NEWS

Nissan Z Proto: lunga vita alle coupé

Pubblicato 16 settembre 2020

La Nissan Z Proto anticipa il modello di serie atteso nel 2021. Lo stile è ispirato alle Z del passato, ma il motore è un moderno 3.0 bi-turbo V6.

Nissan Z Proto: lunga vita alle coupé

STIRPE DI SUCCESSO - Le sportive della famiglia Z hanno segnato la storia della Nissan, che ne ha realizzate cinque generazioni a partire dal 1969, quando esordì la 240Z: era una coupé dal look riuscito e con motore sei cilindri, che riscosse molto successo soprattutto Stati Uniti. La stirpe è stata portata avanti dalle 280Z, 300ZX e 350Z, fino alla 370Z del 2014. Oggi la casa giapponese ne svela l’erede, la Nissan Z Proto, la cui versione di serie, che potrebbe chiamarsi 400Z, arriverà nelle concessionarie dal 2021. Purtroppo questo nuovo modello non sarà disponibile in Europa, lasciando a bocca asciutta tanti appassionati.

OMAGGIO AL PASSATO - La Nissan Z Proto rappresenta quasi al 100% il modello di serie e ha un design che prende spunto un po’ da tutti i modelli Z del passato. Ha linee molto pulite, una vera rarità oggi, con superfici levigate e pochi inutili orpelli a rovinare le forme. C’è un frontale caratterizzato da una presa d’aria rettangolare, come nella 350Z, i fari con luci a led tonde che ricordano quelle della 240Z, il classico lungo cofano anteriore, un elemento distintivo di tutte le “zeta”, le sinuose fiancate e la slanciata silhouette, con un tetto che digrada rapidamente verso la coda, dove troviamo fanali a led inseriti in una fascia nera come nella 300ZX.

PLANCIA ESSENZIALE - Anche l’interno della Nissan Z Proto, che è una due posti “secchi”, è caratterizzato da un design razionale, con qualche richiamo al passato. Come nel caso dei tre strumenti circolari posti nella parte alta della consolle, che sono un omaggio a quelli della 240Z. La plancia è sobria e minimale, come si addice a una sportiva, ma non mancano elementi di modernità, come la strumentazione completamente digitale e il grande sistema multimediale al centro della console.

CAMBIO MANUALE - La Nissan Z Proto ha la trazione posteriore e il cambio manuale a 6 rapporti, una vera e propria rarità fra le auto sportive moderne (la rivale Toyota Supra è solo automatica, per esempio). Questo, insieme alle dimensioni contenute (con una lunghezza di 438 cm), mostra quanto la Nissan abbia voluto realizzare una vettura destinata ad un pubblico di appassionati della guida un po’ vecchio stile. E il motore? La casa non ha ancora annunciato quale sarà ma, secondo indiscrezioni, dovrebbe trattarsi del 3.0 V6 bi-turbo utilizzato dalla Infiniti, che dispone di circa 400 CV.

Nissan 400Z
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
27
10
4
1
4
VOTO MEDIO
4,2
4.19565
46


Aggiungi un commento
Ritratto di Probabilmente
16 settembre 2020 - 11:25
Bella linea, ottime proporzioni, richiama la Fairlady molto bene. Solo il quadro digitale non mi piace. Io però continuo a sognare un'erede della Silvia con un 1.8l turbo (che già hanno in casa) per fare a gomitate con la prossima GT86/BRZ.
Ritratto di flavio84
16 settembre 2020 - 13:41
Bella!!non è un suv non è elettrica, finalmente un auto. Che purtroppo non arriverà qui ma non avevo dubbi...
Ritratto di zero
17 settembre 2020 - 11:47
Io aggiungo alla lista dei meriti (no batterie, no ruote alte...) anche il cambio manuale e un a coda bella e personale.
Ritratto di flavio84
17 settembre 2020 - 18:33
Dietro mi ricorda la silvia
Ritratto di mika69
16 settembre 2020 - 11:29
un po' americana anni 70 in alcuni tratti. La calandra non mi piace.
Ritratto di Andre_a
16 settembre 2020 - 11:38
5
Avrei preferito un 6 cilindri in linea, ma direi che meccanicamente non ci si può lamentare. Molto bella dentro e fuori, mi piacerebbe se, lanciando una frecciatina alla triade tedesca, avessero il coraggio di chiamarla 300Z. Curioso di conoscere il peso, anche se non è stato il punto forte delle ultime Z, e soprattutto il prezzo.
Ritratto di FG
16 settembre 2020 - 12:41
Sottoscrivo al 100%... cmq tanto non la vedremo mai in Europa: l'hanno appena detto ufficialmente (mercato delle sportive in calo, troppi costi per le emissioni ecc)
Ritratto di Andre_a
16 settembre 2020 - 13:08
5
Non sarei così pessimista. Come dicevo poco sotto, l’importazione parallela non è così complicata, anche se sono rari, immagino ti sarà capitato di vedere un Ram o un Challenger per strada.
Ritratto di FG
16 settembre 2020 - 14:48
Sì, ok. Ma io parlo di importazione ufficiale. Con l'importazione parallela si finirà per pagarla quanto una BMW M4 full optional. E allora...
Ritratto di Andre_a
16 settembre 2020 - 16:20
5
Lo stesso discorso dovrebbe anche per le sportive Made in the USA, eppure qualcuno che se le compra c’è. Sicuramente meno che nel paese d’origine e meno di quante ne venderebbero importandole ufficialmente.
Pagine