Mercedes Vision EQS: l’ammiraglia diventa elettrica

Pubblicato 10 settembre 2019

Linee fluide per la concept Mercedes Vision EQS, che anticipa la versione di serie della “berlinona” a batterie della famiglia EQ.

Mercedes Vision EQS: l’ammiraglia diventa elettrica

LINEE FLUIDE - La Mercedes punta molto sulla famiglia di elettriche EQ, perché dopo la crossover EQC arriveranno la multispazio EQV, una compatta e la berlina di lusso EQS. Di quest’ultima viene data un’anticipazione al salone di Francoforte, dove la casa tedesca espone il prototipo Mercedes Vision EQS, un’ammiraglia dalla linea futuribile. A risaltare in questa berlina sono però le linee pulite: l’elegante carrozzeria esprime una sensazione di fluidità, complice l’assenza di maniglie e specchietti laterali (al loro posto telecamere montate su sottili supporti). D’impatto i cerchi a 12 razze, di ben 24”.

I FARI COME ELEMENTO DI STILE - L’eleganza della Mercedes Vision EQS si mescola con la tecnologia, espressa in particolare sotto forma di elaborata illuminazione a led. Nella parte anteriore è presente un fascione nero lucido, comune alle EQC e EQV, che si allarga fino ad includere i sottili fari e nasconde 940 punti luminosi: un software li fa illuminare selettivamente creando giochi di luce ed effetti di profondità. La Vision EQS è dotata inoltre di quattro proiettori olografici, chiamati Digital Light, che danno vita ad immagini in tre dimensioni. Nella parte posteriore le luci a led sono integrate nella carrozzeria, mentre una striscia di led attraversa il perimetro della carrozzeria e la movimenta cambiando sfumatura.

DOMINA LA “PULIZIA” - L’abitacolo esprime opulenza, per effetto delle elaborate lavorazioni nei pannelli delle portiere e sul pavimento, ma anch’esso gioca sul contrasto fra pulizia delle linee e tecnologia. Lo si nota nella plancia: la Mercedes Vision EQS ha una plancia levigata e priva di comandi, perché tutte le principali funzioni si gestiscono attraverso lo schermo a sfioramento nella consolle. Ad esprimere raffinatezza sono anche le bocchette di ventilazione inserite nel fascione centrale, le coperture degli altoparlanti di colore oro rosa e la fascia a led che attraversa l’abitacolo. I sedili sono rivestiti in microfibra e il tetto in tessuto ricavato da plastica riciclata.

RICARICHE IN POCHI MINUTI - La Mercedes Vision EQS è spinta da una coppia di motori elettrici, uno sull’asse delle ruote anteriori e uno di quelle posteriori, che sviluppano una potenza complessiva di circa 476 CV e una coppia di circa 760 Nm. Ad alimentarli provvedono batterie agli ioni di litio da circa 100 kWh, in grado di supportare la ricarica ultra-rapida a 350 kW: per caricarle all’80%, stando alla casa tedesca, bastano circa 20 minuti. La Vision EQS abbina uno sprint da sportiva (per lo ‘0-100’ bastano 4,5 secondi) ad un’autonomia di circa 700 km, percorsi nel massimo comfort grazie alle tecnologie di assistenza alla guida di livello 3: l’auto può accelerare, rallentare e seguire il flusso del traffico anche se il guidatore non tiene le mani sul volante per diversi secondi.

VIDEO


Aggiungi un commento
Ritratto di AMG
10 settembre 2019 - 10:33
Interessante, prima è arrivato il crossover (insensato ma dettato dalle vendite di mercato) adesso avremo anche l'ammazza Tesla S e Porsche Tycan, anche se a voler ben pensare dovrebbe forse porti come soluzione differente dalle altre due, meno votata alle prestazioni ma più al comfort e se così sarà spero anche all'autonomia. A voler essere critici però questo concept non ci ripropone NULLA di nuovo. Ogni elemento è già stato visto, elencarli tutti (coda S-coupé, fanali ant CLS, prese d'aria interne EQ, etc...) sarebbe superfluo
Ritratto di money82
10 settembre 2019 - 11:09
1
Che dire, esteticamente riuscita anche se non si sentiva la necessità dell' ennesima supercar ev da 150 mila euro. Quindi il 5% dei ricchi al mondo è accontentato....per il 95% della gente ci sono le seg. C a 40.000 euro e le B a 30.000? Cari costruttori, preparatevi a chiudere bottega perchè io personalmente quella cifra non la spendo.
Ritratto di neuro
10 settembre 2019 - 13:29
se sei fortunato potresti far parte anche tu del 5%... nella vita non si sa mai, basta giocare.
Ritratto di money82
11 settembre 2019 - 15:18
1
grazie per l'iniezione di fiducia ma a parte 1,2 gratta e vinci all anno, non mi piace buttare i soldi così. Ho letto che per fare 6 al super enalotto si ha 1 possibilità su 700 milioni...praticamente è come se in una cisterna contenente tutti i nomi delle persone europee, pescassero proprio il mio...ho seri dubbi sul fatto che potrebbe capitare :)
Ritratto di Scaloppo
10 settembre 2019 - 11:51
Con le auto tradizionali che diventano sempre più suv e tutte uguali, spiace dirlo ma le elettriche stanno guadagnando in originalità in modo assurdo.
Ritratto di mika69
10 settembre 2019 - 16:49
Spettacolare...
Ritratto di Giuliopedrali
10 settembre 2019 - 19:30
data la banalità delle berline mercedes, a parte la S, questa sarebbe quasi un nuovo inizio.
Ritratto di Trullo
10 settembre 2019 - 20:24
2
Semplicemente splendida
Ritratto di Donald Faruku
11 settembre 2019 - 01:14
wow fantastica....peccato che non è alla portata di tutti
Ritratto di Rav
11 settembre 2019 - 02:16
3
Non si può dire che sia brutta ma non dice poi nulla di nuovo. Inoltre rinnega gran parte dei tratti distintivi Mercedes, ancor più delle normali. Non fosse per l'andamento dei vetri, se non ci fosse la Stella potrebbe essere un'elettrica di qualsiasi marca. Ma ormai Mercedes ha rinunciato alla sua identità a partire dall'ultima Classe A, quindi il futuro sarà questo.
Pagine