Nissan Vmotion 2.0: la berlina di domani

10 gennaio 2017

La concept Nissan Vmotion 2.0 fa esordire linee più spigolose e taglienti, che ritroveremo sulle future auto della casa giapponese.

Nissan Vmotion 2.0: la berlina di domani

PIÙ SLANCIO ALLA CARROZZERIA - La Nissan rinnoverà presto l’estetica delle sue berline e adotterà linee più spigolose e affilate. L’ispirazione sarà il prototipo n Nissan Vmotio2.0, esposto al Salone dell’automobile di Detroit, che introduce stilemi del tutto inediti rispetto a quelli odierni: la griglia del radiatore avrà una forma a V più marcata, i fari saranno rastremati e il tetto apparirà come sospeso dalla fiancata, regalando alla vista laterale un aspetto più filante. L’impressione che ne deriva è di un’automobile dalle linee slanciate, accattivanti, che appare più compatta delle sue reali dimensioni: la Nissan Vmotion 2.0 misura in lunghezza 486 cm e rientrerebbe pertanto nella stessa categoria delle Ford Mondeo e Volkswagen Passat, pur avendo una coda meno squadrata. Se prodotta, potrebbe essere una concorrente diretta della recente Kia Stinger (la vedi qui).

 

SCHERMO IN ALTO - L’approccio è del tutto inedito anche nell’abitacolo della Nissan Vmotion 2.0, dove la strumentazione è montata più in alto rispetto alle automobili tradizionali: il grosso schermo svolge le funzioni di quadro strumenti, interfaccia per il sistema multimediale e controllo per le funzioni della guida autonoma ProPilot, di cui la Nissan Vmotion 2.0 è dotata. La soluzione del volante in stile cloche è studiata per migliorare la visibilità del conducente. Il tunnel centrale, che riprende la grossa palpebra sulla plancia, include uno schermo nella parte terminale e consente ai passeggeri posteriori di vedere le informazioni presenti sul monitor principale. La berlina adotta un impianto audio studiato per riprodurre il suono a 360° e impiega una versione evoluta della tecnologia per la guida assistita, che in futuro gestirà in automatico la guida nel traffico e anche l’attraversamento degli incroci.

Aggiungi un commento
Ritratto di MAXTONE
10 gennaio 2017 - 17:37
Lexus totalmente mah
Ritratto di slvrkt
10 gennaio 2017 - 17:54
2
cosa ci vedi di Lexus? qui almeno la calandra non e' malaccio, anzi e' la sola cosa che si salva probabilmente. Il resto e' triste e prevedibile, ma riprende stilemi "inventati" da Nissan prima che dagli altri; brutti (come il tetto il taglio fake della carrozzeria sul montante posteriore per effetto floating che Lexus ha "copiato" su RX), ma inventati da lei.
Ritratto di MAXTONE
10 gennaio 2017 - 18:05
Tutto è Lexus qui. Di varie epoche: Il finestrino posteriore con gomito appuntito è apparso su.IS (XE20) 2005-2013, la fanaleria posteriore è quella di GS 2013, i gruppi ottici anteriori riprendono il design introdotto da Lexus con IS XE30 e portato avanti con RC e su nuova LS, la linea di cintura così alta e massiccia estremizza quella di IS seconda serie. Non voglio criticare Nissan con questo ma hanno un centro stile che farebbe invidia a qualunque marchio generalista, a che serve @ttingere ai premium di altri gruppi?
Ritratto di slvrkt
10 gennaio 2017 - 18:25
2
non esiste una Nissan (ed un Infiniti) decente dai tempi della Z prima serie: dopo, solo spazzatura, senza alcuna eccezione: e te mi parli di centro stile Nissan che fa invidia a chi? a Ssangyong, magari, ma non ne sono certo. Tornando al concept, quei dettagli che citi non sono squisitamente Lexus, ma un po' di tutti dai... i fari sono un'estremizzazione ed irrigidimento del design della Altima e Murano semmai,(proposto prima da Nissan), ma cmq fanno schifo; i posteriori, bo, sono fari di tutti; linee tese, cintura alta, sono ovunque nei concept; il finestrino posteriore ricorda solo la Altima, e niente altro; bruttissimo anche quello. La fiancata cosi' scavata mi pare originale invece, e decente. Ovvio che una cosa simile non e' fattibile in produzione.
Ritratto di AMG
10 gennaio 2017 - 19:04
Si a prima vista è così. Poi invece vedi che è solo un concept (con le linee tese e infinitamente solite di questi) e elementi caratteristici della Nissan (fari posteriori, griglia frontale...). Gli stessi fari gli avevo visti su concept Nissan nel 2014 a Parigi, che imitavano linee squadrate delle auto d'epoca (tipo le belle re interpretazioni render moderne della Delta Integrale per intenderci). Le linee tese infine hanno più cose in comune con i concept Peugeot che con quelli Lexus... Davvero dell'eleganza futuristica della Lexus ha ben poco
Ritratto di AMG
10 gennaio 2017 - 19:06
D'altronde non ne ha il carattere. E' un concept quasi banale a voler dire. Non mi pare che quelli Lexus trasmettano lo stesso
Ritratto di MAXTONE
10 gennaio 2017 - 21:16
Ciao AMG in effetti guardandola meglio è piuttosto generico come concept e non ha l'anima di Lexus né il suo design "organico" che le conferisce quella fortissima carica di personalità (la quale può piacere oppure no ma c'è). Questo sembra più una di quelle maquette da utilizzare nelle pubblicità dei cosmetici per l'auto un po come la tesla di segmento C. Cosa ne pensi del fatto che più di qualcuno abbia trovato somiglianze negli interni di nuova LS con quelli di Classe S?
Ritratto di AMG
11 gennaio 2017 - 14:43
Trovo che sia vero. E non vedo dove altro modo potrebbero averli presi. E' solo il particolare dell'inserto-inserti con le righe della plancia, e un pò la forma che da questi, che è tale a quella della S. Tuttavia non la trovo una somiglianza "scandalosa", anzi, gli interni della LS corrispondono perfettamente ai tratti stilistici tipici delle ultime Lexus e sul carattere non ci trovo proprio nulla da dire, l'effetto è più lexus che S, anche se è vero che quella parte della plancia, che crea la curva più significativa e importante dell'abitacolo, confonde bene. Comunque è accettabile, anche perché le "righe" corrispondono ad un solo tipo di inserto di radica della Stella, mentre la forma è sì chiaramente ispirata.
Ritratto di Moreno1999
10 gennaio 2017 - 21:20
4
Anche a me puzza di Lexus comunque
Ritratto di slvrkt
10 gennaio 2017 - 17:52
2
banalissima e senza anima, ma non male ed in fondo coerente con la linea della attuale Maxima; tuttavia confido che sapranno stravolgerla e rovinarla mentre la traducono nel modello di produzione: la bruttezza e' un imperativo irrinunciabile in casa Nissan
Pagine