NEWS

Mini: la prima a batteria è la Cooper SE

Pubblicato 09 luglio 2019

L'elettrica Mini Cooper SE ha 184 CV e fino a 270 km di autonomia. Arriverà a marzo 2020, con prezzi da 33.900 euro.

Mini: la prima a batteria è la Cooper SE

DA MARZO - Solo a tre porte, la Cooper SE è la prima Mini elettrica: l'unità a corrente sotto il cofano eroga 184 CV e 270 Nm. Secondo la casa, l'auto scatta da 0 a 100 km/h in 7,3 secondi e tocca i 150 km/h. Anche se non ci sono conferme ufficiali, il propulsore dovrebbe essere il medesimo dell'altra elettrica compatta nel gruppo BMW (di cui Mini fa parte): la i3 S, che costa 43.900 euro. Per la Mini, invece, si parte da 33.900, con consegne a partire da marzo 2020.

STESSO BAULE - Le batterie ioni di litio della Mini Cooper SE hanno una capacità di 32,6 kWh e una forma a T: stanno sotto il pianale e per questo motivo non riducono lo spazio per le valigie, che è lo stesso delle altre Mini a tre porte. Data la loro posizione, però, è stato necessario rialzare l'assetto di 18 mm rispetto alle altre Cooper S. La batteria si ricarica da una presa "europea" CCS Combo 2 posta sulla fiancata destra, dietro la porta: permette la ricarica con corrente alternata (fino a ben 11 kW) e continua (a non più di 50 kW).

CRUSCOTTO SPECIFICO - Unico per la Mini Cooper SE il cruscotto, che è di tipo interamente digitale. Lo schermo ellittico è di 5,5 pollici e ha una finitura antiriflesso satinata. Anche l'infotainment è stato aggiornato e ora il navigatore mostra sulla mappa l'area raggiungibile dalla vettura stimando l'autonomia in base all'uso fatto dell'auto. In più, mostra la posizione delle colonnine di ricarica e può calcolare il percorso preferendo quello che fa risparmiare più corrente.

Mini Mini
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
16
6
4
1
7
VOTO MEDIO
3,7
3.67647
34


Aggiungi un commento
Ritratto di NeroneLanzi
9 luglio 2019 - 15:48
Ma lo shooting chi l’ha pianificato? Un concessionario di Buccinasco di sopra?
Ritratto di Thresher3253
9 luglio 2019 - 15:56
Beh mica male come prezzo considerato che una Cooper automatica equipaggiata bene va dai 27.000. Peccato solo per la scarsa autonomia.
Ritratto di deutsch
9 luglio 2019 - 19:15
4
Tanto di cappello se fai più di 270km al giorno con un'utilitaria. Son circa 8000 al mese
Ritratto di remor
9 luglio 2019 - 19:44
Penso che nella maggior parte si stia sotto i 50 km al dì. Non si capirebbe perché continuano quasi tutti a proporre 250-300 km, ossia ben 200-250 più del necessario.
Ritratto di lucaconcio
9 luglio 2019 - 19:57
Forse per dare la possibilità di usare l'automobile quando serve veramente...
Ritratto di remor
9 luglio 2019 - 20:09
Quando "veramente serve", almeno nei casi a me noti, in un giorno può capitare che ci fai 800km per andare, e altri 800 il giorno dopo per tornare a casa. Il tutto senza limiti geografici -e relativa carenza di punti di ricarica-. In tale ottica, se pure esistesse, nemmeno una elettrica da 1500 km di autonomia basterebbe. Al momento l'elettrica nel più dei casi, oltre l'essere la seconda auto di famiglia non potrebbe. Tanto vale spendere per ciò che si effettivamente sfrutterà. Mia idea, ovviamente
Ritratto di lucaconcio
9 luglio 2019 - 20:15
Questo un po' lo penso anch'io. Però c'è gente che con le tesla ci fa dei lunghi viaggi. Ma per fare 50 km in città basterebbe una citycar come la Twizy ( forse dovrebbe avere più di 2 posti...), non una vettura da più di 30000 euro.
Ritratto di remor
9 luglio 2019 - 20:43
Siamo più che d'accordo. Il discorso di limitare le batterie è proprio nell'ottica di ridurre i costi, visto che dicono il motore elettrico sia più semplice/economico e quindi se anche una utilitaria generalista -non parlo di questa mini- laddove elettrica venga a fare di listino 25000-30000 euro c'è da presumere sia proprio per le batterie utili a garantire 250-300 km
Ritratto di deutsch
9 luglio 2019 - 20:51
4
Ormai si inseguono autonomie ampie che se possono avere un senso su auto grandi poco le giustifico su utilitarie che spesso rivestono il ruolo di seconda auto. In questo caso 150/180 km secondo me sono sufficienti per garantire gli spostamenti anche un pochino fuori porta occasionalmente. Questo consentirebbe di avere batteria piu piccole e macchine piu leggere. In tal senso avevo apprezzato la proposta fca di fare auto con batteria modulabile
Ritratto di deutsch
9 luglio 2019 - 20:53
4
Spiace anche notare che ogni vokta che fanno un upgrade della batteria sparisce, quasi sempre, la vecchia invece penso che potrebbero lasciarla a listino con un giusto differenziale economico
Pagine