vw dicendo che tutti i costruttori in un modo o nell'altro bleffano sulle emissioni con il senno del poi va riconosciuto loro più lungimiranza rispetto ai quei 4 fiattari che improvvisamente si sentivano i migliori che non lo sono mai stati e mai lo saranno
Ritratto di Enrico1975
24 maggio 2017 - 13:00
Non partono perquisizioni simili se non si hanno in mano qualcosa in più si voci di corridoio....
Ritratto di bridge
24 maggio 2017 - 13:38
1
Enrico concordo con te al 100%. Purtroppo quando si diceva che VAG non era l'unica casa automolistica che aveva truccato i motori diesel e si parlava di complotti geopolitici si veniva presi per troll vaggari o per pazzi... La realtà dei fatti si sta vedendo negli ultimi tempi! E ne vedremo delle belle nei prossimi mesi!
Ritratto di bridge
24 maggio 2017 - 13:39
1
*automobilistica
Ritratto di nicktwo
24 maggio 2017 - 13:46
si' ma qui ora sono in molti gli enti nazionali di diverse nazioni che si stanno a muovere,,, ergon di chi sarebbe il conplotto contro chi? ...sarebbe utile capire meglio come stanno per voi le cose in tal senso, giusto per una questione di chiarezza... saluti
Ritratto di MAXTONE
24 maggio 2017 - 14:48
Allo stato attuale delle cose è più che evidente che il complotto, se di questo si può parlare, ha un unico obiettivo: Assestamento il colpo di grazia al diesel, già in crollo in tutti i paesi europei, tranne l'Italia, per far strada alle arrembanti Ibride ed elettriche. Mercedes-Benz ovviamente lo sa e si sta già preparando la sua GIGA Factory come ha fatto Tesla e forse prima del previsto, associeremo l'immagine di marca di Mercedes-Benz non più al diesel ma all'elettrico
Ritratto di nicktwo
24 maggio 2017 - 15:17
ihmo a me onestamente, senza entrare nel merito delle varie situazioni, se tutte le marche convertono in toto la loro produzione in benzina pura (o gasata gpl/metano)+ benzina con ibrido pesante (per chi si muove in ottica consumi bassi) + benzina con ibrido leggero (immaginiamoci solo la meraviglia di una eventuale giulia tophybrid con pacco ibrido-kers da una cinquantina di kg di peso aggiunti che funge essenzialmente da overboost e che la farebbe andare a battagliare con la stessa quadrifoglio) non dispiace per niente... saluti
Ritratto di MAXTONE
24 maggio 2017 - 15:35
Giulia QV Kers by Ferrari potrebbe essere talmente performante da andare a infastidire nei tempi sul giro la stessa QV normale. Saluti.
Ritratto di bridge
24 maggio 2017 - 17:42
1
Gli enti nazionali sono delle pedine! Il complotto è nato geograficamente negli USA contro la Germania e contro VAG per motivi politici e ora si sta diffondendo a macchia d'olio ad altri costruttori e ad altre nazioni con effetto domino. Mi chiedi chi? Un gruppo formato da persone provenienti da lobby, banche e grandi corporazioni che ci tiene monitorati su ogni minimo movimento tramite i nostri PC, smartphone, carte di credito e qualsiasi mezzo che riconduca a noi e lasci traccia (come una semplice tessera di un supermercato). Una sorta di partito interno oligarchico che decide per il mondo e ci influenza su ogni nostra decisione o scelta facendo credere che sia una nostra libertà intellettiva ma non lo è! E noi non possiamo ribellarci perché fin da piccoli ci hanno indottrinato tramite i vari mezzi di comunicazione e ci hanno tolto la libertà di pensiero. Il capitalismo e il neoliberismo ti fanno credere di essere indipendente ma la realtà è diversa.
Ritratto di finvale
25 maggio 2017 - 00:56
Quoto ogni sillaba! É bello riscontrare che la dottrina del pensiero unico non ha lobotomizzato il 100% degli esseri pensanti. Da come scrivi ti suggerisco, ma probabilmente già li conosci: byoblu e D. Fusaro. Un saluto
Pagine