NEWS

La New Stratos sarà prodotta in 25 esemplari

9 febbraio 2018

La Manifattura Automobili Torino costruirà una piccola serie della supersportiva ispirata alla Lancia Stratos e basata sulla Ferrari 430 Scuderia.

La New Stratos sarà prodotta in 25 esemplari

TORNA UN MITO - L’imprenditore tedesco Michael Stoschek ha concesso alla Manifattura Automobili Torino (MAT) di realizzare 25 esemplari della New Stratos, una fuoriserie con il telaio e il motore della Ferrari 430 Scuderia ispirata alla “mitica” Lancia Stratos, coupé diventata una leggenda dei rally dopo aver vinto tre edizioni consecutive del Campionato del Mondo (dal 1974 al 1976). La New Stratos verrà costruita in 25 esemplari e sarà venduta in tutto il mondo, secondo quanto ha rivelato questa mattina la MAT, un’azienda di Torino che si occupa di auto su ordinazione. La MAT costruirà una versione stradale dell’auto, una da corsa e una nota al momento come Safari, che potrebbe avere l’assetto rialzato e un look ispirato a quella da rally. I tre modelli saranno esposti al Salone dell’automobile di Ginevra (8-18 marzo).

SU BASE FERRARI? - La MAT non ha fornito dettagli tecnici sull’auto, quindi non sappiamo se la New Stratos riprenderà la base della Ferrari 430 Scuderia (con il suo V8 da 510 CV), ma il piccolo costruttore torinese ha anticipato che lo stile nostalgico dell’auto verrà preservato e che il motore erogherà 550 CV. I 25 esemplari della coupé saranno personalizzabili dai loro clienti. Lo stile della New Stratos è stato messo a punto 8 anni fa dalla Pininfarina, che aveva accolto la richiesta di Stoschek di realizzare un bolide ispirato alla Stratos. A capo di quel progetto c’era Paolo Garella, il fondatore della MAT, che può quindi “riversare” sui 25 esemplari tutte le competenze maturate nel corso dello studio e dello sviluppo. La Lancia non ha mantenuto i diritti di utilizzo sul nome Stratos, che sono stati acquisiti proprio da Stoschek.

Aggiungi un commento
Ritratto di Mattia Bertero
9 febbraio 2018 - 11:51
3
NEW STRATOS. La guardo e la mia conclusione é che non è male ma gli manca quella eleganza e allo stesso tempo quella ventata d'innovazione che portò la Lancia Stratos. Questa poi visivamente si vede che deriva dalla Ferrari. Gli manca l'anima...
Ritratto di stefbule
9 febbraio 2018 - 11:53
11
Le operazioni nostalgia son sempre pericolose e spesso non accontentano ne i fan del "vecchio modello" ne chi guarda avanti, poi a certi livelli diventa ancora più ardua la cosa. Questo è il classico giocattolo per ricchi annoiati (perchè di sicuro costerà un botto, tra il nm limitato e la meccanica che c'è sotto).
Ritratto di Emanuele.80
9 febbraio 2018 - 11:56
Mah... molto scettico sui revival nostalgici. Possono far vendere nell'immediato ma di certo non saranno auto che lasceranno il segno. Trovo molto più interessante proporre design nuovi innovativi, liberi da legami col passato.
Ritratto di Manuela Masetti
14 febbraio 2018 - 07:52
Soco completamente d'accordo !
Ritratto di Manuela Masetti
14 febbraio 2018 - 07:53
Sono completamente d'accordo con Lei !
Ritratto di M93
9 febbraio 2018 - 12:13
Pur non dispiacendomi, questo "reamke" lo trovo poco personale, seppur gradevole. Peccato che in Lancia non abbiano, tra le altre cose, nemmeno mantenuto i diritti di utilizzo di un nome mitico come Stratos.
Ritratto di Magnificus
9 febbraio 2018 - 12:23
Secondo me è ottima ma la vedrei bene come auto di serie per un rilancio del marchio
Ritratto di M93
9 febbraio 2018 - 12:30
@Magnificus - Per un eventuale, quanto improbabile ad oggi, rilancio io mi affiderei a qualcosa di più innovativo e stilisticamente nuovo, come da tradizione Lancia: i revival in stile post-modern non mi hanno mai convinto del tutto. Non metto in dubbio la bontà del mezzo, ma avrei osato di più. @Redazione - Non mi arrivano più le mail di risposta ai commenti, diversamente dalla newsletter giornaliera.
Ritratto di alex_rm
9 febbraio 2018 - 12:45
Già FCA sta facendo fatica a rilanciare il marchio Alfa(insieme a Maserati) che ha storia e gode di buona fama all estero,per Lancia non è in programma il rilancio del marchio.Allo stato attuale ci vorrebbero nuove auto Alfa(nuova Giulietta,un Suv C,ed uno più grande dello Stelvio(che è in arrivo),ed un ammiraglia di gruppo E) e nuove Maserati(un suv più piccolo del Levante(che è in arrivo)e la nuova granturismo)
Ritratto di neuro
9 febbraio 2018 - 12:49
ecco, questa è da 5 volanti!
Pagine