NEWS

La Miura festeggiata nell'allevamento degli omonimi tori

23 dicembre 2016

Il viaggio “Back to the name” ha riportato alle origini del nome Lamborghini Miura.

La Miura festeggiata nell'allevamento degli omonimi tori

RITORNO ALLE ORIGINI - Il cerchio dei festeggiamenti per il cinquantesimo della Lamborghini Miura si è chiuso nel luogo che ha originato il suo stesso nome: l’allevamento spagnolo di tori della famiglia Miura. L’allevamento è oggi gestito da Eduardo e Antonio Miura, figli del celebre Don Eduardo; quest’ultimo conobbe Ferruccio Lamborghini nel 1966, anno dell’arrivo sul mercato di una vettura divenuta poi simbolo della casa di Sant’Agata Bolognese e icona di stile in assoluto.

IL VIAGGIO - “Back to the name” (che significa “ritorno al nome”) è il titolo del viaggio che ha fatto calare il sipario sul cinquantesimo anniversario. Una Lamborghini Miura SV (nelle foto), messa a disposizione dal Museo Lamborghini, e sei vetture del “Toro” di ultima generazione, tra Huracan e Aventador, hanno viaggiato per oltre 600 chilometri da Madrid a Lora del Rio, in Andalusia. La destinazione finale era appunto il celebre allevamento di tori della famiglia Miura, una delle più prestigiose e antiche “ganaderie” spagnole, esistente da 175 anni. Il viaggio chiude così le celebrazioni che, nel corso dell’anno, hanno toccato i più importanti concorsi di eleganza internazionali: da Amelia Island a Villa d’Este, passando per il festival di Goodwood. Nello scorso giugno, inoltre, 20 Miura provenienti da tutto il mondo hanno portato a termine un tour per l’Italia.

Aggiungi un commento
Ritratto di Fxx88
23 dicembre 2016 - 20:55
3
Che meraviglia di automobile!
Ritratto di basti73
23 dicembre 2016 - 22:54
Era una Urraco non una Miura, verde smeraldo se non ricordo male, magnifica. La Miura comunque è, per quanto mi riguarda, l' auto più bella mai costruita, una vera opera d' arte.
Ritratto di Fxx88
23 dicembre 2016 - 23:14
3
Concordo, la metto al pari solo della F40.
Ritratto di Fr4ncesco
24 dicembre 2016 - 00:10
Però molte persone a causa di questa nomenclatura sono convinte che la Lamborghini sia spagnola. Non voglio essere polemico, i nomi delle Lambo sono molto evocativi, però avrei preferito nomi italiani come è stato per esempio per un altro mito come la Countach.
Ritratto di Luc_1957
25 dicembre 2016 - 20:41
.. ogni volta penso per un momento alla mano di Nuccio bertone quando l ha disegnata..lo ha guidato forse la dea dello stile..... la linea, i particolari, l'interno, nulla fuori posto... fino a quel fantastico motore che la spinge.
Ritratto di v8sound
26 dicembre 2016 - 00:47
Non la disegnò Marcello Gandini? Comunque per il resto concordo in pieno!
Ritratto di Luc_1957
26 dicembre 2016 - 15:45
Sorry, la disegnò gandini corretto.
Ritratto di Fulminebianco
26 dicembre 2016 - 19:50
Solo una parola: irripetibile. E lo dice uno nato solamente un anno prima!
Ritratto di lucios
27 dicembre 2016 - 11:01
4
Che Mito!!!! Quando di Lambo ne facevano poche, rispecchiavano il sogno di un uomo, non erano guidate da tutti i ricchi e non erano dorate o colorate a specchio.
Ritratto di monodrone
27 dicembre 2016 - 12:03
Beata tra le mucche ;)
Pagine