NEWS

Negli Usa la FCA denuncia per plagio la Mahindra

6 agosto 2018

La FCA ha presentato l’esposto legale sostenendo che la Mahindra produce una fuoristrada che non è altro che la copia della storica Jeep Willys.

Negli Usa la FCA denuncia per plagio la Mahindra

UNA VICENDA SORPRENDENTE - Pensare che le vetture della Mahindra possano essere credibili concorrenti di quelle con marchio Jeep non è realistico. Ma la continua evoluzione degli scenari mondiali può portare a situazioni in cui questa credibilità è come se ci fosse. Lo dimostra la sorprendente iniziativa della FCA Usa di sporgere denuncia per contro l’indiana Mahindra per plagio, non di uno degli ultimi modelli Jeep, ma della leggendaria Willys, da cui tra l’altro nacque il nome Jeep. La Mahindra in realtà produce da oltre 60 anni delle 4x4 effettivamente discendenti della Jeep Willys. La cosa risale ai primi mesi dopo la fine della seconda guerra mondiale, quando il signor Mahindra ottenne dalla Willys la licenza per produrre in India le ormai celebri camionetta Willys. L’attività è andata avanti decenni, senza che la cosa abbia mai suscitato conseguenze a proposito dei diritti della Mahindra di utilizzare in pratica quello che era il progetto originario americano.

L’ATTIVITÀ MAHINDRA NEGLI USA - Le cose però cambiano, facendo nascere nuove convenienze finora non percepite. Una di queste situazioni è l’avvio da parte della Mahindra dell’assemblaggio negli Stati Uniti del modello Mahindra Roxor (nelle foto), che appunto è erede della Willys, la prima Jeep. Dal punto di vista industriale l’attività vede le auto arrivare negli Usa già semi-montate per essere solo ultimate nello stabilimento Mahindra nello stato del Michigan. Una vettura "made in Usa" che somiglia molto alla Jeep Willys originale, ma anche alla Jeep Wrangler (anche se tecnicamente c'è un abisso tra le due), proposta ad prezzo molto contenuto (da 15 a 18.000 dollari)? Impossibile da accettare per la Jeep: da ciò l’accusa di plagio con relativa richiesta che la vendita delle Mahindra Roxor non venga permessa. Con l’avvio della causa da parte della FCA negli Usa ora c’è da attendersi la reazione della Mahindra, a partire dalla prevedibile citazione della licenza di costruzione del 1945. A meno che alla Jeep abbiano da ridire proprio su quella autorizzazione di oltre 70 anni fa. Ma certo che se così fosse sarebbero curiosi i tempi dell’iniziativa di denuncia.

Mahindra Roxor: giusta l'accusa di plagio della Jeep?
No
48%
  • No
    48%
  • 46%
  • Non so
    6%

Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
6 agosto 2018 - 11:13
Be sono milioni di anni che dal sudamerica alle Filippine appunto all'India ecc ecc si costruiscono jeep che non sono della Jeep. Un po' come la Lotus 7 o la AC Cobra. Io se fossi FCA avrei trovato il tempo di denunciare tutti quelli che hanno imitato l'Alfasud o la 33, praticamente tutti eheheh!!
6 agosto 2018 - 11:17
L'unica auto che mi ha ricordato l'Alfasud in tempi relativamente recenti è stata la seconda serie della Delta del 93.
Ritratto di Giuliopedrali
6 agosto 2018 - 11:59
Anche la Opel Kadett ultima serie. Be però solo esteticamente. Parlando seriamente tutto sto puntare su Jeep mi preoccupa seriamente.
Ritratto di VEIIDS
6 agosto 2018 - 13:14
Quanta ignoranza! Non è che FCA si è svegliata di colpo, è che questo plagio sta per sbarcare in USA dove le proprietà intellettuali vengono TUTELATE, al contrario di quei miserabili paesi citati da voi. In Cina se provi a fare battaglia perdi, vedasi caso Range Rover Evoque e simili.
Ritratto di Giuliopedrali
6 agosto 2018 - 15:35
Infatti i cloni cinesi, sempre più rari, è rimasta la Landwind X7 clone della Evoque, e la Zotye SR9 clone della Porsche Macan hanno venduto pochissimo. Gli occidentali in realtà devono temere il loro design ormai superato dai cinesi invece...
Ritratto di VEIIDS
6 agosto 2018 - 17:36
Ma per favore...
Ritratto di 82BOB
6 agosto 2018 - 11:19
E' una barzelletta? Non è che faccia molto ridere... FCA si è data al cabaret!
Ritratto di news
6 agosto 2018 - 11:28
UN BARZELLETTA SEI TU.
Ritratto di news
6 agosto 2018 - 11:28
PER MOLTO MENO UN DECINA DI ANNI FA' LA RENAULT DIFFIDO' FIAT DAL CHIAMARE LA NUOVA PANDA "KUNGA" O UNA ROBA DEL GENERE NON RICORDO BENE,PERCHE' ASSOMIGLIAVA TROPPO ALLA RENAULT KANGOO... E FCA NON DEVE DENUNCIARE QUESTO PLAGIO PLATEALE?...INCREDIBILE COME CI SIAMO AZIENDE FALLITE COME MAHINDRA CHE COPIANO LA CONCORRENZA PERCHE E PIU' BRAVA.
Ritratto di BOSSHOGG
6 agosto 2018 - 11:44
3
Gingo. Ed è stata una fortuna, ci voleva il loro coraggio nel voler cambiare il nome alla panda!!
Pagine