Milano Monza Motor Show 2021: decise le date

Pubblicato 23 novembre 2020

Saltata l'edizione di quest'anno, il Salone a cielo aperto si terrà dal 10 al 13 giugno 2021: a Milano anteprime e novità, all’autodromo di Monza spazio alla passione.

Milano Monza Motor Show 2021: decise le date

NUOVE DATE - Nato dalle ceneri del Salone dell’auto di Torino Parco Valentino, il Milano Monza Motor Show (MIMO) è una kermesse all’aperto organizzata nelle due città lombarde. La prima edizione era in programma a giugno 2020, ma è stata posticipata a fine ottobre per colpa dell’emergenza sanitaria; poi, alla luce dell’aumento di casi, gli organizzatori hanno deciso di cancellare l'evento e dare appuntamento al prossimo anno. Ora sappiamo quando si svolgerà, dal 10 al 13 giugno 2021.

LE ATTIVITÀ - Nell’annunciare le nuove date, gli organizzatori del Milano Monza Motor Show hanno anticipato che l’edizione 2021 offrirà le stesse attrattive di quella che avrebbe dovuto svolgersi quest’anno, a partire dall’esposizione di auto e moto nelle vie del centro di Milano. Sempre a Milano, nella piazza del Castello Sforzesco, saranno esposti i modelli ibridi ed elettrici, da vedere e anche provare gratuitamente. Confermata anche la President Parade (la sfilata in piazza Duomo delle anteprime guidate direttamente dai presidenti e dai ceo delle case automobilistiche, trasmessa in diretta tv), mentre all’autodromo di Monza si svolgeranno esibizioni di auto da corsa, raduni e sessioni di guida: in questo caso, però, l’accesso è a pagamento.

OCCASIONE DI RILANCIO - Di seguito riportiamo le dichiarazioni dei rappresentati delle realtà e delle istituzioni che supportano la manifestazione:

Andrea Levy, presidente MIMO: “Abbiamo la grande possibilità di far diventare MIMO 2021 un appuntamento di caratura internazionale, con la presentazione di anteprime assolute e la presenza di presidenti e manager mondiali. Con le case, con i media, con i partner vogliamo sviluppare una manifestazione in grado di dare una spinta a un settore fortemente colpito da quest’emergenza sanitaria e ringrazio le città di Milano e Monza che ci hanno confermato il loro appoggio, insieme alla Regione Lombardia e ad ACI”. 

Fabrizio Sala, Vice Presidente Regione Lombardia: “LaLombardia si conferma Regione dai numeri importantissimi nel settore automotive. Costruttori e aziende trainano tutto il mercato e questa edizione di Milano Monza Open-Air Motor Show rappresenta, in un momento particolare come questo, il desiderio di conoscere tutte le novità auto e moto più interessanti all'insegna della passione e del divertimento, per le strade di Milano e in pista a Monza, nello scenario unico e inimitabile come l'Autodromo. Siamo orgogliosi che le nostre due città possano attirare appassionati e addetti ai lavori per quattro giorni di esposizione e di festa perché la Lombardia è terra di innovazione, ma anche di spettacolo e di attrazione nel mondodei motori”.

Dario Allevi, Sindaco di Monza: “La pandemia non ha fermato le nostre idee, il nostro entusiasmo e la nostra determinazione. Ha solo rimandato l’appuntamento con il Milano Monza Motor Show. Il risultato raggiunto è frutto di una leale e aperta collaborazione tra istituzioni, un gioco di squadra che in Lombardia in questi anni è diventato un «metodo» che ci ha portato a vincere la scommessa di Expo2015 e a ottenere la vittoria per l’organizzazione delle Olimpiadi invernali del 2026, insieme a Cortina. La stessa formazione, con il contributo indispensabile di Andrea Levy, Presidente MIMO, celebra oggi un altro evento straordinario che avremo il piacere di vivere essenzialmente nel nostro Autodromo, un’icona in Italia e nel mondo di velocità, tecnologia e innovazione. Le stesse «armi» che vedono la Lombardia e la Brianza all’avanguardia nel mondo in settori come il design, l’intelligenza artificiale, le start up ad alto contenuto innovativo e, appunto, l’automotive, di cui Monza e l’Autodromo sono i simboli”.

Angelo Sticchi Damiani, Presidente ACI: “La passione riparte e MIMO conferma le sue ambizioni, nonostante il rinvio causato dalla pandemia. Così come ACI conferma il suo sostegno all’evento che riporta l’Italia all’attenzione del grande automobilismo internazionale, offrendo a chi ama l’auto una panoramica straordinaria sulla mobilità di oggi e del prossimo futuro”.

Geronimo La Russa, Presidente Automobile Club Milano: “La lunga attesa che ha caratterizzato lo svolgimento del ‘Milano Monza Open Air Motor Show’ consentirà al MIMO di affermarsi come un appuntamento sempre più appetibile per le case automobilistiche e interessante per centinaia di migliaia di appassionati. Questa manifestazione è unica nel suo genere e le novità introdotte la trasformeranno in un punto di riferimento internazionale per tutto il mondo dell’automotive. Sarà inoltre un’occasione per rilanciare sia il settore dell’auto sia l’economia e il turismo dei nostri territori, messi a dura prova dalla pandemia”.

Michele Crisci, Presidente di UNRAE: “Manifestazioni come Milano Monza Motor Show diventano parte integrante della ripresa di un settore che, con questa pandemia, ha subìto un arresto drammatico delle vendite: le previsioni per fine anno proiettano un livello di immatricolazioni che dovrebbe attestarsi probabilmente al di sotto di 1.400.000 unità, in calo di oltre il 27% rispetto al 2019. Ogni euro destinato al rinnovo del parco auto non è un regalo al settore ma piuttosto un investimento, che finora ha dato frutti positivi: sia in termini ambientali, con la rottamazione dei veicoli più inquinanti, sia come ritorno per le casse dello Stato in termini di gettito fiscale superiore allo stanziamento dedicato. Non trascurando, inoltre, che una ripresa del settore automotive comporterebbe anche minori aggravi sulla previdenza sociale. In uno scenario come questo è importante che il comparto si dimostri unito nel proporsi al pubblico in una manifestazione come MIMO, gratuito per i visitatori e a cielo aperto, con l’esposizione delle novità di prodotto, quasi tutte dotate di motorizzazioni pensate per la sostenibilità ambientale”.

Gianmarco Giorda, Direttore di ANFIA: “Agli organizzatori della manifestazione va il nostro augurio per il massimo successo del nuovo format che debutterà nel 2021 e che speriamo possa rappresentare un segnale di ripartenza per il mondo dei saloni, così penalizzato dall'emergenza sanitaria, e per il settore automotive in generale. La formula del salone diffuso consentirà a tutti i visitatori di apprezzare en-plein-air gli ultimi modelli delle Case e di approfondire così la conoscenza delle novità di prodotto, dalle motorizzazioni sempre più green ed efficienti, ai device digitali integrati che offrono nuovi servizi e contribuiscono a rendere la guida più sicura, oltre alle soluzioni innovative in termini di car design grazie alle eccellenze delle aziende del Gruppo Carrozzieri e Progettisti ANFIA. Ci prepariamo anche noi a dare un contributo per riaccendere i riflettori sulla passione per il motorsport, rinnovando l'impegno a partecipare con i team di Formula SAE Italy, l'evento educational organizzato da ANFIA che speriamo possa tornare a svolgersi in presenza il prossimo luglio".





Aggiungi un commento
Ritratto di lucaconcio
23 novembre 2020 - 17:49
2
Speriamo che questa volta si possa fare! E non lo dico solo per il Milano-Monza Motor Show, ma sperando che l'incubo coronavirus per quella data sia finito!
Ritratto di NITRO75
23 novembre 2020 - 18:32
seeeeeee..........
Ritratto di xmatte
24 novembre 2020 - 07:34
Dipende da quando arrivano la terza e la quarta ondata..
Ritratto di Autolive
24 novembre 2020 - 17:11
Diciamo che per giugno 30 milioni di italiani si saranno fatti la pera anti covid, non dovrebbero esserci limitazioni, ammenochè se non te la sei sparata non puoi parteciparvi...
Ritratto di DinaBeliss
25 novembre 2020 - 14:52
Per violazione della policy del sito.