NEWS

Nascono in Italia le sportive cinesi firmate De Silva

Pubblicato 02 febbraio 2021

FAW e Silk EV investono 1 miliardo per progettare e costruire in Italia una famiglia di sportive disegnate dal celebre stilista: si parte con la S9.

Nascono in Italia le sportive cinesi firmate De Silva

MADE IN ITALY - Un investimento di 1 miliardo di euro per progettare e produrre una famiglia di sportive di lusso in Italia, e precisamente in Emilia Romagna. La prima sarà la S9, una coupé ibrida plug-in con circa 1.400 CV disegnata da Walter De Silva (qui sopra un primo bozzetto), a cui seguiranno altri modelli elettrici a partire dalla S7. Altri, come la S5 e la S3 verranno invece prodotti in Cina, a Changchun. Questo il succo dell’accordo presentato oggi dalla joint-venture Silk-FAW, creata fra la società americana di design e ingegneria Silk EV e la FAW, azienda statale e primo produttore cinese di auto con 3,5 milioni di pezzi venduti nel 2019. 


> Nelle foto qui sopra e qui sotto il prototipo della Hongqi S9 presentato nel 2019, che sarà rivisto da De Silva per la versione definitiva, il cui debutto è previsto ad aprile al Salone di Shanghai.

QUALE MARCA? - Il luogo dove sorgeranno gli uffici e la fabbrica è in via di definizione, ma già si cercano i primi dipendenti. La S9 sta intanto prendendo forma presso la galleria del vento della Dallara, sotto l’occhio di De Silva, che curerà il design di tutta la famiglia di vetture. Le auto saranno vendute in patria col marchio Hongqi (“bandiera rossa” in cinese e usato per delle limousine di rappresentanza, come la L5), mentre per il resto del mondo non è stato ancora comunicato quale brand verrà usato. È stato comunque annunciato che la S9 verrà svelata al Salone dell’auto di Shanghai il prossimo aprile.

PARLA DE SILVA - Riguardo alla Hongqi S9, “non si tratterà di una “one-off” - ha specificato Walter de Silva durante la presentazione alla stampa - “ma di una vera e propria produzione in piccola serie. Dal punto di vista del design sarà una vettura semplice, le cui forme esprimeranno il loro valore nel tempo: design e aerodinamica andranno a braccetto e la seconda non sarà più un vincolo ma un’opportunità”.





Aggiungi un commento
Ritratto di Vincenzo1973
2 febbraio 2021 - 16:03
roba seria c'e' De Silva a Dallara in mezzo. del resto basta pagare perche, checche' ne dicano alcuni, i cinesi o pagano o non invadono nessuno (ndr FAW, azienda statale)
Ritratto di Giuliopedrali
2 febbraio 2021 - 17:22
La cosa più notevole è che investono un miliardo per una hypercar modello Pagani, Dallara o la nuova IsoRivolta o Mazzanti vien dal mare, cioè per un genere di auto che fanno anche piccolissimi artigiani, e se iniziano ad investire per fare normali SUV premium in Emila, quanto investono: più del prodotto interno lordo italiano...
Ritratto di alex_rm
2 febbraio 2021 - 18:21
Sono investimenti mirati dello stato cinese per invadere e distruggere economicamente altre nazioni,1 miliardo(se lo saranno)sono una inezia nel campo automotive(VW ha investito più di 70 miliardi ed FCA 1 miliardo solo per rifare le linee di montaggio per la Tonale nello stabilimento di pomigliano). I cinesi poi le auto dai grandi numeri le faranno in cina per poi venderle in europa.anche con mg usano il marchio inglese per vendere auto prodotte in cina in Europa,per lo meno giapponesi e coreani producono in europa(Inghilterra,francia,rep ceca,slovacchia e anche turchia)
Ritratto di Giuliopedrali
2 febbraio 2021 - 19:07
alex_rm : teorie orgocosmogomiche, in ogni caso hanno comprato MG come hanno comprato Volvo e sono un successo (erano tutte e due quasi in chiusura) chissà che lo facciano anche con Alfa o Lancia, non vedo perchè dovrebbero vendere auto in Europa con MG che comunque va bene ma vende soprattutto in Cina, cioè è solo casuale che la prima che è arrivata dal Paese dei mandarini abbia un marchio del Paese dei Lord.
Ritratto di littlesea
2 febbraio 2021 - 23:43
1
Volvo un successo? Hanno appena chiuso la concessionaria nella mia città e altre 3 nei dintorni di Milano. MG, invece...un su(l)cesso...
Ritratto di Oxygenerator
3 febbraio 2021 - 09:58
@ littlesea Per dire la differenza, nel settore della giulia nel 2019, giulia vendute 10.000, volvo vendute 60.000. E nel settore dello stelvio, stelvio vendute 6400 e volvo 30.000. Se volvo non è un successo, alfa dov’è, nel baratro ???
Ritratto di littlesea
3 febbraio 2021 - 11:30
1
Sarà anche come dici, ma il concetto non cambia. Chiuse 4 concessionarie Volvo nell'hinterland milanese. Non in qualsiasi altra piccola cittadina in Italia. Milano! Con tutto quello che ciò comporta.
Ritratto di Oxygenerator
3 febbraio 2021 - 14:15
Ah bhè allora....
Ritratto di Giuliopedrali
3 febbraio 2021 - 14:41
Volvo che era quasi da chiudere come SAAB avete presente: ha solo raddoppiato le vendite in meno di 10 anni e con auto più costose più di fascia alta...
Ritratto di Voltaren
3 febbraio 2021 - 14:51
La situazione di Volvo era estremamente diversa da quella di SAAB, si informi prima di scrivere. Quanto al raddoppio, embè? Anche Mercedes ha raddoppiato in 10 anni.
Pagine