MIMO 2022: sono 50 gli espositori

Pubblicato 07 giugno 2022

Nel centro di Milano e all’Autodromo di Monza andrà in scena dal 16 al 19 giugno 2022 il Salone gratuito, a cielo aperto e dedicato al mondo dell’auto. Saranno 50 i costruttori che esporranno le proprie novità.

MIMO 2022: sono 50 gli espositori

UN NUOVO CONCETTO DI SALONE - Tra pochi giorni torna per la sua seconda edizione il MIMO, che sta per Milano Monza Motor Show.  Dal 16 al 19 giugno 2022 ben 50 marchi automobilistici e motociclistici esporranno nel centro di Milano e all’Autodromo di Monza le proprie novità. Il format dell’evento rivoluziona il concetto standard dei classici Saloni dell’Auto, infatti la manifestazione si terrà sia all’aperto con l’esposizione statica su pedane nel centro del capoluogo lombardo, affiancata da eventi dinamici nelle giornate del 18 e 19 giugno sul circuito di Monza. L’accesso sarà gratuito, con gli organizzatori che prevedono l’arrivo di circa 500.000 visitatori.


> Le immagini si riferiscono all'edizione 2021.

UN EVENTO DINAMICO - Il MIMO sarà caratterizzato anche per quest’anno da una forte componente dinamica: oltre alle pedane installate per il centro di Milano, in cui saranno mostrate le ultime novità, giovedì 16 giugno alle 19:00 ci sarà la Premiere Parade, momento in cui le anteprime della Casa sfileranno davanti al pubblico di Piazza del Duomo. Mentre sul circuito di Monza, sabato 18 giugno, si terrà il passaggio storico degli equipaggi della 1000 Miglia; evento che sarà affiancato a fine giornata dal Trofeo MIMO 1000 Miglia, in cui supercar e hypercar svolgeranno la stessa prova cronometrata affrontata poco prima dalla “corsa più bella del mondo”. Inoltre, per tutti i giorni della manifestazione, dal 16 al 19 giugno, i visitatori potranno trovare vicino al Castello Sforzesco oltre 30 modelli ibridi, elettrici e a basse emissioni per un test drive su strada a viabilità ordinaria.

I 50 MARCHI - A MIMO 2022 parteciperanno 50 marchi e tra i modelli presenti ci saranno sia dalla più sostenibile delle citycar, alle più esclusive e performanti hypercar. Ecco la lista degli espositori: Alfa Romeo, Alpine, Aston Martin, Automobili Amos, Automobili Lamborghini, Bentley, Chevrolet, Citroën, Dallara, Dodge, DR, DS, Energica, EVO, Ferrari, Fiat, Harley Davidson, Honda auto, Honda moto, Hyundai, ICKX, Jannarelly, Jeep, Kawasaki, KIA, Lancia, Leasys Rent, Lexus, Mazda, McLaren, Mercedes-Benz, Mitsubishi, Mole Urbana, MV Agusta, Nissan, Opel, Pagani, Peugeot, Pirelli, Ram, Seres, Soriano Motors, Sportequipe, Suzuki, Toyota, Touring Superleggera, XEV, Zagato, Zero Motorcycles.

LA NOVITÀ - La novità della prossima edizione di MIMO, sarà il biglietto elettronico gratuito MIMO PASS, che permetterà ai visitatori di accedere ad alcune convenzioni pensate per vivere più agevolmente il weekend e godere della cultura del territorio (alcune convenzioni sono, per esempio, previste per l’accesso a musei specifici o per accedere a sconti sui mezzi di trasporto e hotel). Inoltre, sempre con MIMO PASS si potrà accedere all’Autodromo di Monza e alla prenotazione dei test drive.

OCCASIONE DI CONFRONTO - All’interno della seconda edizione di MIMO si terrà anche il convegno internazionale “Ricerca e innovazione, il futuro della mobilità”. Venerdì 17 giugno all’Auditorium Testori di piazza Città di Lombardia, i relatori più autorevoli del settore esporranno e approfondiranno infatti in quattro talk le tematiche imprescindibili per tutti gli attori che opereranno nell’ambito della mobilità nei prossimi anni. Al convegno si potrà sia assistere in presenza, che collegandosi streaming al sito www.milanomonza.com o sul portale di Regione Lombardia. 



Aggiungi un commento
Ritratto di Flynn
7 giugno 2022 - 15:39
Pensavo alla solita mostra noiosa, con le solite Aston, Porsche, Ferrari, McLaren e Pagàni, ma poi ho letto DR ed EVO. Ah bhe allora signori non si può mancare, anche se la ciliegina sulla torta sarebbe stata la Aywais U6.
Ritratto di Giulio Menzo
7 giugno 2022 - 16:31
2
:-)) Comunque sembra una bella notizia, però non lo farei mai a Milano, Torino molto più iconica
Ritratto di Volpe bianca
7 giugno 2022 - 16:36
L'accoppiata "Aywais U6 -Lynk&Co 01" avrebbe attirato almeno il doppio di gente. Che delusione.
Ritratto di Flynn
7 giugno 2022 - 16:45
Forse è anche voluta così la cosa: avrebbero avuto seri problemi a gestire l’enorme massa di persone che sarebbe accorsa urlando “ PazZaiiiEeeSChiEeeEe “
Ritratto di Volpe bianca
7 giugno 2022 - 16:51
Questione di ordine pubblico, è vero, non c'avevo pensato... ahahahaha...
Ritratto di Tu_Turbo48
7 giugno 2022 - 20:44
Però strano che non ci sia la corazzata MG China all' evento?
Ritratto di Flynn
7 giugno 2022 - 20:45
No, tranquillo che ci saranno. Pensi che dei bagni pubblici non li mettano?
Ritratto di Tu_Turbo48
7 giugno 2022 - 21:14
@Flynn Ahahahaha.. già non c'avevo pensato a quello. :-)))
Ritratto di Andrea Zorzan
7 giugno 2022 - 16:02
Da boicottare dopo la fuga da Torino per motivazioni pretestuose.
Ritratto di alex_rm
7 giugno 2022 - 19:31
Ma chissene importa di Torino,fanno lo show dove più gli conviene e Milano e più facilmente raggiungibili ed ha un bacino molto più grande della grigia Torino(una delle pochi grandi città italiane in cui non ci sono mai stato ne mai ci andró)
Ritratto di Sgsilvio68
8 giugno 2022 - 08:37
1
Ho lavorato sia a Torino che a Milano e sebbene città differenti entrambe piacevoli. La prima indubbiamente oltre ad una storia importante come quella dei reali incarna anche il ricordo di una parte interessante della produzione delle auto italiane. A mio modesto parere la location del parco del Valentino era molto suggestiva, con a due passi il centro storico da visitare (P.zza Castello, S.Carlo, Via Po, via Garibaldi, via Roma). Certamente Milano è più dinamica, ma una gita a Torino vale veramente la pena. Niente campalinismo, io abito altrove.
Ritratto di Sgsilvio68
8 giugno 2022 - 08:40
1
"campanilismo" ... scusate l'errore.