NEWS

Le Nissan si acquistano anche online

Pubblicato 22 dicembre 2020

Attraverso il sito web della Nissan è possibile scegliere e configurare il modello desiderato, il tipo di finanziamento e formalizzare l’acquisto in concessionaria.

Le Nissan si acquistano anche online

La Nissan attiva un servizio di vendita online, unendosi così a tutte quelle case automobilistiche che, per far fronte alla crisi del settore, facilitano il processo di acquisto. Accedendo al sito nissan.it e cliccando su Nissan Shop@Home, il cliente può accedere in un’area che gli consentirà di selezionare e configurare l’auto desiderata (sono presenti anche una rassegna di modelli in offerta in pronta consegna), scegliere la tipologia di finanziamento e prenotare un appuntamento con relativo test drive presso un concessionario vicino casa.

È possibile, per ogni modello scelto, salvare diverse configurazioni, confrontare allestimenti e prezzi, nonché condividere la propria configurazione con amici o parenti (la condivisione avverrà attraverso un codice ID univoco). La Nissan mette inoltre a disposizione un simulatore utile per calcolare il finanziamento. Si può quindi visualizzare una proposta di rata standard, oppure, impostando la durata e l’anticipo, calcolarne una personalizzata. 

Per facilitare la scelta del veicolo, la Nissan ha inserito una sorta di assistente virtuale denominato Car Chooser. Il cliente, dopo aver indicando budget, esigenze e utilizzo della vettura, potrà quindi visualizzare il modello che più gli si addice tra quelli proposti. Portata a termine la scelta e la configurazione del veicolo, lasciando i dati, si verrà ricontattati dalla concessionaria di zona scelta così da poter visionare la vettura, effettuare un test drive e, infine, formalizzare il contratto di vendita.





Aggiungi un commento
Ritratto di Claus90
22 dicembre 2020 - 16:48
Wow che genialità.
Ritratto di Quello la
22 dicembre 2020 - 17:44
Non capisco la differenza con un configuratore classico.
Ritratto di Miti
22 dicembre 2020 - 18:37
1
Mah...
Ritratto di Sdruma
23 dicembre 2020 - 09:09
La vendita online apre a uno spiraglio pericolosissimo, infatti, l'acquisto in concessionaria può essere motivato da molteplici fattori, come la disponibilità del venditore, la cortesia dell'officina autorizzata, la preparazione dei tecnici in loco; tipiche domande che vengono spesso rivolte prima dell'acquisto. Se puntiamo tutto sull'online, si genera semplicemente quel paradosso alla Amazon o alla Ebay, il prodotto che si vende meglio è quello che più risalta per prezzo o per moda, si genera quindi un mercato improvvisamente diverso, dove l'utente medio acquista online ma non conosce la rete che cè alle spalle, l'officina e la concessionaria vanno in secondo piano; anche se è risaputo, il vero gettito di denaro per una casa costruttrice sono la ricambistica e le officine autorizzate con tutto il post vendita che ne segue. Credo che questa corsa improvvisa all'online nell'acquisto di una vettura sia dettato da un momento di crisi, e ci sta, ma non può essere questo un piano sul lungo termine.
Ritratto di Andre_a
23 dicembre 2020 - 13:33
9
Ci sono diversi ambiti in cui online e negozio fisico convivono, entrambi hanno i loro punti di forza, penso che anche il mercato dell'auto si possa spostare, almeno parzialmente, online.
Ritratto di Alfiere
23 dicembre 2020 - 10:20
1
Molti beni vanno visti di persona, ecco perchè il retail online non ha sostituito tutto il tradizionale.
Ritratto di sergioxxyy
23 dicembre 2020 - 11:16
Comperi online ma prima sei andato a vederla, provarla, fare 100 domande in concessionaria………… siamo alle solite: chi meno fa poi vende!!!
Ritratto di Andre_a
23 dicembre 2020 - 13:36
9
Non ho mai capito chi lo fa con l'abbigliamento. Moltissime catene ti permettono di comprare una decina di capi e restituire quelli che non si usano completamente gratis. Bisogna essere proprio delle brutte persone a provare i vestiti in negozio e comprarli online.
Ritratto di Andre_a
23 dicembre 2020 - 13:31
9
È un normale configuratore, comprare un'auto online significa altro. E poi non c'è la Nissan GTR!