NEWS

Milano: nell'Area C a 30 km/h

28 giugno 2012

L’amministrazione comunale ha altre misure riduttive della libertà di movimento con l’automobile. Dopo la Area C, in arrivo rigide limitazioni di velocità in ampie zone della città, non soltanto quelle del centro storico.

SEMPRE PIÙ DIFFICILE - Gli automobilisti milanesi hanno più o meno “digerito” la creazione della “Area C” - in cui l’acceso in auto comporta il pagamento di biglietto d’ingresso - ma a quanto pare è bene che si preparino per altri “bocconi” amari, almeno per chi l’automobile la deve usare per forza. L’Amministrazione comunale ha infatti annunciato che sono allo studio alcuni provvedimenti restrittivi volti a ridurre l’inquinamento atmosferico, il traffico e il rumore.

NON PIÙ DI 30 ALL’ORA - Al centro della creatività repressiva dell’assessore alla Mobilità, Pierfrancesco Maran, c’è questa volta la velocità dei veicoli. La nuova regolamentazione allo studio prevede che nella suddetta Area C oltre che potervi accedere soltanto a pagamento, si potrà viaggiare a non più di 30 km/h. Inoltre, il Comune intende introdurre tale limitazione anche fuori della Area C.

AMBIENTE E SICUREZZA - Le zone non centrali interessate dai progetti dell’assessore Maran vi sono i quartieri di Baggio, l’Isola e Figino. Tutte aree che oltre a essere molto ampie hanno un tessuto urbano totalmente diverso da quello del centro storico e in generale della zona all’interno della cosiddetta “cerchia dei Navigli”. La delimitazione delle aree in cui si intende introdurre il limite dei 30 km/h è in corso tenendo conto le caratteristiche locali e l’esistenza di strutture particolari come le scuole elementari. Questo con motivazioni legate alla sicurezza. Il lavoro di delimitazione delle aree interessate è ancora in corso, ma l’assessore Maran ha dichiarato che conta di cominciare a procedere entro quest’anno all’installazione della segnaletica necessaria per il varo dei nuovi limiti.

Aggiungi un commento
Ritratto di francesco alfista
28 giugno 2012 - 18:41
a sto punto meglio andare in bicicletta o a piedi....!!capisco i navigli..ma qui siamo proprio nei limiti...di follia di chi fa queste leggi...!!
Ritratto di Cadillac
28 giugno 2012 - 18:47
far esaurire i milanesi!
Ritratto di Paolo-Brugherio
29 giugno 2012 - 14:59
6
Dici bene: è meglio andare a piedi o in bici! Prova a lasciare a casa l'auto ed a girare per Milano in bici (io lo faccio, partendo da Brugherio, alla tenera età di 64 anni) e poi mi verrai a raccontare di cosa ne pensi di chi ti fa il pelo a 70 km/h nelle strade del centro! E mi dirai se è follia imporre dei limiti... Fatti un giretto in Svizzera o in Germania e prova a fare il "brillante" nei centri cittadin: lì, ti lasciano letteralmente a piedi!
Ritratto di P206xs
28 giugno 2012 - 18:50
Pisapia è ignorante....qualsiasi persona che abbia un minimo di conoscenza delle auto sa che andare a 30kmh in seconda (perche in terza la mia non li tiene) si inquina di più ......che non in 4 a 50!!
Ritratto di Quasar Wave
29 giugno 2012 - 11:38
La situazione in cui inquina meno un auto è: motore al regime di coppia massima e marcia più alta. Di solito si è tra i 70 e i 90 km/h, ma dipende dall'auto.
Ritratto di Paolo-Brugherio
29 giugno 2012 - 15:15
6
è quella in cui non si usa l'auto e si usano mezzi pubblici, oppure si va in bici! Sia d'estate come d'inverno, sia con la pioggia che col bel tempo: come facevano i nostri vecchi che non avevano l'auto... Fate un giro nei vicini Paesi un po' meno ricchi di noi: alle 6 del mattino ci sono persone già in attesa del mezzo pubblico. Qui da noi, la regola è partire ed arrivare nella nostra vettura climatizzata, con tanto di musichetta in sottofondo...
Ritratto di P206xs
29 giugno 2012 - 16:36
sembra che il benessere ti faccia schifo.....se non ti va bene il caos cittadino perchè tanto tu sei già in pensione e non lavori più......dona tutti i tuoi averi ad emergency e vattene da milano .....e vai a pedalare in qualche paese africano così li te la spassi!! come puoi pedalare in giacca e cravatta 20 minuti prima di arrivare al lavoro col sole di oggi?? o d'inverno quando piove? SVEGLIAAAAAA
Ritratto di Paolo-Brugherio
29 giugno 2012 - 18:26
6
Ti faccio presente che per anni ho usato il mezzo pubblico per arrivare al lavoro in centro, non essendo il classico figlio di benestanti che a 18 anni hanno già la loro bella macchinina. Quando ho cominciato a fare il rappresentante (in giacca e cravatta), ho utilizzato l'auto fintanto che le condizioni del traffico lo hanno consentito. Poi, non perchè mi fa schifo il benessere, ma solo perchè cerco di far funzionare quello che abbiamo nella testolina, dagli anni '90 in poi, ho "re-imparato" a spostarmi con i mezzi, anche a costo di lunghe camminate sotto il sole o con la pioggia (lo sai che hanno inventato un oggetto chiamato ombrello?) quando questi servizi erano carenti... Forse ci dovrebbe essere qualcun altro che si dovrebbe SVEGLIAREEE
Ritratto di P206xs
29 giugno 2012 - 19:31
qui non siamo in russia o in cina ....siamo forse ancora per poco in un paese libero...percui se uno preferisce stare al fresco in auto con la musica bloccato nel traffico non capisco perchè lo si debba obbligare a sudare o bagnarsi o stare sui dei mezzi pubblici in mezzo a gente che puzza o che molesta le ragazzine.....è una scelta se a te piace fallo ....ma non si deve costringere gli altri a farlo......questi medodi funzionavano in russia o in cina prima.....ora si stanno svegliando pure loro!!
Ritratto di MatteFonta92
29 giugno 2012 - 20:43
3
Una precisazione... io a 18 anni avevo (e ho tuttora) l'auto (anche se non è mia, è di mio padre), ma non sono affatto figlio di benestanti, anzi... l'azienda dove lavora mia madre ha dichiarato fallimento, per cui giudica tu...
Pagine