NEWS

Una Nissan Evalia molto speciale

11 luglio 2013

Il carrozziere Vernagallo ha trasformato una Nissan Evalia in un taxi scoperto, ispirandosi ai taxi Serena.

Una Nissan Evalia molto speciale
IDEA DI RITORNO - La Nissan si muove sul mercato dell’auto davvero a 360 gradi: non tralascia alcuna possibilità, vuoi di vendere, vuoi di fare parlare di sé. L’ultima notizia ha per ambientazione Capri e in generale le località balneari. Protagonista è una interpretazione del tutto particolare della monovolume compatta Nissan Evalia, che in pratica riprende un’idea di una quindicina di anni fa fu sviluppata con la Nissan Serena.
 
 
TAXI DA LUNGOMARE - Si tratta di un allestimento taxi - utilizzazione per la quale la Nissan Evalia ha già dimostrato di essere molto vocata, a New York e a Londra - ma con un’interpretazione particolare: l’Evalia C è infatti una versione in scala ridotta di quei bus panoramici che portano i turisti a visitare le città. Una proposta che è figlia di quella di 15 anni fa con le Nissan Serena di Capri, ma che appunto ben si addice a tutte le località balneari e turistiche.
 
TRE MOTORI POSSIBILI - La Nissan Evalia C non è realizzata direttamente dalla Nissan, ma nasce dalla collaborazione con il carrozziere Vernagallo di Venaria Reale, vicino a Torino. La base di partenza è l’Evalia di serie che viene trasformata in carrozzeria. Il primo esemplare della Nissan Evalia C è stato realizzato sulla base di una Evalia n-tec 1.5 dCi da 110 CV. La trasformazione è però possibile anche sulla base delle versioni 1,6 a benzina da 110 CV e l’altro diesel 1.5 dCi da 90 CV. 
 
 
VERSATILITÀ INTERNA - E possibilità di scelta c’è anche per l’allestimento di partenza: l’operazione è fattibile sulle tre versioni della NissanEvalia: Visa, Acenta e n-tec. La differenza sarà quella esistente nelle dotazioni che caratterizzato i tre equipaggiamenti. Elemento caratteristico dell’Evalia C by Vernagallo sono i due posti supplementari a scomparsa che consentono una notevole versatilità d’uso. Con 5 posti il bagagliaio ha una capacità utile di oltre 2.000 litri; con i sette posti il volume disponibile è di 1.000 litri. Se l’Evalia C è utilizzata in configurazione 5 posti i due sedili aggiuntivi vengono sistemati sui fianchi della parte posteriore dell’abitacolo. 
 
UN LUNGO LAVORO - La Nissan Evalia C è lunga 4,4 metri; l’accesso ai posti dietro avviene attraverso le porte scorrevoli sui due lati. La maneggevolezza è notevole, con raggio minimo di sterzata di 5,3 metri. L’operazione di trasformazione costa 29 mila euro, Iva inclusa. Il tempo richiesto per il lavoro è di cinque mesi. L’esemplare già realizzato costa 47.500 euro.

 

Nissan Evalia
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
6
7
12
24
39
VOTO MEDIO
2,1
2.05682
88


Aggiungi un commento
Ritratto di IloveDR
11 luglio 2013 - 19:05
4
solo che non mi piace il colore biancorosso!!! a Otranto il servizio taxi è effettuato sulle Ape Calessino, un Evalia così sarebbe il massimo della comodità...
Ritratto di tomkranick
11 luglio 2013 - 19:05
Ch
Ritratto di tomkranick
12 luglio 2013 - 16:01
A Capvi ne avevamo pvopvio bisogno! Gvazie Nissan
Ritratto di MatteFonta92
11 luglio 2013 - 19:23
3
Dovrebbero denunciare la Nissan per attentato alla salute degli occhi delle persone, questo coso è davvero orripilante!!!
Ritratto di Fr4ncesco
11 luglio 2013 - 19:50
Mi sembra piuttosto pratico e la "scopertura" permette di godersi il sole e il paesaggio attorno. Penso che nelle località balneari italiane tipiche come appunto Capri questo modello possa essere ottimo.
Ritratto di Fr4ncesco
11 luglio 2013 - 19:52
Aggiungo, vista la percorrenza piuttosto breve e la velocità turistica, sarebbe stato conveniente una propulsione elettrica, così anche da dare l'immagine del veicolo che rispetta la località turistica in quanto a smog.
Ritratto di fabri99
11 luglio 2013 - 21:21
4
Sono d'accordo con te, anche sulla propulsione elettrica, solo una cosina mi preoccupa... Solitamente, nelle località balneari, ci sono spesso temporali, brevi e forti... Certe volte durano pochi minuti, ma allagano tutte le strade... In un'auto, l'unica paura sarebbe di rimanere bloccati o di non poter sorpassare una pozzanghera troppo profonda, in questo trabiccolo... Beh, sinceramente, non credo che il tetto in tela possa fare molto sotto al temporale... Ciao!
Ritratto di Fr4ncesco
11 luglio 2013 - 21:53
Penso che i tassisti locali avranno i loro metodi per ovviare al problema. Già da tempo su Capri ad esempio ci sono delle Marea Weekend così senza il tetto e ancor prima le Regata, le 500 Giardiniera ecc
Ritratto di fabri99
12 luglio 2013 - 09:38
4
Capisco la comodità del tetto il tela, facilmente ripiegabile dietro ai sedili e in effetti sarebbe complicato mettere un tetto vero, perciò non si può fare molto... Potrebbero però installare dei finestrini dove normalmente ci sarebbero i vetri dell'auto, alzabili a comando quando comincia a piovere... Certo, quel tetto in tela continua ad essere un po' preoccupante...
Ritratto di MaCiao5
11 luglio 2013 - 21:43
3
Se non ricordo male Vernagallo ha "creato" anche la C4 Picasso cabrio e la Zafira cabrio, un obrobrio visto di persona nella stessa Capri. Bella idea ma.....quest'Evalia è ancora peggio delle altre due monovolumi! Quasi quasi preferisco gli Ape Calessino di Otranto (e ho visto pure quelli...devo avere lo stomaco pesante!) citati da IIoveDR
Pagine