NEWS

Muscle, il Monster Truck firmato Mopar

12 gennaio 2014

il Mopar Muscle è un bestione alto circa 3 metri, pesa ben oltre le quattro tonnellate e può contare su 2.000 CV.

Muscle, il Monster Truck firmato Mopar
POTENZA DA VENDERE - La Mopar, divisione del gruppo Fiat-Chrysler che si occupa di ricambi, accessoristica sportiva e assistenza, ha tirato fuori dal cilindro un Monster Truck davvero esagerato. Denominato Mopar Muscle, si basa sul Ram Heavy Duty ed è alimentato dal “mitico” motore Gen II 426 Hemi che festeggia il suo 50° anniversario proprio nel 2014. Basti sapere che il figlio di Mike Miller, pilota di questo mostro, è stato chiamato Hemi in suo onore! In questa versione, portata a 9300 cc di cilindrata, il Gen II eroga la bellezza di 2.000 CV, ognuno dei quali è chiamato a spingere la massa di 4.762 kg. 
 
SI SPORCHERÀ LE RUOTE - Il Mopar Muscle non è un semplice giocattolone da vetrina. Parteciperà infatti a sei eventi del Monster Jam 2014, la competizione motoristica dedicata ai Truck, sotto la guida della navigata Hall Brothers Racing. Il primo appuntamento è fissato per l’11 gennaio a Detroit.




Aggiungi un commento
Ritratto di Challenger RT
12 gennaio 2014 - 20:01
L'HEMI 426 Gen II, (426 cubic inches corrispondono a circa 7.000 cc) è un V8 aspirato a benzina erogante quasi 600 cv. E' disponibile sul listino Mopar (Fiat-Chrysler) a meno di 16.000 dollari. E, come avete letto, accetta di buon grado innalzamenti di cilindrata, caso mai non basti, e di potenza... in attesa di trovare spazio sotto il cofano di 500, Panda, Punto, Mito... (P.S. sotto quello della Thema entra! Ovviamente anche sotto quello della Challenger)
Ritratto di Fr4ncesco
12 gennaio 2014 - 22:11
2
Sui listini Mopar ci sono motori interi? Ma quindi come funziona? Ad esempio prendo una Challenger e poi? Sostituisco quello di serie con quello preso aftermarket sul catalogo? Oppure la ordino direttamente così anzichè con quelli disponibili sul listino Dodge?
Ritratto di Challenger RT
13 gennaio 2014 - 00:34
Si, nel catalogo Mopar Performance Parts ci sono motori interi. Gli Hemi Crate Engine GEN II e III (a proposito il 426 che ho citato sopra è un GEN III e non II) comprendono sia i V8 5.7, 6.1 e 6.4 utilizzati sui modelli Chrysler, Dodge e Ram di serie, che i vari V8 426 (7.0), 472 (7.7), 528 (8.7), 572 (9.4 litri). Generalmente sono tutti motori il cui uso è "not street legal". Diciamo quindi che sono esclusivamente aftermarket, ma comunque ordinabili, a parte, tramite concessionario. Il loro uso è prettamente "racing", anche se ne ho visto più d'uno sotto il cofano di muscle car Mopar (e non solo) della Golden Era, e so che qualcuno ce l'ha su Mopar attuali. A proposito di anni '60 - primi '70, sai che al tempo tramite il Central Office Production Order della Chevrolet era possibile avere una Camaro col motore 427, quello della Corvette per le competizioni, che non era invece disponibile sul normale listino. Oggi ci sono edizioni esclusivamente racing come le nuove COPO Camaro per le gare di accelerazione sul quarto di miglio, sicuramente un po' troppo estreme per un uso stradale. Si dice poi che la Dodge Challenger 392 che Marchionne aveva 2 anni fa montasse un 426 7.0 litri, anziché il più "piccolo" 6.4 di serie, ma per lui credo non sia stato difficile farselo montare sin dall'inizio... Eh si, il leggendario 7 litri, che anche quando sei consapevolissimo che basta e avanza il tuo 5.7, continui a pensare a come starebbe...
Ritratto di Fr4ncesco
13 gennaio 2014 - 14:20
2
Ho dato un'occhiata al catalogo Mopar e credo che nessuna casa europea offra una così vasta gamma di accessori (che vanno dai kit estetici a parti meccaniche ad accessori elettronici) come quelle americane (l'altra volta ho visto anche Ford Racing e quello Chevrolet), forse Fiat più in la. Però tra i motori con cilindrata "big block" (non so se si possano definire ancora così, i V8 superiori ai 6.0 di cilindrata) ho trovato solo il 426 mentre su Google negozi specializzati vendevano anche i 472, 528 e 572. Possibile che questi ultimi siano "fai da te", visto che nel catalogo vendavano anche monoblocchi ecc? Ma poi una volta acquistati i pezzi posso montarli su qualsiasi vettura. Tipo prendere una Camry e montarci un 426 ad esempio?
Ritratto di Challenger RT
14 gennaio 2014 - 03:43
Tutti i motori che ho citato mi risultano regolarmente in catalogo. Per quanto riguarda la possibilità di montare un motore di una casa su un'auto di un marca diversa, diciamo che è uno sport che gli americani hanno sempre praticato. A volte per passione, altre per necessità. Quando la Ford iniziò a fornire V8 aftermarket e relative modifiche, questi venivano regolarmente installati su Hot Rod Chevrolet oltre che Ford. Poi alla fine degli anni '50 fu la volta dei grossi motori Cadillac, che venivano preferiti agli Chevrolet o ad altri di serie, così come gli Hemi che sostituivano motori meno performanti sulle stesse Mopar o su auto della concorrenza... senza dimenticare i grossi Chevrolet... insomma chi più ne aveva più ne metteva... sotto cofani che spesso nemmeno c'erano... Quando invece bisognava sostituire il motore di una "vecchia" barchetta Ferrari o Maserati che aveva "esaurito" l'originale in qualche gara americana, dopo magari aver vinto sui circuiti europei, allora gli si metteva un V8 made in USA, anche più grande e potente dell'originale, ma certamente commettendo un "piccolo" sacrilegio... fino a quando la macchina non veniva poi ritrovata, restaurata e venduta anche a milioni di dollari. Lo stesso valeva per molte sportive europee anni '50, '60 e '70 che ancora circolano con V8 americani (un mio amico ha una Jaguar XJ del 1968 con uno small block Chevy). Quindi tutto è possibile, anche mettere un Hemi 426 su una Toyota Camry. I problemi principali sono quelli tecnici (senza dimenticare gli spazi) per poterlo far combaciare con la scocca, insieme a tutti gli organi meccanici generalmente da sostituire per il trapianto. Sulle auto classiche con telaio separato dalla carrozzeria, l'operazione è relativamente più semplice ed economica poiché spesso un restauro più o meno totale può essere già comunque necessario. Poi anche negli Usa, a seconda degli Stati, ci sono delle regole, che seppur incredibilmente liberali rispetto a quelle vigenti in Italia, devono essere rispettate per evitare guai.
Ritratto di Fr4ncesco
14 gennaio 2014 - 22:42
2
Grazie per le delucidazioni. Dopotutto è quello che ha fatto anche Carroll Shelby creando la mitica Cobra. Poi basta farsi un giro in rete per vedere quanto gli americani siano "smanettoni" in queste cose, tanto che nelle gare di drag race si vedono spesso comunissime auto trasformate in veri e propri dragster, anche se proprio come dici tu, preferiscono le auto classiche perchè più comode da elaborare, visto la scocca vincolata e il cofano più voluminoso.
Ritratto di impala
12 gennaio 2014 - 20:16
Grande le gare di MonsterJam, sono davvero divertente : http://www.monsterjam.com/
Ritratto di Fr4ncesco
12 gennaio 2014 - 22:15
2
Tanta tanta tanta pubblicità. Lo sviluppo di questo veicolo è stato un buon investimento, anche per ostentare le capacità della casa.
Ritratto di M9quattro
13 gennaio 2014 - 17:08
Già che c'erano potevano usare la panda 4x4 monster jam della pubblicità, sarebbe stato più divertente vederla!!!
Ritratto di Luc106
13 gennaio 2014 - 17:20
E' l'ideale contro il problema dei parcheggi in doppia e terza fila che ti intasano il passaggio!!!